Articolo preso e tradotto da tvline.com

Quanto uscirà fuori di testa Malcolm mentre si trova in cattività? Apparentemente, abbastanza arrabbiato per rompere la propria mano. Con un martello?!

Alla fine del finale autunnale della serie TV Fox , il profiler di Tom Payne è stato rapito dal Junkyard Killer, un assassino che inseguiva da settimane (che ha anche legami con l’infanzia di Malcolm). Dopo essere stato reso incosciente, Malcolm è stato trascinato in un luogo sconosciuto – e TVLine ha un primo sguardo esclusivo alla sua prigionia.

Come si vede nella foto in alto, un Malcolm incatenato e urlante – apparentemente intrappolato in una vera prigione – sembra pronto a fare un grave danno a una delle sue mani. (Non che ciò rappresenti una sorpresa totale: Malcolm ha letteralmente tagliato la mano di un uomo  nell’episodio pilota di Prodigal Son .)

Il co-creatore della serie Chris Fedak ha recentemente dichiarato a TVLine che la prima invernale è “un gigantesco, spaventoso, attacco di panico di un episodio”, aggiungendo che Malcolm “non uscirà illeso, psicologicamente o fisicamente” dalla sua prigionia.

“Se pensi che abbiamo fatto cose folli in questo show, stiamo per portarlo ad un altro livello di disturbo”, ha aggiunto Fedak. “È un episodio ridicolo, divertente, folle.”

Nel frattempo, la premiere di mezza stagione troverà l’FBI e la polizia di New York che si uniranno per salvare Malcolm, mentre Ainsley e Jessica cercano nei loro ricordi del passato, “sperando di trovare qualche indizio su dove Malcolm potrebbe essere nascosto”, si legge nella sinossi. Anche Gil si troverà faccia a faccia con Martin Whitly, mentre Junkyard Killer rivela nuovi dettagli su quel viaggio in campeggio.

Prodigal Son ritorna lunedì 20 gennaio.

Cosa ne pensi? Stai seguendo questa nuova serie TV? Riusciremo mai davvero a scoprire cosa è accaduto quel giorno in campeggio? Fatecelo sapere lasciandoci un commento!!


Aiutaci cliccando su “MI PIACE” che trovi qui sopra, é un modo per ringraziarci.

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Articolo preso e tradotto da tvline.com

Malcolm Bright è andato in cerca di risposte sulla sua infanzia durante  il finale autunnale di Prodigal Son … e lo hanno letteralmente colpito alla testa.

Nella puntata di lunedì – l’ultima fino al 20 gennaio – il profiler di Tom Payne ha assistito con un nuovo caso della polizia di New York, un doppio omicidio che ha reclamato la vita di un poliziotto benvoluto. Sebbene Bright inizialmente pensasse di perseguire un nuovo criminale, in seguito scoprì che anche l’elusivo Junkyard Killer era responsabile di questi ultimi decessi.

Con l’aiuto di un ex detective della polizia di New York, Bright ha inseguito il Junkyard Killer (vero nome: John Watkins) e si è avvicinato in modo allettante a catturarlo … fino a quando l’assassino ha colpito Bright sopra la testa, lo ha messo fuori combattimento e lo ha trascinato via verso uno posizione non bene definita. (Alla fine abbiamo anche intravisto il volto di Junkyard Killer, che ha scatenato un inquietante ricordo d’infanzia per Bright. Come se ci fosse un altro tipo.)

Ma diventa ancora più complicato per Bright. Il suo inseguimento del Junkyard Killer era in gran parte annullato dal NYPD – e al momento del suo rapimento, la squadra non aveva idea di dove fosse stato nelle ultime ore. TVLine ha parlato con i co-creatori della serie Chris Fedak e Sam Sklaver, che hanno offerto informazioni su quel cliffhanger e sugli eventi “inquietanti” che si svolgeranno a gennaio dopo il rapimento di Bright.

TVLINE | Questa è la prima volta che vediamo davvero Bright in un pericolo legittimo di morte. In genere è in grado di farsi strada fuori dal pericolo, ma non questa volta: perché è stata la mossa giusta per la narrazione di questo episodio?
FEDAK |Sapevamo che stavamo costruendo qualcosa verso il nostro finale autunnale e volevamo aumentare la posta in gioco in ogni episodio. Sembrava il momento perfetto per mettere Bright non solo nel pericolo più fisico che potessimo immaginare, ma anche in quello psicologico. Il nostro spettacolo opera su due livelli: c’è quello che sta succedendo nel presente e ci sono i ricordi di Bright. Quando sapemmo che avrebbe finalmente visto il volto del Junkyard Killer e avuto quel confronto, sapevamo che avrebbe avuto una reazione psicologica che sarebbe paralizzante. Volevamo davvero costruire quei due livelli contemporaneamente.
SKLAVER |Junkyard Killer è diverso dagli altri assassini che abbiamo incontrato durante la nostra stagione. Questo è qualcuno che opera da 20 anni, senza essere scoperto, con la tutela di Martin Whitly. Questo è un degno avversario. Questo non è un normale assassino o criminale. Questa è davvero una persona degna del nostro eroe, ed è per questo che è in grado di portare Malcolm in questa posizione. È uno dei migliori. E non ci resta che sperare che anche il nostro profiler sia uno dei migliori.

