Crea sito

Bird Box: Netflix annuncia la produzione di un sequel

Reading Time: 3 minutes

Articolo preso e tradotto da whats-on-netflix.com

Bird Box è un film horror rilasciato su Netflix nel 2018 e che ha riscosso un notevole successo. Proprio per questo, il servizio streaming ha deciso di produrre un seguito basato sul romanzo di Malerman, Malorie. Vediamo insieme qualche dettaglio in più in merito alla produzione di questo sequel.

Il progetto

Netflix deve ancora annunciare ufficialmente che il sequel è in lavorazione, ma è stato l’autore di Bird Box Josh Malerman a rivelare che era in fase di sviluppo.

“Non posso dire molto, ma posso dire che è in fase di sviluppo. A volte è strana tutta questa segretezza. “

I commenti di Malerman suggeriscono che il sequel è ancora nelle prime fasi di sviluppo. Visto che l’autore ha appena rilasciato il suo romanzo sequel, Malorie, nel luglio 2020, e con la natura caotica di una pandemia globale, non ci aspettiamo di saperne di più su Bird Box 2 per almeno diversi mesi. Non dovrebbe sorprendere che Bird Box abbia un sequel. Anche se Malerman non avesse scritto il suo romanzo di follow-up, Netflix probabilmente avrebbe prodotto un sequel a prescindere. Dalle statistiche, Bird Box è il  secondo Netflix Original più visto con 89 milioni di visualizzazioni.

Quale sarà la trama?

Supponendo che il film utilizzi il romanzo di Malerman, Malorie, come materiale di partenza, abbiamo un’idea di cosa aspettarci dal sequel. La storia riprende appena due anni dopo che Malorie e i suoi figli, Tom e Olympia, arrivano al rifugio sicuro, un’ex scuola per ciechi. Quando le creature/ entità irrompono nell’istituto, Malorie e i suoi figli sono costretti a fuggire e da questo momento conseguirà solo caos. Nel film abbiamo visto che le creature non possono nuocere ai non vedenti, ma a seguito della loro irruzione dell’istituto, si scoprirà che tali entità, essendosi evolute nel tempo, le possono portare alla follia chiunque soltanto con il tatto, rendendo ancora più difficile la sopravvivenza.

La copertina del libro sequel di Bird Box, Malorie

Flash forward 12 anni dopo, Malorie e i suoi figli, che ora sono adolescenti, hanno trovato rifugio in un campo estivo ebraico abbandonato. Sia Tom che Olympia sono diventati sempre più frustrati dalla vita e dalle rigide regole irreggimentate che Malorie li costringe a vivere. Malorie viene a sapere di un’altra comunità di sopravvissuti e tra loro potrebbero esserci anche i suoi genitori. Partendo per un altro pericoloso viaggio, una nuova minaccia emerge dai sopravvissuti che affermano di aver sperimentato le creature.

Sandra Bullock tornerà nei panni di Malorie?

Molti fan si aspettano di vedere Sandra Bullock riprendere il ruolo di Malorie, ma nulla è certo. Non c’è conferma se l’amata attrice stia tornando o meno, ma l’autore Josh Malerman ha fatto luce sull’argomento mentre discuteva del suo romanzo con Inverse.

Ci è voluto circa la stessa quantità di tempo. Sapevo anche che c’era la possibilità che Sandra Bullock non avrebbe interpretato Malorie. Quando inizi a scrivere romanzi, soprattutto adesso, come non li vedi cinematograficamente? Siamo cresciuti con i film. Quindi con Bird Box, l’ho sempre visto cinematograficamente. Sembra quasi una regia. È stato lo stesso scrivere Malorie, ma non avevo in mente Sandra Bullock quando ho scritto il primo.

La Bullock è stata elogiata per la sua interpretazione di Malorie, e ci piacerebbe vederla tornare per riprendere il suo ruolo.

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Pubblicato da Vespertine

Salve! Parla Vespertine. Si, Vespertine, proprio come l'album di Björk, il mio preferito. Quest'album è astrattezza e concretezza, il tutto e il niente, il massimo e il minimo. Insomma, Vespertine sono io.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: