The Terror 1 x 01 “Go for Broke” Recensione

Reading Time: 3 minutes

La serie storica The Terror si occupa di una spedizione audace attraverso l’Artico a metà del 19° secolo, che si conclude fatale. L’episodio ritmato atmosferico concorda con una storia agghiacciante dell’orrore la cui tensione è nell’incertezza.

Il nuovo dramma storico The Terror di AMC, circonda una storia di produzione piuttosto interessante. Basato sul libro con lo stesso nome di Dan Simmons, hanno lavorato per un adattamento televisivo del romanzo del 2007 per diversi anni. Nel 2013, AMC ha collaborato con la società di produzione di Ridley Scott, Scott Free e lo sceneggiatore commissionato David Kajganich per trasporre lo storico racconto spaventoso della televisione. Nel 2016, sono stati ordinati dieci episodi per una prima stagione del format.

Inizialmente era stato programmato come una specie di serie antologica in cui si voleva filmare in diverse stagioni, le più diverse storie dell’orrore. Al momento non è chiaro se questa idea sia ancora perseguita, il che ovviamente dipende anche dal modo in cui la serie TV arriverà al pubblico. Il punto di partenza di questa potenziale antologia è il libro di Dan Simmons The Terror, in cui un gruppo di marittimi britannici a due navi – l’Erebus e The Terror – cercano un percorso attraverso l’Oceano Artico verso l’Oceano Pacifico. Mentre alcuni membri di questa spedizione attendono con impazienza un’incertezza gelida, mentre si aspettano gloria e onore, i pochi veterani di questa pericolosa avventura si mostrano piuttosto scettici.

La paura arriva presto nella serie, come deve arrivare: mentre gli ottimisti stanno già sbirciando la fine del tunnel di ghiaccio tra i partecipanti, ma l’implacabile Artico a volte scrive le proprie regole. Dopo alcuni ostacoli e la morte misteriosa di un giovane marinaio, gli equipaggi di entrambe le navi vengono letteralmente messi in ghiaccio. Alcuni hanno visto arrivare questo dilemma, specialmente l’esperto capitano Francis Crozier (Jared Harris), che è già andato alla deriva in questi imprevedibili climi e ha messo in guardia urgentemente contro una situazione così disperata. Ma il capo di questa spedizione, il glorioso Sir John Franklin (Ciaran Hinds), confida in Dio e nel suo destino di raggiungere per la sua patria ciò che nessuno prima di lui ha raggiunto. Ma a quale prezzo? Per il clima impietoso e il morale della sua squadra non sono apparentemente gli unici due fattori che rappresentano un grande pericolo qui …

The Terror è relativamente lento, se non un po’ lento dai blocchi di partenza. Allo stesso modo timidi, come i marinai fanno progressi nell’oceano artico concentrato, è anche la velocità di narrazione. Di conseguenza, una tensione tesa si accumula in pace e tranquillità, la cui intensità si intensifica con il passare dei minuti. Già all’inizio, gli spettatori hanno promesso che lo sforzo di John Franklin e del suo equipaggio non è finito bene. Di chi o che cosa è la colpa? Il comandante arrogante che ha dato troppo se stesso e la sua truppa? È stato l’impulso tra gli armatori fissi che alla fine sono stati impazziti per la loro disperazione? O qualcos’altro sta andando in giro nel ghiaccio, una terribile creatura mitica.

L’atmosfera stabilita diventa rapidamente la carta vincente del formato, che nell’episodio pilota gioca abilmente con le aspettative del suo pubblico. Ancora e ancora ti aspetti uno shock improvviso, ma la messa in scena non può essere tentata. Fondamentalmente, non accade nulla di straordinario: conosciamo alcuni dei personaggi principali, impariamo la loro missione, ci sono alcune piccole sfide da padroneggiare, e piangiamo la morte improvvisa di un marinaio, che in questo momento in questa professione non è stato insolito, Le circostanze di come il giovane è stato ucciso sono alquanto sconcertanti. Ma chi crede nelle cause soprannaturali?

Come sempre vi ricordo di continuare a seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e sulle nostre pagine affiliate Serie Tv News e Tutta colpa delle serie TV

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page