Vikings: Valhalla 1 x 01 “The Greenlanders” Recensione

Vikings: Valhalla 1 x 01 “The Greenlanders” Recensione
Reading Time: 4 minutes
IL NOSTRO ARTICOLO SU VIKINGS: VALHALLA

Questo è il nostro punteggio 4/5

Commento personale alla puntata

Vikings: Valhalla inizia in modo abbastanza decente qui, con una scenografia sontuosa, una grande azione e una solida tensione per l’avvio. Aiuta anche il fatto che molto di questo sia molto autentico per il periodo di tempo, e i personaggi sicuramente sembrano la parte.

Non sono del tutto sicura del motivo per cui hanno scambiato il genere di Haakon e il modo pesante in cui è stato presentato è un po’ un segno nero in quello che altrimenti sarebbe un ottimo episodio.

Tuttavia, il dramma funziona bene per introdurre vari personaggi e rende omaggio anche alla serie Amazon Viking. I continui ritorni al passato con Ragnar e il suo gruppo eterogeneo danno a questo un senso del tempo e del luogo, stabilendo anche rapidamente le linee di battaglia e come i nostri personaggi si inseriscono in questa storia.

Con il destino di Freydis in bilico, tocca a Leif e Harald cercare di salvarla. Ma avranno successo?

vikings valhalla 1x01 the greenlanders recensione

Ma ecco cosa ci mostra il 1° episodio di Vikings: Valhalla

L’episodio 1 di Vikings: Valhalla inizia nell’Europa dell’XI secolo. Questo è molto lontano dai racconti di Ragnar Lothbrok, che a questo punto non è che una leggenda. Nei 100 anni successivi, i Vichinghi hanno lasciato le loro terre d’origine settentrionali e si sono stabiliti in tutta Europa e in Inghilterra. Il fatto è che questa è diventata una minaccia continua per i Sassoni, che si rivolgono al re Aethelred II per trovare una soluzione al problema dei Vichinghi.

Uno di questi insediamenti, vicino a Londra, si chiama Danelaw. Ospita il principe Harald Sigurdsson, che ha deciso di andarsene e tornare a casa.

Probabilmente va bene anche perché a Londra, le leali guardie di Aethelred, gli Sten, vengono avvelenate, con ordini contro di loro e altri vichinghi o con lo sterminio immediato. Gli incendi divampano su e giù per la costa mentre uomini e donne vengono massacrati e case e villaggi distrutti.

È una mossa audace, che rischia di accendere le fiamme della guerra. Questo è in seguito noto come il massacro del giorno di San Brice, epurando tutti gli insediamenti vichinghi dalle coste inglesi.

Il re Canuto di Danimarca nota cosa è successo e parte per una crociata per vendicarsi. Tra coloro che si uniscono ci sono i fratelli Leif e Freydis. Incontriamo per la prima volta questi due personaggi sul mare mentre sfidano gli elementi e riescono a navigare un’onda spaventosamente grande che minaccia di inghiottirli. Sono venuti dalla Groenlandia, sfidando il mare aperto e gli elementi per arrivare a destinazione. Questo sembra essere Kattegat in Norvegia.

Sfortunatamente, molte navi con Harald sono state distrutte, centinaia sono andate perdute ma Harald stesso è sopravvissuto.

Ora, tutti questi vichinghi si sono riuniti per discutere di vendetta contro gli inglesi. Per Leif Eriksson, i suoi ragionamenti sono molto diversi. Sta cercando qualcuno che porti una croce. È una croce inglese, quindi sembra che l’unico vichingo che lo indosserebbe sia qualcuno dall’Inghilterra.

vikings valhalla 1x01 the greenlanders recensione

Il fatto è che anche Freydis lo sta cercando. Si scopre che quest’uomo l’ha abusata e potrebbe benissimo essere su una delle tante navi in ​​arrivo a Kattegat. Sfortunatamente, non ci vuole molto per trovarlo, un uomo carismatico di nome Olaf Haraldsson.

Leif e Freydis lanciano una spedizione per rintracciare l’uomo, ma sfortunatamente si accampa all’interno di un grande insediamento che ospita un intero esercito di soldati. Sfortunatamente questo fa sembrare la loro missione senza speranza a questo punto, incapace di vendicarsi dato il gran numero di fratelli vichinghi tra loro. Freydis è testarda, ma mentre osserva da lontano, si rammarica di non aver corso rischi al molo quando avrebbe potuto farlo.

Olaf arriva per vedere il re Canuto di Danimarca e cerca di concludere un affare. In cambio della conoscenza delle coste inglesi e di come colpirle adeguatamente, Olaf suggerisce una conversione di massa dato che tutte le tribù pagane sono radunate insieme. Questo potrebbe innescare una guerra civile, ma senza questa conoscenza delle difese inglesi, avrebbero colpito a vuoto. Ebbene, indipendentemente dalla sua conoscenza, il re rifiuta la sua offerta.

Quella notte, Canuto raduna i Vichinghi e parla con passione dell’attacco in Inghilterra, esortandoli a prendere le armi e contrattaccare. Tra i presenti ci sono i groenlandesi, poiché Leif inizia a mettere in dubbio il suo scopo.

Sfortunatamente, nonostante la folla e la sua partecipazione alla causa, scoppiano scontri tra cristiani e pagani. Harald riesce a parlare con loro, pronunciando un appassionato discorso sul sangue vichingo e minando inavvertitamente il governo di Canuto.

L’unico a non essere tra loro però è Freydis, che dorme su una collina. Riceve la visita di una donna di nome Estrid Haakon, che le dice che è molto lontana da casa. Incoraggia Freydis a dirigersi verso Kattegat, che Freydis trasmette agli altri groenlandesi quella notte.

Leif, nel frattempo, si trova di fronte a un gruppo di vichinghi che affermano che suo padre ha fatto loro un torto, commettendo un omicidio. Intorno a lui, Leif è costretto a combattere ma riesce a sconfiggere i guerrieri, attirando di conseguenza l’attenzione di Harald. Incoraggia Leif a unirsi a lui per la gloria della battaglia, avendo bisogno di buoni capitani di navi per la sua causa.

Sebbene Leif accetti di pensarci, lo dissuade anche da Freydis, dato che è cristiano e questo non le andrà bene.

A Kattegat, Freydis si intrufola nella sala principale durante i festeggiamenti. Con Leif che funge da distrazione, con l’intenzione di lasciare agire Freydis, salta su Gunnar Magnursan e incide una croce sul suo petto. Dopotutto non era Olaf.

Olaf vuole una punizione e promette di radere al suolo la città a meno che ciò non accada. Harald difende Freydis, incoraggiandola a mostrare le sue cicatrici come prova di ciò che ha dovuto sopportare. Anche se questo influenza un po’ la folla, non è abbastanza per convincerli completamente, poiché è stata portata via in attesa del suo giudizio.

Voi cosa ne pensate?

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page