TVLINE | C’è parte di Malcolm che voleva che  ciò accadesse? Forse non aveva intenzione di essere messo al tappeto e rapito, ma Junkyard Killer ha informazioni sulla sua infanzia che desidera disperatamente. Stava forse creando di proposito questa pericolosa situazione?
FEDAK | C’è sicuramente una spinta dal lato di Bright per capire il suo passato e capire chi è. Prenderà decisioni pericolose. Si metterà in pericolo. Quando si tratta di capire se stesso, si metterà fuori. Quindi hai perfettamente ragione: in quegli ultimi minuti, ci sono modi più sicuri per gestire quella situazione, ma Bright sa che deve confrontarsi con quell’uomo. Non ha intenzione di essere messo fuori combattimento e farsi prendere, ma sa che si metterà in pericolo per scoprire i segreti di se stesso.
SKLAVER | È un po’ come uno di quegli scalatori di roccia solisti gratuiti. Bright non ha la paura che tu o io facciamo del nostro autolesionismo, perché è già stato ferito così tanto che è solo dopo aver catturato criminali e fermato gli assassini. Questo è ciò che lo sta guidando. Non è felice di essere preso dal Junkyard Killer, ma è meglio che perdere Junkyard Killer un’altra volta, sai?

TVLINE | Cosa possiamo aspettarci quando la serie tornerà? Se il Junkyard Killer ha catturato Malcolm, qual è lo stato mentale di Malcolm a quel punto?
FEDAK | Non. Buono. [ Ride ] Bright sta facendo due cose: sta cercando di capire se stesso e sta cercando di scappare, ma c’è una terza cosa, che è che è affascinato dalle menti dei serial killer. Sta anche cercando di capire quest’uomo. È davvero un duello quando torniamo alla storia. È un gigantesco, spaventoso, attacco di panico di un episodio. Se pensi che abbiamo fatto cose folli in questo show, stiamo per portarlo ad un altro livello di disturbo. È un episodio ridicolo, divertente e folle.

TVLINE | Eppure, Malcolm ha già avuto una presa così tenue sulla realtà in questa stagione. Questo incontro con Junkyard Killer lo spezzerà mentalmente, anche se esce fisicamente illeso?
FEDAK | Dirò questo: non uscirà illeso. Psicologicamente o fisicamente.
SKLAVER | Ma il bello di Malcolm Bright è che ci sono stati molti punti della sua vita in cui avrebbe dovuto essere distrutto, e non lo era. C’è solo qualcosa in Malcolm che combatterà sempre. Le persone non sono rotte; qualcosa le rompe. Questo è ciò che diciamo nel nostro pilot. E Malcolm cerca sempre di risolvere la cosa stessa. Sta andando in terapia, sta prendendo le sue medicine, sta leggendo le sue affermazioni quotidiane. E’ giusto dire che è oltre il limite. Ma Bright non è qualcuno che si arrenderà mai con se stesso, quindi siamo entusiasti di guardare quel viaggio che continuerà.
FEDAK | E Tom [Payne] è così incredibile per affrontare quella lotta. Sapevamo fin dall’inizio che in ogni episodio sarebbe stato a 11. E ora, stiamo trovando ingranaggi per portarlo a 12 e 13.

TVLINE | Inoltre non vediamo Martin da un po ‘, ora che è in isolamento. Se lo raggiungiamo presto, dov’è la sua testa sulla scia dell’intervista di Ainsley?
FEDAK | Non. Buono. [ Ride ]
SKLAVER | Possiamo promettere che vedremo Martin nell’episodio 11 quando torneremo. Non è in un ottimo posto, e nemmeno suo figlio.
FEDAK | Quando suo figlio scompare, è una grande opportunità per noi fare una scena che non vedevamo l’ora di fare da un po’, che vede Michael Sheen e Lou Diamond Phillips nella stanza insieme.
SKLAVER |Siamo anche entusiasti di quanto più profondamente stiamo entrando nella famiglia Whitly – quanto tempo trascorreremo nel 1998, imparando di più sul caso che è stato costruito contro The Surgeon. Era il processo del secolo in cui Martin Whitly era stato processato a New York e raccontare quella storia – fino a che punto era finito nel confortevole Claremont Psychiatric – è qualcosa che siamo davvero, davvero entusiasti di raccontare. Penso che i fan adoreranno vedere Martin quando era al culmine della sua potenza.

