Midnight Mass 1 x 04 “Book IV: Lamentations” Recensione

Midnight Mass 1 x 04 “Book IV: Lamentations” Recensione
Reading Time: 4 minutes
RECENSIONE PUNTATA PRECEDENTE MIDNIGHT MASS

Questo è il nostro punteggio 3/5

Commento personale alla puntata

Beh, è ​​stato un finale un po’ nervoso, vero? Al di là di questa conclusione, Midnight Mass inizia ad aumentare la stranezza mentre padre Paul sembra essere posseduto da questo strano demone e le idee tra fede e scienza iniziano a confondersi.

Vedere Erin non più incinta è certamente un grande colpo di martello, e qualcosa che rafforza le sue stesse convinzioni che Dio operi in modi misteriosi.

E misterioso è sicuramente il nome del gioco qui. Questa serie ha fatto bene a flirtare con queste idee di religione e scienza, ma sicuramente ci vuole tempo per arrivarci. Non è mai una buona cosa quando si tratta di horror, e come accennato prima questo spettacolo è in realtà più vicino a un dramma religioso che a un calvario davvero spaventoso.

Anche la decisione di uccidere Riley è strana, dato che è la proverbiale ancora che tiene tutto insieme ed è ancora in un viaggio spirituale, ma dovremo aspettare e vedere se il “maestro dell’horror moderno” ha un piano generale per questo o no.

Ma ecco cosa è successo nel 4° episodio di MIdnight Mass

L’episodio 4 di Midnight Mass inizia con Sarah che esamina Erin. Quando fa una scansione, sembra che abbia abortito il suo bambino perché non è nel suo utero. Dopo aver prelevato un campione di sangue, Sarah è scioccata nello scoprire che la fiala fuma e prende fuoco quando reagisce con la luce del sole.

Nel frattempo, Bev si prende cura di padre Paul, procurandogli la zuppa e annullando la messa per incoraggiare la sua guarigione. Con la stanza immersa nell’oscurità, Paul decide di confidarsi con Bev, dato che è una compagna di fede. Ammette che qualcosa sta cambiando dentro di lui e secondo Paul, può “sentire Dio”. Potrebbe essere questo il demone/angelo che abbiamo visto nel capitolo precedente?

Bene, dato che la luce del sole sembra bruciare anche lui, rafforza decisamente quel concetto.

In mare aperto, Riley raggiunge Ed sul peschereccio. Grazie alle sue chiacchierate con Paul, Ed si apre e ammette di amare Riley, ma è difficile per lui dimostrarlo. Dopo il loro sfogo nel primo episodio, questo è almeno un progresso nella loro relazione estranea.

Tornati sull’isola, Erin e Riley si siedono e parlano. La rivelazione che non è più incinta ha completamente distrutto la ragazza, soprattutto considerando che la sua gravidanza l’ha salvata da un miserabile e orribile calvario sulla terraferma.

Riley nel frattempo, le parla del suo sogno. Erin è uno strano enigma, che opera da qualche parte in quella zona grigia tra credente e ateo, e interroga Riley su cosa succede quando muoiono. La sua via di mezzo le permette di vedere entrambi i lati dell’argomento, mentre Riley analizza scientificamente ciò che crede accada, incluso il rilascio di DMT e il flusso di ricordi e sogni.

Mentre Erin parla della sua versione del paradiso, decide di andare sulla terraferma per avere una seconda opinione su ciò che le sta accadendo.

Mentre il giorno diventa notte, padre Paul lascia la sua casa e cammina per il parco, borbottando passaggi della Bibbia. Mentre lo fa, si dirige da Mildred per continuare la loro solita sessione della Messa. Mentre tutto procede senza intoppi, a casa Paul si piega in due e si ritrova a lottare. Infatti quella sera beve anche un’intera fiala di alcol.

A metà drink, però, Joe si presenta a casa sua e ammette che Paul sembra molto simile a come era solito Pruitt durante i suoi anni più giovani. Paul cerca di parlargli del suo alcolismo – e riuscendo a combattere i suoi impulsi – incoraggiando Joe a entrare per un abbraccio. Mentre lo fa, Paul si rifiuta di lasciarlo andare, alla fine vede Joe tirarsi indietro, sbattere la testa su un tavolo e crollare, il sangue che gli cola dal cranio. Paul però non chiama un’ambulanza e inizia invece a bere il sangue di quest’uomo.

Al mattino, la messa sembra destinata ad andare avanti, ma c’è un problema. Con Joe morto e padre Paul seduto in un angolo della stanza, il sangue incrosta i suoi vestiti e la sua bocca, Bev si presenta e decide di ripulirlo, noncurante dell’intera scena del delitto. Veramente? Qualcuno così religioso come questo è assolutamente d’accordo con l’omicidio? Ad ogni modo, mentre mostra cosa gli fa la luce del sole, Bev escogita un piano tutto suo.

Midnight Mass 1x04 Book IV: Lamentations Recensione

Conduce la messa, incoraggiando Dolly a iniziare a cantare e a tenere occupati i cittadini, mentre Bev porta Wade nelle camere di Paul. Vuole che scarichi il corpo in mare, nascondendo completamente le prove.

Sulla terraferma, Erin riceve notizie devastanti. A quanto pare non è mai stata incinta, dato che gli ormoni nel suo corpo sono tutti a livelli normali. Erin è confusa e assolutamente devastata, e alla fine torna sull’isola quando il dottore la incoraggia gentilmente a cercare aiuto psichiatrico.

Riley va alla ricerca di risposte con padre Paul, ma è distrutto quando scopre che Joe non è presente alla riunione. Dato che sua sorella è morta (qualcosa che ha rivelato a Riley la sera prima), Paul gli mente e afferma che Joe è tornato sulla terraferma per vederla. Questo suona immediatamente un campanello d’allarme quando Riley si rende conto che gli ha mentito.

Quella sera, Paul riceve la visita dell'”Angelo di Dio”, che si presenta per versare il suo sangue nella fiala vuota posta in cima al tavolo. Riley, ancora scosso dalle bugie di Paul, si dirige verso la sala della comunità e vede questo strano demone. Mentre lo fa, improvvisamente si avventa su di lui, procedendo a succhiargli il sangue.

Midnight Mass 1x04 Book IV: Lamentations Recensione

Voi cosa ne pensate?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page