The Resident 3 x 20 “Burn It All Down” Recensione – SEASON FINALE

The Resident 3 x 20 “Burn It All Down” Recensione – SEASON FINALE
Reading Time: 6 minutes

Questo è il nostro punteggio 3

Commento personale alla puntata

The Resident ha fatto del suo meglio per offrire un finale di stagione coerente che ha toccato molti dei momenti della stagione e ci sono riusciti anche se non era esattamente quello che avevano in mente durante la mappatura della traiettoria della stagione. Devo dire che sono rimasta un po’ delusa e forse già me lo aspettavo che non mi sarebbe andato a genio sto finale, però va beh non possiamo farci molto. Nel corso della mia recensione troverete molte domande a cui non so dare risposta ma per fortuna c’è o meglio ci sarà? (si perché non sappiamo nemmeno se sarà rinnovata, e se non dovesse venire rinnovata, questa conclusione non sarebbe all’altezza della serie che abbiamo sempre amato) sempre la prossima stagione per raccontare tutte le storie che erano previste.

Il dottor Barrett Cain ha un cuore. Ma è solo un po’ troppo tardi a questo punto. Il finale di stagione prematuro di The Resident ha dato ai fan un po’ di retroscena a Cain mentre tentava anche di umanizzarlo portando in scena anche una sua ex ragazza che è diventata sua paziente. Sfortunatamente, anche quando Cainovoleva fare del suo meglio per prendersi cura di Justine, la sua arroganza si fece strada. Cain è tirato in due direzioni e fece la cosa giusta accettando di operare Derek, il genero di Kit.

Derek era un combattente sopravvissuto alla chemio ed era in via di guarigione quando la candida auris, un super batterio, lo fece peggiorare di nuovo. Anche se non è colpa di Cain che il suo paziente Dawn avesse il superbug, è stata colpa sua se ha trascurato di informare tutti e, di conseguenza, Derek è finito per essere intubato con un ventilatore che usava Long.

Stavo aspettando di vedere chi avrebbe fatto il collegamento ed ero così felice quando Pravesh lo ha capito grazie alla figlia di Derek, Josie.

Se non fosse stato per Cain che voleva proteggersi a tutti i costi, Derek poteva anche non essere infettato. Invece, Derek si svegliò e si rese immediatamente conto che qualcosa non andava perché aveva perso la vista. L’infezione si era diffusa nel suo flusso sanguigno.

Conrad ha tentato di trovare una soluzione rapida ai batteri resistenti ai farmaci e, quando non ha funzionato, si è reso conto che il batterio si era diffuso a causa di un’ascesso che si era, ulteriormente, diffuso alla colonna vertebrale di Derek, richiedendo un intervento chirurgico di cui solo Cain era specializzato.

Non è ironico che l’unico uomo in grado di salvare Derek sia l’uomo che lo ha fatto ammalare in primo luogo? Divertente come funziona la vita.

La decisione di Cain di onorare la richiesta di Bell e Conrad di operare sul genero di Kit venne dalla sua capacità di riconoscere le conseguenze delle sue stesse azioni. È stato incredibilmente impressionante il fatto che Cain potesse riconoscere il suo errore e l’uomo per risolverlo, tuttavia, non avrebbe dovuto essere qualcosa che Bell e Conrad avrebbero dovuto sostenere. Tuttavia, Cain è ancora il medico guidato dall’ego che non ascolta la ragione o il consiglio di qualcun altro.

Disse che avrebbe affrontato sia il caso di Derek che quello di Justine, e quando Conrad sottolineò i pericoli dell’attesa per operare, non voleva sentirlo, anzi si vuole sempre sentire onnipotente e onnipresente. Se Cain avesse semplicemente consegnato Justine a Reynolds e avesse fatto il check-in dopo aver finito di operare su Dawn, ci sarebbe stata un’enorme possibilità che lei fosse sopravvissuta. Invece, perse tempo prezioso, e quando arrivò da lei, lei era troppo lontana e lui era spaventato.

Cain ha curato centinaia se non migliaia di pazienti e la sua regola empirica è che nessuno muore nella sua sala operatoria, ma l’unica persona che contava per lui personalmente non è riuscita a salvarla. È stato un duro colpo per l’ego di Cain, ha rivelato che non era il Dio che ha portato tutti a credere di essere, ed è successo subito dopo che ci siamo resi conto che è un essere umano con sentimenti.

È per questo che Nic è rimasta bloccata e si impietosisce per lui. Vide la maggior parte delle interazioni di Cain con Justine e sapeva che c’era un altro lato di lui che non stava permettendo a nessuno di vedere. E attraverso Justine, aveva appreso il vero motivo per cui Cain era come era ora e tutto dipendeva dalla rabbia e dalla perdita che ha provando quando la sua possibilità di giocare a football professionistico è svanita per sempre dopo un brutto infortunio. Non è mai stato più lo stesso dopo quello.

