fbpx

The Resident 5 x 03 “The Long and Winding Road” Recensione

The Resident 5 x 03 “The Long and Winding Road” Recensione
Reading Time: 4 minutes
RECENSIONE PUNTATA PRECEDENTE THE RESIDENT

Questo è il nostro punteggio 5/5

Commento personale alla puntata

Arrivederci, Nicolette Nevins. Hai cambiato la vita di tanti sia nella vita che nella morte. Anche se sapevamo tutti che sarebbe stato un episodio difficile, non mi aspettavo che Conrad reagisse meglio di me. 

Tanto di cappello agli scrittori per aver consegnato un addio degno della grandezza che trasudava sempre dall’amorevole e premurosa Nic. 

Come ho accennato in un post precedente , l’uscita di Emily Van Camp doveva avere un senso in termini di carattere, che amava incondizionatamente Gigi e Conrad e non li avrebbe mai abbandonati. Pertanto, l’unica narrativa che aveva senso era uccidere Nic. 

the resident 5x03 the long and widing road recensione

Ma ecco cosa è successo nel 3° episodio di The resident

Dopo una collisione con una sola auto, Nic è stata trasportata in elicottero al Chastain, dove dopo diverse scansioni TC e un esame approfondito da Pravesh, è stata dichiarata cerebralmente morta.

È una realtà difficile da accettare per una persona cara, soprattutto quando, all’esterno, Nic sembrava serena e in salute.

Kyle negava la sua morte e, sebbene il suo rifiuto a Conrad fosse comprensibile, ha anche peggiorato ulteriormente la situazione. Questa è l’ultima cosa che Conrad voleva. Tutti al Chastain amavano Nic come uno di loro e hanno fatto di tutto per salvarla, dagli specializzandi alle infermiere ai medici. 

Non direi che Conrad negava, ma era ottimista perché voleva un risultato diverso. Come potrebbe non farlo?

the resident 5x03 the long and widing road recensione

Il suo lieto fine era appena iniziato. Conrad e Nic si sono sposati e hanno accolto Gigi. Hanno resistito a così tante tempeste che non voleva arrendersi; non voleva rinunciare a lei. Ma Conrad è un uomo di scienza che affronta quotidianamente queste situazioni con i pazienti. Voleva l’onestà, e l’onesta verità è che Nic non era più con loro. 

L’unica cosa che le faceva battere il cuore e far respirare i suoi polmoni era una macchina. A questo punto, tutto ciò che potrebbe fare per lei è onorare i suoi desideri sulla donazione di organi. Non avrebbe senso in termini di trama o personaggio per lui combattere per resistere perché conosce la realtà della situazione. 

Ma devi dargli credito per aver gestito la morte di Nic con classe e forza quando tutti avrebbero capito se l’avesse perso.

Scena dopo scena, il mio cuore si è spezzato sempre di più, ma non c’era niente di più tragico che Conrad accettasse la morte di Nic e portasse Gigi a vedere sua madre un’ultima volta. Sono anche crollata abbastanza intensamente quando hanno portato Nic attraverso i corridoi – la sua ultima passeggiata in un luogo in cui aveva trascorso così tanto tempo a dare tutta se stessa per gli altri. 

Vedere i flashback con tutti gli altri personaggi è stata una testimonianza dell’impatto che ha avuto su tutti alla Chastain. Lei era la colla che li teneva tutti insieme. Questa non è stata solo una perdita per Conrad e Gigi, è stata una perdita per ogni medico e per il Chastain nel suo insieme. 

E anche nei momenti più bui, gli scrittori sono riusciti a offrire un aspetto positivo con una trama che presentava un paziente che Nic ha aiutato mentre era in vita. La sua donazione di organi ha garantito al signor Lopez una seconda possibilità di vita sottoponendosi a un intervento chirurgico alla trachea.

the resident 5x03 the long and widing road recensione

Lascia che sia AJ a sottolineare che c’è un lato positivo anche nella tragedia; la donazione di organi può essere la luce in un tunnel molto buio. Per quanto ridicolo possa sembrare, non ho potuto fare a meno di sentirmi un po’ arrabbiato con Van Camp perché volevo egoisticamente che lei rimanesse. Era un personaggio così ben sviluppato e così parte integrante dello spettacolo, che è stata una perdita così grande sentita così profondamente. 

Dopo l’episodio, Van Camp ha parlato con TV Line e ha rivelato che il motivo per cui ha lasciato lo spettacolo includeva la sua famiglia in crescita, il COVID e un programma frenetico. Tutto giusto, lo so. la perdono. 

“Ho trascorso così tanti anni in televisione, ma poi improvvisamente le priorità sono cambiate”, ha spiegato. “Penso che arrivi un momento nella vita di ogni donna – nella vita di ogni persona – in cui diventa meno il lavoro e più la famiglia, ed è quello che è successo mentre stavo realizzando lo spettacolo. Facendo così tanti episodi in una città diversa e poi ci aggiungi il COVID, la maggior parte di noi non ha potuto vedere le nostre famiglie per quasi un anno. Ha davvero consolidato per me che la famiglia è dove si trova il mio cuore in questo momento”.

Ha spiegato che rimane in buoni rapporti con tutti.

“È un momento così agrodolce per me. Mi è piaciuto tantissimo fare The Resident per i quattro anni in cui ci sono stato. Spesso si sente parlare di qualcuno che è uscito da uno spettacolo perché era successo qualcosa di brutto o c’era del sangue cattivo. Ma in questo caso è l’esatto contrario. Non c’è altro che amore e rispetto tra tutti noi e questa decisione non è stata facile per nessuno. Ma era quello giusto per me, personalmente. Sono grato di essere stato accolto con comprensione e compassione”.

Quindi, anche se è stato sicuramente un momento difficile, ce la faremo tutti, fan di The Resident. Dobbiamo essere forti quanto lo era Conrad. 

Successivamente, Conrad inizierà il processo di lutto, che include anche il tentativo di capire cosa ha portato alla morte di Nic in primo luogo. Se non c’erano altre auto sulla scena, nessun’altra vittima e il suo corpo non ha subito altre lesioni tipiche di un incidente d’auto, cosa è successo?

Voi cosa ne pensate?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You cannot copy content of this page