Ecco tutti i film che sono stati accusati di violazione del copyright

Reading Time: 9 minutes

Da Avatar a Frozen, ci sono molti film di Hollywood che si sono trovati in tribunale, per essere stati citati in giudizio per violazione del copyright. Infatti, molti dei migliori film sono stati presi in giro con cause legali, con scrittori e altri sostenendo che i registi hanno rubato le loro idee. Alcune di queste cause hanno avuto un valore e alcune erano false, ma in entrambi i casi, sicuramente non è stato un granché per la reputazione del film. Quali film sono stati denunciati?

Chiunque abbia un laptop e una connessione internet nelle vicinanze può essere uno scrittore in questi giorni e sembra che nascano sempre più notizie su registi, produttori, scrittori e persino compositori di spartiti per violazione. Ma il Titanic era un imbroglio? Che ne dici di quella causa congelata ? Molti di questi casi di copyright sono così ridicoli, che si qualificherebbero anche in una lista delle cause più ridicole della storia!

Anche se casi di copyright come quelli che hanno tormentato The Cabin in the Woods , il franchising di Pirati dei Caraibi e persino Indiana Jones non hanno sempre molto peso, imperversano ai registi in casi giudiziari e all’attenzione indesiderata dei media.

Quindi, quale film di successo di Hollywood, film d’animazione e fantastici film in franchising si sono trovati a dover ricorrere all’avvocato? Guarda l’elenco dei film denunciati per violazione del copyright qui sotto e vai lasciaci un commento per farci sapere quali delle cause intentate contro i film più importanti sono state le più sciocche.

1. The Matrix (1999)

Il franchising di Matrix è stato citato in giudizio non una, ma due volte, per violazione del copyright. Il primo seme venne da una donna di nome Sophie Stewart che sosteneva che i Wachowski rubarono il suo trattamento per lo schermo chiamato Terzo occhio e che è stata defraudata di oltre 200 milioni di dollari. Ha anche affermato che The Terminator era basato sul suo trattamento. La Stewart ha affermato di aver risposto a uno spot che i Wachowski pubblicarono nel 1986 alla ricerca di storie di fantascienza. Anche se ha ricevuto più di $ 300.000 di dollari in spese legali, apparentemente Stewart non si è mai presentata per il suo mandato e il caso è stato archiviato per mancanza di prove. La Warner Brothers è stata anche citata in giudizio dallo scrittore Thomas Althouse che sosteneva che The Matrix aveva strappato la sua sceneggiatura, The Immortals, che ha presentato allo studio nel 1993. Althouse ha affermato che i suoi riferimenti a Cristo erano simili a quelli di The Matrix , ma alla fine un giudice ha smentito la causa affermando che non c’erano somiglianze di sorta nei progetti.

2. The Cabin in the woods (2012)

Nell’aprile 2015, un uomo di nome Peter Gallagher ha citato Lionsgate, Joss Whedeon, e il regista di The Cabin in the Woods Drew Gooddard, dicendo che avevano rubato l’idea per il film dal suo romanzo del 2006 The Little White Trip: A Night in the Pines . Secondo quanto riferito Gallagher vuole $ 10 milioni di danni. Il caso è ancora in svolgimento.

3. Avatar (2009)

Roger Dean, un artista che ha disegnato copertine per gruppi come Yes, Asia e Uriah Heep, ha fatto causa a James Cameron sostenendo che la sua opera d’arte fantasy è stata plagiata in Avatar, chiedendo 50 milioni di dollari di danni. Alla fine, il tribunale non ha trovato alcuna base per la richiesta e l’ha buttata fuori. Ma quella non era l’unica causa intentata. In effetti, ce n’erano almeno altre quattro. Eric Ryder ha affermato che Cameron ha rubato le sue idee, ma il giudice non è d’accordo. Ryder ha cercato di far rimuovere il giudice, senza risultato. Cameron ha anche vinto un abito da $ 2,5 miliardi dal produttore di fantascienza Bryant Moore che ha affermato che il film ha violato il copyright. Ha perso. Lo scrittore e ristoratore Emil Malak ha detto che il suo copione Terra Incognita era così simile da volere profitti. Ha perso. Gerald Morawski dichiarò di aver lanciato a Cameron un concetto simile anni prima. Ha perso. Lo sceneggiatore Elijah Schkeiban ha detto che Cameron ha usato il suo romanzo Pipistrelli e farfalle per fare Avatar. Ha perso pure lui.