La fortuna di Cain peggiorò solo perché qualcuno fece trapelare le notizie sul personale medico che aveva trattenuto le informazioni sul super batterio ai media ed era una brutta occhiata per il Chastain.

Come ha sottolineato Cain, un insabbiamento peggiore del batterio stesso perché spoglia Chastain di qualsiasi trasparenza e responsabilità per il suo paziente.

Chi vorrebbe andare a farsi curare in un ospedale che non parla dei rischi e dei pericoli per la loro salute?

Non era chiaro chi avesse fatto trapelare la storia ai media, e potrebbe non essere importante, ma dato che Conrad si era visto con Marshall nella scena precedente e ha commentato di diventare parte del sistema che stava combattendo coprendo il super batterio, mi sembra come se il loro nome fosse scritto dappertutto. È possibile che Marshall fosse lì solo per dare a suo figlio il supporto morale, ma è improbabile, soprattutto perché Marshall ha sempre un’agenda.

Se la stagione non fosse stata ridotta, è probabile che Marshall avrebbe avuto un ruolo più importante nei seguenti episodi, ma invece sembrava un momento autonomo. Il consiglio di Marshall potrebbe avere un ruolo nell’accettazione da parte di Conrad dell’offerta di Kim di diventare il volto dell’ospedale.

Le cose tra Cain e Kim sono diventate molto brutte quando il primo non ha più servito all’ordine del giorno del secondo. Kim voleva che Cain si mettesse in riga, ma la dinamica tra loro è cambiata per un po’ ora in cui Cain ha finalmente posato il piede e ha affermato che Kim era responsabile di tutto ciò che è accaduto. Direi che erano entrambi responsabili in qualche modo, ma non è un segreto che Kim sia un serpente che non ha niente di buono nel suo corpo. Sembra che la guerra non sia più tra i dipendenti e Red Rock, ma tra Cain e Kim.

Kim è un opportunista che gioca sempre nel punto in cui lo farà sembrare migliore. Si rese conto che Cain non era più il suo ragazzo poster, quindi si rivolse a Conrad scusandosi e offrendogli l’opportunità di essere il volto del Chastain. È incredibile la rapidità con cui Kim cambierà parte ogni volta che lo gioverà e quanto velocemente Conrad è passato dall’essere il più grande avversario di Chastain e Red Rock alla loro grazia salvifica.

Conrad non è stato venduto all’idea perché non è il tipo di medico che cerca mai gloria e lode, ma Kim ha trovato un modo per raggiungerlo offrendo a Conrad un modo per invocare un vero cambiamento a Chastain, che è ciò che Conrad ha sempre voluto. Ha sempre combattuto una battaglia giusta per dare la priorità alla cura del paziente rispetto a qualsiasi altra cosa e accettare l’offerta di Kim gli conferirebbe il potere di farlo.

Tuttavia, sappiamo che il potere ha sempre un prezzo. Conrad è disposto a pagarlo? È disposto a mettersi a letto con il diavolo? E la sua chiacchierata con Marshall sul fare del bene non era un’area bianca o nera, ma una sfumatura di grigio un po’ presuntuosa? Conrad accetterà l’offerta e poi si perderà nel sistema che sta cercando di risolvere?

In una corsia più dolce e spensierata, Raptor e Mina hanno aiutato Miguel, un ballerino professionista di salsa che soffriva di insufficienza cardiaca. Miguel negava la gravità delle sue condizioni perché aveva paura che gli sarebbe costato la carriera. E per un momento lì, sembrava che sarebbe accaduto prima che il superduo desse una seconda occhiata e si rendesse conto di poter ablare una parte del cuore che stava causando il problema.

Una volta che lo fecero, Miguel era buono come nuovo, tuttavia, un po’ scettico sul tornare sulla pista da ballo, il che ha spinto una festa di salsa nella sua stanza. Mina era in piedi fuori a guardare il dolce momento, ma si rese conto di essere anche fuori a guardare la relazione di AJ. È così abituata alla loro relazione di lavoro e lo preferisce a chiunque altro perché sono così simili nelle credenze e negli ideali. Vuole che sia il suo più, ma non vuole ammetterlo. E mentre non ci pensava quando AJ rifiutò l’offerta perché era il 45° anniversario dei suoi genitori, fu colta di sorpresa quando si rese conto che era anche quando stava presentando i suoi genitori ad Andrea.

In quel momento, per Mina è scattato un po’ che AJ non fosse il suo uomo e quello su cui poteva sempre appoggiarsi. È una realizzazione difficile, ma che doveva succedere.

Come andrà avanti? Mina non è una di quelle che interrompono una relazione, specialmente una che è seria come AJ e Andrea, ma i suoi sentimenti non sono qualcosa che sarà in grado di seppellire per molto più tempo.

Voi cosa ne pensate?

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page