Colpo grosso della Disney, compra la 20th Century Fox

Reading Time: 6 minutes

La Disney diventa sempre più grande e amplia ancora di più il suo palinsesto oltre che cinematografico da oggi anche televisivo. Ma andiamo con ordine ad analizzare questo mega acquisto.

La Walt Disney Co. ha stipulato un accordo da 52,4 miliardi di dollari per l’acquisto di 20th Century Fox e altri beni di intrattenimento e sportivi dall’impero di Rupert Murdoch. L’accordo tra Disney e 21st Century Fox segna una storica unione di pesi massimi di Hollywood e un’offerta da parte della Disney per sostenere le sue principali attività televisive e cinematografiche contro un assalto di nuovi concorrenti nell’arena dei contenuti.

Elementi chiave della transazione svelati giovedì mattina:

  • L’accordo valuta gli asset 21st Century Fox nella transazione a $ 66,1 miliardi, inclusi $ 13,7 miliardi nel debito del 21st Century Fox, o 28$ a azione. Il valore aziendale dell’operazione è di 69$ miliardi.
  • Il presidente e CEO della Disney, Bob Iger, ha esteso il suo contratto con la compagnia per altri due anni, fino alla fine del 2021, per sorvegliare l’integrazione delle attività.
  • Gli azionisti di 21st Century Fox riceveranno 0,2745 azioni Disney per ogni azione Fox detenuta, dando agli azionisti di Fox circa il 25% di Disney.
  • 21st Century Fox sostituirà Fox Broadcasting Co., Fox Sports, Fox News, Fox Television Stations e una manciata di altre risorse in una nuova società che avrà un fatturato di $ 10 miliardi e guadagni di circa $ 2,8 miliardi. Il lotto della 20th Century Fox a Century City rimarrà anche con la società spinoff Fox.
  • 21st Century Fox continuerà a perseguire l’acquisizione della quota residua del 61% in Euro Satcaster Sky che non è già in suo possesso con l’intenzione di Disney di subentrare quando la transazione Disney-Fox è completata.
  • La Disney si aspetta di realizzare 2 miliardi di dollari in risparmi grazie alla combinazione delle attività di sovrapposizione tra Disney e Fox entro due anni dalla chiusura dell’accordo.
  • Disney prevede che la revisione normativa dell’acquisizione durerà fino a 18 mesi.

“L’acquisizione di questa straordinaria collezione di aziende dalla 20st Century Fox riflette la crescente domanda da parte dei consumatori di una ricca diversità di esperienze di intrattenimento che sono più avvincenti, accessibili e convenienti che mai”, ha affermato Iger. “Siamo onorati e grati che Rupert Murdoch ci ha affidato il futuro delle aziende dove ha trascorso gran parte delle sua vita, e siamo entusiasti di questa straordinaria opportunità di aumentare in modo significativo il nostro portafoglio di franchising e contenuti di marca amati, per migliorare notevolmente le nostre  crescenti offerte dirette ai consumatori. L’accordo amplierà inoltre la nostra portata internazionale, consentendoci di offrire storytelling di livello mondiale e piattaforme di distribuzione innovative a più consumatori nei mercati chiave di tutto il mondo. “

Il presidente del 21st Century Fox, Rupert Murdoch, ha dichiarato:

“Siamo estremamente orgogliosi di tutto ciò che abbiamo costruito alla 21st Century Fox, e credo fermamente che questa combinazione con Disney darà ancora più valore agli azionisti mentre la nuova Disney continua a stabilire il ritmo in cos’è un’industria eccitante e dinamica. Inoltre, sono convinto che questa combinazione, sotto la guida di Bob Iger, sarà una delle più grandi aziende al mondo. Sono grato e incoraggiato che Bob abbia accettato di rimanere, e si impegna a farcela con una squadra combinata che non è seconda a nessuno”.

La Disney scommette su un acquisto ambizioso di una grossa fetta della 21st Century Fox, sperando che più reti via cavo, studi di produzione e altre proprietà lo promuovano nel futuro mentre si tuffa nel business della distribuzione in streaming diretto al consumatore con sport e intrattenimento servizi pianificati per il lancio rispettivamente nel 2018 e 2019.

Per alimentare questi nuovi gasdotti, Disney sta espandendo la sua infrastruttura di produzione di contenuti con l’acquisizione di 20th Century Fox, un gruppo di cavi che comprende FX Networks, National Geographic e oltre 300 canali internazionali e 22 reti sportive regionali. Sono inclusi anche il 30% della partecipazione di Fox in Hulu, il 50% di Endemol Shine Group, il servizio satellitare Star India e il 39% di Fox in Euro Sky. Disney ha sottolineato che la transazione non era subordinata alla chiusura da parte di Fox del buyout del resto di Sky.

Mentre l’impero della Disney si espande, un altro si restringe. L’accordo, telegrafato agli inizi di novembre quando è emersa la prima notizia, le due società si erano pronunciate a proposito di un possibile accordo, inizialmente scioccato dagli addetti ai lavori. Sotto Rupert Murdoch, Fox è stato a lungo un costruttore spericolato. Murdoch non ha mai evitato di tentare quello che una volta sembrava impossibile, dal lancio della Fox Broadcasting Co. come quarta rete nazionale nel 1986 all’acquisizione del Wall Street Journal nel 2007 per far crescere Fox Sports come concorrente nazionale di ESPN nel 2013.

