Bridgerton: Recensione 1×02 – Scandalo e delizia

Bridgerton: Recensione 1×02 – Scandalo e delizia
Reading Time: 4 minutes

Potremmo dire che Bridgerton inizia da questo episodio, perché da questa seconda puntata capiamo che la serie è entrata subito nel vivo e ci aspetta qualcosa di davvero interessante da vedere. Ecco cosa ne pensiamo!

Questo è il nostro punteggio: 3/5

Trama & Commento Personale

A inizio episodio capiamo che l’accordo tra Daphne e Simon ha un tempo limitato: i due si accordano su quanto tempo farlo durare. Simon ci ricorda che lui non vuole sposarsi e vuole raggiungere un’età nella quale sarà inutile farlo, mentre Daphne ci ricorda che vuole essere apprezzata agli occhi di altri pretendenti, quindi conoscerli e amare qualcuno da sposare. L’episodio vede la presenza di vari flashback: scopriamo l’infanzia difficile di Simon, un padre che non teneva a lui e un’amica di sua madre che invece lo ha accudito per tutta la vita e continua a farlo: Lady Danbury. Effettivamente Simon è un personaggio un po’ enigmatico e scoprire il suo passato ci è utile a conoscerlo meglio. Tra l’altro questi flashback non sono messi a caso, sono molto importanti per l’episodio ma lo vedremo fra poco.

A dare un po’ di pepe a questa puntata è Lord Nigel Berbrooke, che nello scorso episodio è stato colpito in faccia da Daphne. Immaginavamo che avrebbe dato del filo da torcere alla protagonista, infatti in questo episodio si dà un gran da fare: il fratello di Daphne, Anthony, la dà in sposa a lui mentre lei è “corteggiata” da Simon. Quando però Anthony scopre ciò che era successo la sera del ballo, rompe subito la promessa fatta al lord. E noi diciamo un gran bel: buongiorno fiorellino! Ad ogni modo Nigel importuna anche Simon, e i due hanno una colluttazione: è in questo momento che il Lord ha la possibilità di accaparrarsi Daphne, con un grande scandalo da poter raccontare. Ma non tutto è perduto: quando la Regina, una donna che noi definiremmo davvero singolare e molto particolare, invita la mamma di Daphne a un the privato, ammette che le piace vedere Daphne e Simon insieme. Per questo, Lady Bridgerton organizza un escamotage per poter mandare via quel viscido Nigel, e anche con l’aiuto di Lady Whistledown, riescono a far circolare un pettegolezzo su di lui talmente grande da mandarlo via dalla città.

Intanto si avvicinano Penelope e Marina, la ragazza che nello scorso episodio risulta essere incinta e non sposata, ed è tra l’altro mal vista da Portia. Marina fa entrare Penelope in una nuova concezione: ovvero quella di stare con una persona non per convenienza, ma per amore. Questo è un ideologia molto moderna che viene incastonata in un contesto così antico, e questo messaggio che viene trasmesso è davvero molto bello. Altro personaggio “di nicchia” che però noi abbiamo letteralmente amato è la sfacciata Eloise, sorella di Daphne, che più di una volta ci fa capire quanto lei abbia voglia di vivere una vita diversa da quella di sua sorella e da qualsiasi ragazza dell’alta società. Effettivamente stiamo iniziando ad apprezzare davvero tanto questi personaggi secondari che però coltivano una storyline davvero sfiziosa e simpatica. Tornando al finale dell’episodio, questo si conclude con una conversazione molto importante fra Daphne e Simon: continuare la loro farsa fino a quando Daphne, e solo Daphne, troverà un marito. Perché Simon non si vuole sposare e non si sposerà: è quello che ha promesso al suo odiato padre sul letto di morte. Eppure quando Daphne balla con altri pretendenti le manda uno sguardo strano, quasi di rimpianto: che sia l’inizio della loro storia d’amore?

Considerazioni Finali

Quello che abbiamo visto è stato un episodio davvero sfizioso e interessante a differenza del pilot che ha ingranato soltanto nel finale. Anche da questo episodio capiamo che nonostante la serie tratti di temi importanti (come abbiamo detto nella scorsa recensione) e che è condito da una forte vena drammatica, è una serie leggera e ultimamente sono rare serie così. Abbiamo trovato geniali e interessanti i flashback, in quanto ci hanno permesso di conoscer a fondo uno dei personaggi più importanti, ma c’è da dire che probabilmente la scena finale (quella dove Simon incontra suo padre in fin di vita) era un po’ scontata. Effettivamente ci aspettavamo il riscatto di Simon dopo una vita di umiliazioni e prediche da parte del padre, che nel finale dell’episodio si è rivelato essere anche un grande ipocrita oltre che un uomo senza cuore. Se nello scorso episodio la serie iniziava dal finale, dal finale di questa seconda puntata entriamo proprio nel pieno della serie. Adesso non ci resta altro che vedere come si svolgeranno le vicende in merito alla farsa di Daphne e Simon e come evolverà il loro rapporto. Una cosa è certa: è nata una ship!

Dateci i #Daphimon e nessuno si farà male.
Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Anto

La mia iniziazione nel mondo delle serie tv l'ho avuta a quattro anni quando la televisione era ancora in 4:3 e trasmettevano settimanalmente gli episodi di Streghe. Grazie alle serie tv e ai libri ho capito davvero cosa significhi sognare per davvero!

You cannot copy content of this page