4. Pirati dei Caraibi: La maledizione della Perla Nera (2003)

La Disney è stata citata in giudizio per miliardi di dollari rispetto al loro franchising Pirati dei Caraibi. L’autore soprannaturale Royce Mathew è andato in tribunale due volte contro i registi dicendo che hanno rubato le sue idee. Dopo il primo film, ha pubblicato un annuncio su Variety, cercando una rappresentazione contro la Disney. La sua causa è stata respinta dopo che Disney ha presentato un libro sulla realizzazione del film dalla corsa a tema. Mathew ha fatto nuovamente causa nel 2013 con un avvocato diverso, affermando ancora una volta che i registi hanno rubato le sue opere d’arte originali e le idee per il loro franchising Pirati dei Caraibi. Il suo caso è ancora in sospeso.

5. Alla ricerca di Nemo (2003)

L’autrice francese di bambini Franck Le Calvez ha denunciato Disney e Pixar nel 2003, affermando che il suo libro per bambini del 1995, Pierrot Le Poisson Clown, era la base per Finding Nemo. Le Calvez ha perso la sua stessa causa quando è stato dimostrato che Finding Nemo è uscito prima che il suo libro fosse scritto e fu lei a rubare l’idea, da Nemo. Le Calvez è stata condannata per frode e ha dovuto pagare i danni in cambio. Parla di un ritorno di fiamma.

6. Cars (2006)

Jake Mandeville-Anthony, uno sceneggiatore con sede nel Regno Unito, ha citato in giudizio la Walt Disney Company sostenendo che i loro film Cars e Cars 2 sono stati ripuliti della sua sceneggiatura Cookie & Co., sul pilota di auto da corsa reale Michael Owen Perkins. Mandeville affermò di aver inviato copie di quella sceneggiatura, insieme a schizzi e piani di marketing, a Disney e aveva persino incontrato qualcuno alla Lucasfilm (che alla fine andò alla Pixar) del progetto più di 20 anni prima. Mandeville sosteneva che c’erano nomi di personaggi uguali in entrambi i progetti, oltre a marche e modelli di automobili. Tuttavia, un giudice ha trovato le opere troppo dissimili e ha gettato via il caso perché la prescrizione era scaduta.

7. Titanic (1997)

La principessa Samantha Kennedy (sì, è il suo nome) ha denunciato la Paramount per violazione del copyright nel 2012, sostenendo che Titanic aveva strappato la sua biografia ancora inedita su suo padre. La causa fu respinta poiché la corte disse che ogni somiglianza era “scene a faire”. Kennedy sosteneva in particolare che il personaggio di Leonardo DiCaprio, che si grattava i capelli con lo spiedo, era direttamente collegato al personaggio di Kennedy che “si asciugava i capelli unti”. Kennedy credeva di avere diritto a ogni centesimo del film, e chiese che tutte le copie del film venissero distrutte. Alla fine il caso fu respinto, anche perché Kennedy aveva anche citato in giudizio Forrest Gump.

8. Frozen (2013)

Kelly Wilson ha creato un cortometraggio d’animazione in 2D chiamato The Snowman che sosteneva essere terribilmente simile al trailer del super-successo Disney Frozen. Non solo un giudice ha scoperto che le linee narrative di entrambi erano molto simili, ma hanno trovato una connessione tra i dipendenti della Pixar che erano stati precedentemente alla proiezione del cortometraggio. Il caso è pronto per andare a processo nell’ottobre 2015. Un altro caso di violazione del copyright è stato presentato ad aprile 2015 contro il film e sceneggiatore Jennifer Lee, da una donna in Kuwait che afferma che il film è molto simile al suo libro New Fairy Tales. La donna, Muneefa Abdullah, afferma che le somiglianze nelle ambientazioni, nei personaggi e nel “ghiaccio” sono troppo grandi per essere trascurate. Attualmente sta cercando danni non specificati.

9. Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta (1981)

Nel 1981 fu intentata una causa per $ 210 milioni di dollari contro Steven Spielberg, George Lucas e Paramount Pictures di Stanley Rader, ex tesoriere della Worldwide Church of God, e lo scrittore Robert Kuhn. Sostenevano che il film fosse un ripudio della loro sceneggiatura e di un inedito romanzo Ark, sui poteri dell’Arca dell’Alleanza. La coppia ha affermato di aver presentato la propria sceneggiatura a ICM nel 1977, che ha dato accesso a Spielberg e Lucas al materiale. Hanno anche affermato che le persone dell’ICM hanno detto loro che il loro progetto aveva un grande potenziale di successo commerciale.

