Recensioni The Bold Type

The Bold Type 2 x 10 “We’ll Always Have Paris” Recensione – Season Finale

Reading Time: 4 minutes

Ok, iniziamo con i lati positivi del finale parigino della stagione 2 di The Bold Type. Come è stato il caso per tutta la stagione, Sutton governa l’episodio con le sue vittorie professionali. Di gran lunga la parte più divertente di questa stagione è stata vederla crescere nel suo ruolo di prima assistente alla moda di Scarlet. Fondamentalmente, The Bold Type non l’ha mai presentata come solo fortunata; tutt’altro, è spesso incredibilmente sfortunata. Ha certamente preso alcune decisioni discutibili – come scrivere una enorme quantità di cocaina sotto il falso nome di social media influencer sulla sua carta aziendale – ma ha suscitato entusiasmo e imparato da ogni singola disavventura.

Questo episodio la vede riprendersi dall’incidente della vasca da bagno con uno stile tremendo, impressionando a morte una stilista notoriamente privata e il suo capo, Oliver, con la sua memoria. Riesce a individuare con precisione tutti i look che Oliver ha richiesto all’atelier di questa designer, il tutto meravigliando anche la designer stessa con la sua conoscenza dei riferimenti in ogni pezzo.

Sfortunatamente, la narrazione deraglia immediatamente quando Sutton si mette di nuovo a pensare a Richard. Ancora. Suo padre, di Richar, è morto prima che lei partisse per la settimana della moda di Parigi, e un’apparizione alla sua veglia – più un discorso di Richard sulla morte che gli ricordava di cogliere tutte le opportunità – la lascia disperatamente desiderare. Questo nonostante il suo successo professionale. Persino quasi segue il consiglio di Oliver e lascia Parigi (!) Per andare da lui! Invece di prendere il dannato telefono e magari fare una telefonata!

Fortunatamente Richard arriva a Parigi prima che Sutton se ne vada, e hanno la loro grande riunione romantica. È adorabile, sincero, e sembra anche che lo show appesantisca troppo il legame narrativo su una relazione anziché sul posto di lavoro.

Rispetto a Kat, però, la trama di Sutton è praticamente perfetta. La mia lamentela principale su come lo spettacolo tratta Kat è che, a differenza di Sutton in continua evoluzione, è semplicemente blandamente competente. Apparentemente Kat può risolvere qualsiasi problema con un paio di clic della tastiera del suo telefono, e qualsiasi cosa Jacqueline le lanci in un istante viene risolta. Ho capito che la crescita dei social media è difficile da rappresentare in televisione, ma anche quando Kat ha un obiettivo più concreto: ottenere il numero di RSVP per la festa parigina di Scarlet – tutto ciò che otteniamo è un paio di conversazioni frustrate con modelli prima lei arriva con la soluzione: niente telefoni alla festa. Funziona e, ancora una volta, Kat ha fatto uno sforzo minimo per vincere.

Il motivo per cui vediamo così poco del suo lavoro professionale è che la sua trama romantica prende così tanto spazio nell’episodio. Kat e Adena sono in rotta di collisione, e Kat pensa che un viaggio a Parigi insieme potrebbe essere ciò che risolve le cose. Sfortunatamente, Parigi trova molte opportunità per Kat di capire perché Adena non ha lavorato tanto e ciò che scopre la disturba. Apparentemente, Adena non è stata ispirata per tutto il tempo trascorso con Kat, e l’unica volta che ha prodotto è stata quando hanno aperto la loro relazione.

Nella prima stagione, Kat e Adena traevano incredibili emozioni l’una dall’altra. Adena ha letteralmente aiutato Kat a rendersi conto che è gay. Nella seconda stagione, Adena si è sentita come un’ancora che pesa Kat, non un’ispirazione. Per essere sinceri, mi sento come se il nuovo showrunner di The Bold Type non sapesse come scrivere questa relazione, e abbia deciso di ucciderla. E lo hanno fatto: Kat e Adena si separano tramite un messaggio di testo. Non danno nemmeno a Nikohl Boosheri – che è stata promossa a una series regular in questa stagione! – una scena di rottura finale. Devo presumere che Boosheri e Adena torneranno la prossima stagione, ma per ora sembra davvero che forse non ci sarà visto come è finita. Tutto è da vedere!!!

Superando rapidamente la terza trama, Jane si rende conto che l’assicurazione di Safford Publishing non copre i trattamenti di fertilità, il che porta Ben a propporle di mentire e dire che vivono insieme, così che Jane possa utilizzare un programma gratuito offerto al personale del suo ospedale. Allo stesso tempo, Ryan / Pinstripe si offre di aiutare a pagare l’intervento, nel segno che è un ragazzo serio e vuole tornare insieme a Jane. Alla fine Jane non vuole davvero accettare nessuna delle due offerte e vuole solo che Safford paghi per i suoi dannati trattamenti. Ne scrive persino un pezzo – che, contro ogni previsione, Jacqueline pubblica.

Vedi, Jacqueline è nel bel mezzo di un combattimento in quanto voglio cacciarla da Scarlet, che Cleo in realtà la mette in guardia. C’è una bella scena in cui sembra che Cleo sia un alleato inaspettato per Jacqueline … quindi Cleo non appare più nell’episodio. (Che spreco di un personaggio.) Jacqueline, invece, va a Parigi, e dopo essere andata in panico per la partecipazione del consiglio a Parigi per un po’, finalmente decide di bruciare la sua carriera e pubblica il pezzo di Jane.

È incredibilmente difficile afferrare ciò che Jacqueline sta pensando in questo episodio. Lo spettacolo non riesce a illuminare quello che sta succedendo nella sua testa, e finiamo la stagione sapendo più di lei: Richard ha ricevuto una lista di nomi per sostituire Jacqueline. Nel frattempo, l’editore stessa entra con sicurezza nella festa dei non telematica.

A proposito: ecco dove finisce l’episodio! Il cast entra nella festa e basta! Capisco che sapevano che sarebbe venuta un’altra stagione, ma amico, sono un momento finale vago e poco interessante. Kat e Adena si sono lasciate, la carriera di Jacqueline è probabilmente bruciata e Jane non ha un percorso chiaro in avanti con la sua fertilità. Solo Sutton vince davvero in questo finale, con un enorme picco professionale e, naturalmente, ottenendo il ragazzo che ama.

Odio sembrare così critica, perché legittimamente amo questo spettacolo, ma The Bold Type esce con una nota decisamente minuscola. Speriamo che lo spettacolo possa dare il meglio di sé nella terza stagione.

Grazie per aver seguito con noi questa seconda stagione ci vediamo la prossima primavera con una stagione si spera degna di nota!!!

Come sempre vi ricordo di continuare a seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e sulle nostre pagine affiliate Empire State of Mind, Tutta colpa delle serie TV , Serie Tv News e Noi siamo Fanvergent