Ma la vendita riflette la crescente incertezza circa l’economia dei media tradizionali, dato che la tecnologia digitale impone enormi cambiamenti nel modo in cui le persone consumano le loro notizie, film e programmi TV. In un mondo di giganti della tecnologia come Facebook, Amazon, Apple e Google con portata globale, i conglomerati come 21st Century Fox sono diventati piccoli al confronto, nonostante la forza dei suoi marchi e la competenza nella produzione di contenuti.

“Con molte pressioni che colpiscono l’industria dei media, le potenziali mosse della Fox hanno un senso immenso”, ha detto l’analista del settore dei media Michael Nathanson in una recente nota di ricerca. Fox può incassare forti introiti dalle commissioni di affiliazione dai suoi rimanenti asset TV e utilizzare i suoi diritti sportivi; Fox News appassionato vede la base di fan; e gli eventi broadcast di grande pubblico per la leva. “Ridimensionare la propria base patrimoniale non cambierebbe”, ha detto.

Per la Disney, l’acquisizione fornisce un nuovo peso e persino da’ più controllo su alcuni dei contenuti che alimentano il suo business.

Fox possiede lo studio, ad esempio, che produce il successo della ABC Modern Family. Ora Disney prenderà il controllo del programma e trarrà beneficio dalla distribuzione e dalla distribuzione della serie. Lo studio della 20th  Century Fox ha il diritto di fare film per personaggi della Marvel come X-Men il risultato di accordi prima che la Disney acquistasse la Marvel nel 2009. La Fox controlla anche i diritti di un film Star Wars che non è sotto la Disney mentre il primo film della serie si Star Wars: A New Hope.

Ancora più importante, la Disney avrà accesso ai mercati d’oltremare con l’interesse di Fox per Sky. 21 st Century Fox ha lavorato per mesi per l’acquisto delle azioni di Sky, ma il processo è stato finora arginato dalle autorità di regolamentazione britanniche, che hanno espresso diffidenza delle operazioni di business a Fox News. Con quell’unità che rimane con i Murdoch, la Disney potrebbe avere la propria opportunità di acquistare Sky in totale e guadagnare un nuovo trespolo nella distribuzione oltreoceano.

L’accordo da’ anche il controllo della maggioranza della Disney a Hulu, dato che Disney detiene anche una quota di partecipazione del 30% nel gigante dello streaming. Ma questo crea un potenziale scontro sulla direzione dell’azienda con Comcast e Time Warner, che insieme possiedono il rimanente interesse per Hulu. L’aspettativa è che la Disney proverà ad acquistare quelle puntate, sebbene Comcast potrebbe non essere incline a vendere dato che Disney intende lanciare i propri servizi OTT per competere con i cavi e altri MVPD.

Disney acquisirà zavorra nel mondo della programmazione televisiva, assumendo i canali del National Geographic, così come il dramma premium e la commedia degli outlet di FX Networks che hanno prosperato sotto il leader John Landgraf. L’attuale portafoglio di reti via cavo della Disney si concentra principalmente su bambini e famiglie, non sugli spettatori che stanno facendo le migliori operazioni come HBO, Showtime, AMC e FX. Molte reti Disney hanno solo pubblicità limitata. Mentre il più ampio gruppo di reti TV da’ all’azienda più voce in capitolo al tavolo dei negoziati con i distributori, significa che la società può attingere anche a un flusso più ampio di dollari pubblicitari.

La mossa non è senza rischi per il venditore e l’acquirente. Fox può fare un giro di cose con una prima fase di operazioni di sport via cavo; due reti via cavo che mirano a una particolare nicchia di persone con la stessa tendenza politica; e una rete di trasmissione che si è scatenata dalla scomparsa dell’originale “American Idol” nel 2016? E le nuove proprietà compenseranno alcuni dei problemi operativi che Disney ha avuto con le sue due proprietà più note, ESPN e ABC? ESPN rimane il re della TV sportiva, ma negli ultimi anni ha perso abbonati, mentre era obbligato a pagare milioni di dollari in diritti remunerativi ai campionati sportivi della nazione. E l’ABC ha faticato a prendere piede nelle classifiche, nonostante il recente successo di Shonda Rhimes – drammi come Grey’s Anatomy e How to Get Away With Murder.

L’ accordo Disney-Fox ha spinto le chiacchiere sul fatto che le rimanenti risorse del 21st Century Fox saranno ricombinate con News Corp., il lato editoriale dell’impero Murdoch che è stato separato dal mondo dell’intrattenimento e dei media nel 2013. Anche se l’inchiostro è appena asciutto sull’accordo di Disney, già ci sono speculazioni sui Murdoch considerando altre transazioni con le sue restanti reti.

“La nuova Fox attingerà alle potenti notizie dal vivo e alle attività sportive di Fox, così come alla forza della nostra rete Broadcast”, ha detto Rupert Murdoch in una nota. ” È nato da una lezione importante che ho imparato nella mia lunga carriera nei media: vale a dire, i contenuti e le notizie rilevanti per gli spettatori saranno sempre preziosi. Siamo entusiasti delle possibilità della nuova Fox, che è già un leader molte volte “.

Insomma ormai molte delle nostre serie TV preferite come Grey’s Anatomy, How to get away with Murder, Modern Family entrano nella casa della Disney e idem la serie TV italiana Gomorra da quello che sembrerebbe da questo accordo potrebbe diventare della Disney. Vedremo come si evolvono ancora di più le cose nei prossimi giorni, settimane e mesi. Intanto speriamo solo che non includano le canzoni nelle serie TV e soprattutto in Gomorra, se no ve lo immaginate Genny Savastano che canta una canzone tipo Scar??

Come sempre vi ricordo di continuare a seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e sulle nostre pagine affiliate Tutta colpa delle serie TV e Serie Tv News

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page