The Midnight Club 1 x 09 “The Eternal Enemy” Recensione

The Midnight Club 1 x 09 “The Eternal Enemy” Recensione
Reading Time: 4 minutes

Indice dei contenuti

Recensione puntata precedente The Midnight Club

Questo è il nostro punteggio 3/5

Commento personale alla puntata

Il penultimo episodio di Midnight Club vede finalmente Spence raccontare una storia ed è piuttosto buona in verità. I colpi di scena di fantascienza e gli elementi del viaggio nel tempo sono un bel tocco, mentre la rivelazione che in realtà è Sandra piuttosto che Ilonka a tornare a casa è un bel tocco, soprattutto perché è l’unica a non essere coinvolta nel cerchio.

Tuttavia, lo spettacolo non è riuscito a catturare davvero l’essenza delle storie dell’orrore o ha ampliato il suo meta esame dei tropi dell’orrore. In effetti, la maggior parte delle paure sono in realtà derivate da paure di salto, quindi fai di questo quello che farai dopo il primo episodio lo ha stabilito come un povero tropo dell’orrore!

Nonostante tutto, però, lo spettacolo è ancora guardabile e il tema generale sulla morte e sull’accettazione della propria mortalità è buono, ma questo è stato nel migliore dei casi nella media su tutta la linea.

the midnight club 1x09 the eternal enemy recensione

Ma ecco cosa ci mostra il 9° episodio di The Midnight Club

L’episodio 9 di The Midnight Club inizia con la dottoressa Stanton che rivela chi sta tornando a casa. È Sandra. Non ha più un linfoma terminale e sembra che sia guarita.

Nel frattempo, Ilonka parla a Kevin del suo sonnambulismo. A quanto pare lo fa da un po’ e si è anche svegliato nel letto al piano di sotto un paio di volte. Lo supplica di aprirsi, dove ammette che le stanze e le pareti sono diverse. A volte non si sente solo, come se qualcuno venisse a prenderlo.

Sebbene Ilonka abbia visto la vecchia signora, Kevin è stato perseguitato da questo vecchio. Allora chi sono i due? Bene, hanno intenzione di andare in biblioteca per scoprirlo.

Con tutto il gruppo unito, Kevin chiede a tutti delle visioni che hanno avuto. Si scopre che solo Ilonka e Kevin stanno vivendo questo; tutti gli altri sicuramente no.

Cheri crede che questa sia folie a deux, che è fondamentalmente un’illusione condivisa da due persone. Natsuki ha una teoria alternativa sul “mangiatore di anni”, ma questo non sembra avere peso qui.

Ilonka cambia argomento e spiega come il rituale sia stato un successo e qualcuno stia tornando a casa. Ilonka crede che sia lei… finché Sandra non parla e svela la verità. Anche lei sta andando a casa, dato che i suoi nonni verranno a prenderla. Lei parte domani. Naturalmente, questo schiaccia completamente Ilonka.

Quanto alla voce che sussurra nel corridoio? Bene, si scopre che è sempre stata Sandra. Voleva provare a dare a Spencer un po’ di speranza. Dopo aver lanciato questa bomba, se ne va.

Segue Ilonka, che si precipita fuori dalla porta principale e supera Katherine, che è lì per vedere Kevin. Non è un grande momento e Ilonka la distrugge completamente, sottolineando che il suo arrivo ha un impatto su Kevin. Quando Kevin si presenta e la sente inveire, Kevin è scioccato e le chiede cosa sta facendo.

Ilonka si dirige alla ricerca di Shasta, sottolineando che il rituale non ha funzionato per lei. Mentre inizia a dubitare di ciò che sta accadendo e della validità di tutto, Ilonka scopre la verità. Si scopre che Shasta è in realtà Julia Jayne, cresciuta e che vive alla periferia di Brightcliffe!

È la prova che questo rituale funziona e ha deciso di provare a restituire la magia curativa al gruppo, da qui il culto e la conoscenza del Libro Paragon. Bene, decide che dovrebbero andarsene insieme e andare insieme nel seminterrato, dove Julia promette di curarla poiché ha tutti gli strumenti per farlo.

Nel frattempo, Spence si dirige con Mark nell’appartamento di quest’ultimo, dove tutta la banda si sta preparando per un’imminente manifestazione. È la prima volta che incontra persone che la pensano allo stesso modo e dice a Spence che devono essere visibili.

Ilonka torna da Brightcliffe ed entra in biblioteca, scusandosi per le sue azioni con l’intero gruppo. È l’ultima notte di Sandra e questa volta i compiti della storia si rivolgono a Spencer. La storia parla del destino e lui la chiama “The Eternal Enemy”. Rel è il protagonista e, nonostante sia diabolicamente bello, non ha molti amici. Al college, ha chiaramente una predilezione per Christopher Perry e cerca di trovare un modo per entrare in contatto con lui.

Ora, Christopher è davvero un vero appassionato di elettronica e robotica. È un fanatico della fantascienza e Rel suggerisce di uscire e guardare Terminator, che ha registrato la sera prima. Purtroppo il video non registra ed è invece Football Americano.

Ad ogni modo, si dirigono al bar dove finiscono per guardare la stessa identica partita di prima. Sembra che Rel sia riuscito in qualche modo a registrare il futuro! Di conseguenza, la coppia decide di continuare a registrare ogni notte per vedere cosa succede. E questo li vede iniziare a scommettere sui giochi, vincendo denaro nel tempo, mentre anche Christopher e Rel si avvicinano e finiscono per baciarsi.

Quando uno dei nastri registra l’uccisione di una ragazza di scuola, Rel decide di salvarle la vita il giorno successivo. Nonostante abbia deciso di non registrare… lo fa e questa volta è lo stesso Christopher a finire al telegiornale come se fosse morto, smembrato da un’arma sconosciuta.

Rel si lancia per cercare di salvare il suo amante, solo per trovarsi faccia a faccia con uno strano uomo incappucciato che sembra avere armi futuristiche. Rel riesce però a fermarlo ma c’è un problema. Si scopre che Rel è in realtà un cyborg del futuro; un robot difettoso che è scappato indietro nel tempo prima che potesse essere dismesso.

Questa figura incappucciata è in realtà Christopher dal futuro. E indovina cosa? Così è anche il futuro Christopher! Alla fine Rel soccombe al suo destino. L’unica cosa rimasta è un videoregistratore.

Questo videoregistratore conferma tutto ciò che Christopher farà in futuro. In un futuro di robotica, Rel gli ricorda che c’è bellezza nel dolore e nelle imperfezioni. E in quel momento, il futuro cambia e Christopher decide di non vedere davvero i difetti nelle persone dopotutto e che Rel è perfetto così com’è.

Nel presente, Spence finisce la sua bella storia; giustappone la sua stessa storia con un ragazzo chiamato Christopher che lo ha fatto ammalare ma non se ne lamenta.

Dopo, il gruppo si è diviso e si è diretto a letto. Mentre lo fanno, Ilonka lascia entrare Julia Jayne e il suo gruppo, che scendono nel seminterrato e iniziano il loro rituale. Non è sola però e ha altre quattro donne con lei. Ilonka è incoraggiata a bere uno strano cocktail, che le è stato detto essere “tè”, ma chiaramente non lo è.

La dottoressa Stanton si presenta e cerca di fermare Ilonka. Poco prima che lei beva un sorso, le altre donne iniziano ad avere le convulsioni e crollano a terra. Sono stati avvelenati. Julia si arrampica sul terreno e afferra Ilonka. Batte forte la testa contro il muro e sviene.

Voi cosa ne pensate?

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You cannot copy content of this page