10. Una notte da leoni 2 (2011)

Una notte da leoni: la seconda parte è stata colpita da molte azioni legali, tutte alla fine risolte dalla Warner Brothers. Michael Alan Rubin ha affermato che una sceneggiatura che ha scritto sulle sue avventure in Asia attorno al suo matrimonio e la luna di miele andata male è stata la base del film, sebbene alla fine abbia volontariamente ritirato la causa. La causa più interessante fu quella provocata da un tatuatore che sosteneva che il marchio sul viso di Ed Helms era una violazione del tatuaggio che aveva fatto per il pugile Mike Tyson. L’artista del tatuaggio voleva fermare l’uscita del film, ma lui e lo studio alla fine arrivarono a una soluzione amichevole, anche se i termini non furono mai rivelati.

11. Her (2013)

Il regista Spike Jonze è stato citato in giudizio da due scrittori, Sachin Gadh e Jonathan Sender, che sostenevano che Jonze aveva rubato la loro sceneggiatura, Belv, a proposito di un cellulare che prende vita e fa amicizia con un umano. Non solo un giudice ha respinto la causa, ma il loro intero caso è stato distrutto, specificando in particolare che Her è un dramma e Belv è una commedia. I due scrittori hanno affermato di aver inviato la sceneggiatura al CAA, sebbene la CAA non accetti materiale non richiesto.

12. Monsters Inc. (2001)

L’artista Stanley Mouse (il cui vero nome è Stanley Miller) ha intentato una causa contro i creatori di Monsters, Inc., dicendo che hanno rubato i due personaggi principali, Mike e Sully, dal suo catalogo di personaggi risalente al 1963. Mouse affermò anche che un narratore della Pixar aveva già visto e discusso i suoi personaggi con lui. Ha perso. Un’altra causa è stata presentata dal poeta Lori Madrid che ha scritto un libro e un musical intitolato There’s a Boy In My Closet , che ha detto che Disney, Pixar e l’editore di libri a cui l’aveva spedito, l’avevano rubato. Perse anche lei.

13. Il Cavaliere Oscuro (2008)

Questa è sicuramente una delle cause più bizzarre. In Turchia, c’è in realtà una città chiamata Batman, e il sindaco, Huseyin Kalkan, ha citato in giudizio Christopher Nolan per una parte dei profitti del suo film, sostenendo che il film non ha ottenuto il permesso di usare il nome “Batman”. Il sindaco ha anche affermato che, in seguito al rilascio del film, i suicidi e gli omicidi nella sua città erano aumentati.

14. 12 Anni Schiavo (2013)

Non sono stati i diritti di sceneggiatura a causare questa causa, è stata la colonna sonora di 12 anni schiavo di Hans Zimmer ad essere stata accusata di violazione del copyright. Richard Friedman ha detto che la sua composizione To Our Fallen è stata strappata nel film e suonava molto come il tema di Solomon Northup . Friedman ha affermato che la musica, utilizzata su Desperate Housewives, è stata in parte registrata nella stessa struttura utilizzata da Zimmer per registrare il suo punteggio. Naturalmente, Friedman ha chiesto denaro e un’ingiunzione, e Fox sta ancora combattendo il caso.

15. A spasso con Daisy (1989)

L’autore Henry Denker (che in precedenza scrisse sette opere di Broadway) sosteneva che il suo manoscritto, Horowitz e Mrs. Washington , su un vecchio ebreo e il suo fisioterapista afroamericano, fu copiato dai creatori di Driving Miss Daisy . Alla fine, la corte ha stabilito che le uniche somiglianze erano una persona ebrea anziana e un impiegato afro-americano, ma non era sufficiente per costituire un vero e proprio reclamo. Il caso è stato sballottato. Alfred Uhry (lo sceneggiatore dello spettacolo) ha detto che non poteva essere stato plagio perché era basato sulla situazione della sua famiglia ad Atlanta.

Ecco qui tutti i film accusati di copyright. L’avreste mai pensato che tra loro ci fossero alcuni tra i film più premiati del secolo scorso ma soprattutto alcuni cartoni animati?

Come sempre vi ricordo di continuare a seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e come sempre sulle nostre pagine affiliate Tutta colpa delle serie TV , Serie Tv News e Empire State of Mind

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page