The Politician Season 2 Recensione

Reading Time: 3 minutes
RECENSIONE STAGIONE PRECEDENTE THE POLITICIAN

Questo è il nostro punteggio 3.5

Commento personale alla stagione

Tornando per una seconda stagione, The Politician riesce a portare un’altra storia interessante e divertente mentre seguiamo il nostro protagonista, ora più maturo mentre sta affrontando alcuni problemi seri durante la sua nuova campagna. La serie segue certamente un percorso familiare e ha battute simili a quelle della sua prima serie, ma la nuova ambientazione e i personaggi sviluppati aiutano a mantenere questa stagione fresca e originale. Anche The Politician mantiene lo stesso tono e lo stesso ritmo, con un sacco di umorismo oscuro e satira per accompagnarti nel viaggio di Payton.

Ma vediamo da più vicino cos’è successo in The Politicia

La storia riprende dopo la prima stagione quando Payton e i suoi amici decidono di correre contro il Senatore di New York, Dede Standish. Tuttavia, ha il suo bel lavoro da fare, poiché l’attuale senatore ha corso senza opposizione per oltre 30 anni. Per fortuna, non è il solo, mentre i suoi amici si radunano e lavorano con Payton per aiutarlo a realizzare il suo sogno e avvicinarsi alla Casa Bianca. Determinato a fare la differenza e ottenere il voto della fascia più giovane della popolazione di New York, l’agenda principale di Payton è il cambiamento climatico, che è una delle grandi questioni affrontate in questa stagione.

Ciò che funziona davvero bene in The Politician è però la sua dinamica del personaggio e il modo in cui rimbalzano sull’energia reciproca. Sono tutti molto diversi e interessanti, con una grande chimica sullo schermo. Dopo la prima stagione al liceo, ogni personaggio ritorna con maggiore maturità e gli attori danno delle grandi interpretazioni con i loro ruoli.

the politician season 2 recensione

Bete Midler e Judith Light sono i due che spiccano davvero qui e rubano lo spettacolo con alcune delle loro scene. Sono il contrasto perfetto quando le donne anziane cercano di seguire i cambiamenti che i giovani hanno un disperato bisogno di portare avanti, a volte con un acuto morso di umorismo.

I temi affrontati in questa stagione

La serie affronta temi politici molto importanti e concreti; il cambiamento climatico è prevalentemente presente, ma viene anche esplorato il tema della fluidità sessuale. Per fortuna non è così forzato come potrebbe apparire e The Politician riesce ad aggiungere abilmente una rotazione satirica su ogni tema toccato.

La moralità e l’etica sono anch’essi grandi punti di discussione per Payton mentre lotta per scoprire chi è veramente e se dovrebbe fare la cosa giusta per arrivare dove vuole. Questo è stato ben sviluppato durante il runtime quando assistiamo al cambiamento del nostro protagonista e alla crescita nei 7 episodi.

Questa seconda stagione segue un percorso simile alla prima con Payton che cerca di essere eletto e affronta sfide multiple lungo la strada. Tuttavia, questo è necessario quando seguiamo l’ambizione di Payton di arrivare alla Casa Bianca. L’episodio 5 migliora ulteriormente questo, presentando un episodio dal punto di vista degli elettori e offrendo qualcosa che sembra un cenno del capo all’episodio altrettanto simile nella sua prima stagione.

the politician season 2 recensione

The Politician potrebbe non essere adatto a tutti, ma se ti è piaciuto lo sforzo dell’anno scorso, questo dramma offre un seguito familiare ma in gran parte divertente. Mentre la maggior parte dell’umorismo oscuro arriva abbastanza bene, altri momenti sono un po’ discutibili (mi viene in mente il momento post elezioni che per decidere chi sarebbe stato il vincitore si sarebbe deciso tramite carta forbici e sasso). Tuttavia, il nostro diverso gruppo di personaggi è tornato e questo è facilmente il momento clou dell’intera serie. The Politician rimane una serie drammatica facile da guardare e divertente, che vale la pena provare a guardare se eri un fan della prima stagione.

Voi cosa ne pensate?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page