Cosa hai pensato del finale autunnale di  Prodigal Son? Questa nuova serie ti piace o l’hai abbandonata presto? Fatecelo sapere lasciandoci un commento!!


Aiutaci cliccando su “MI PIACE” che trovi qui sopra, é un modo per ringraziarci.

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi. E passate sulla pagina dedicata a questa serie prodigal son italia

Commento personale alla puntata

Possiamo quasi definire questo ottavo episodio un po’ come un episodio di passaggio che ci porta verso un fall finale che ci aspettiamo ci lascerà a bocca aperta e con mille domande a cui non credo riusciremo a dare una risposta. Però devo dire che mi è piaciuto che ci sia stato un momento di riflessione dei ragazzi per capire dove sono, dove sono stati e dove vogliono andare è stato quasi fare un riassunto di tre anni di Riverdale vissuto attraverso i loro occhi e le loro sofferenze. Ma la domanda di tutte è chi cavolo vuole far uscire fuori di testa Cheryl??

Ci sono stati così tanti momenti interessanti in questo episodio di Riverdale, e tutti dobbiamo molto alla signora Burble (guest star Gina Torres). Questo episodio è stato la nostra risposta alla domanda che tutti ci siamo posti nel corso delle stagioni: “perché questi adolescenti non sono in terapia?” La terapia a Riverdale è attesa da tempo, e non mi sono resa conto di quanto fosse in ritardo fino a quando tutti questi adolescenti non sono stati costretti a sedersi e parlare del loro trauma emotivo. Ed erano solo solo i 5 studenti principali. Non abbiamo nemmeno grattato la superficie di ciò che provano Kevin, Toni e amici. Le loro scoperte introspettive da sole hanno reso questo episodio uno dei migliori, più forti e più maturi della serie.

L’anno senior è destinato ad essere un periodo determinante nella vita di un adolescente. Invece, gli adolescenti di Riverdale sono stati maltrattati, contusi, traumatizzati e sicuri, al limite. ‘In Treatment’ offre loro quel tanto necessario tempo per destabilizzare e rivalutare. Immagino che i ragazzi debbano ringraziare il signor Honey (Kerr Smith) dopo aver deciso di portare una signora Burble (Gina Torres), dai denti dolci e paziente, per consigliare gli studenti della Riverdale High. 

I problemi e le insicurezze sono stati il ​​tema dell’episodio. Partendo da Betty che ha problemi di fiducia con sua madre, a Cheryl Blossom che ha avuto la sua parte di tumulto, ognuno dei 5 protagonisti grida i loro problemi e ogni volta c’è la signora Burble che dà loro consigli per affrontare al meglio la loro insicurezza e le loro paure. Che si tratti di Riverdale e di cui non ci si può fidare di nessuno è una frase che viene in mente nel momento in cui vediamo Burble di Torres. Tuttavia, fa qualche grande passo avanti. 

Tre stagioni di Riverdale non l’hanno visto. Ci sono stati musical, balli, feste: cose che gli adolescenti hanno fatto per distrarsi. Ma questo dà loro la possibilità di avere un parere degli esperti al loro fianco. In Burble, vedono una donna che ascolta la loro lista di segreti orribili e paure terrificanti che hanno dentro e le cose orribili che sono successe a loro. E non per un minuto li giudica per tutto quello che è successo. 

Passando da Betty, Archie ha probabilmente trascorso più tempo nel suo centro comunitario che a scuola. Le sue notti passate a fare il vigilante mascherato per la città hanno conseguenze su sua madre, Mary Andrews, è stata quasi uccisa dopo la debacle di Dodger e Archie è solo ferito e indifeso. Un consiglio dolce, ma valido, si presenta sotto forma di Mrs Burble che esorta Archie a prendere una strada non violenta, ma strategica. 

Veronica Luna Nee Lodge potrebbe essere stata scelta per Harvard, ma c’è il supporto di Hiram e questo la fa infuriare. Il saggio consigliere la inchioda quando dice che Ronnie è ossessionata da suo padre e le diagnostica i complessi di Edipo ed Elettra. Ciò significa tagliare la relazione con Hiram e lo fa nel suo stile sfidandolo. Rifiuta Harvard, entra a Yale e gli promette che lo distruggerà facendogli la lotta negli affari. 

Per Jug, si tratta di vivere una vita semplice. Sii il figlio che tuo padre vuole che tu sia. Jug scatta e realizza i suoi errori. Decide di concentrarsi sulla risoluzione del mistero di Stonewall Prep, ma anche di non perdere i suoi risultati accademici e di mandare le domande per il college. Una volta tornato a casa compensa il padre dandogli un caldo abbraccio. 

In tutto questo abbiamo anche il fatto che la trama della videocassetta è tornata, ma di nuovo svanisce con la stessa velocità con cui appare. Flash Forward vede Archie, Betty e Ronnie alla stazione di polizia con Brett e Donna che li identificano come assassini di Jug. Non che il mondo li avrebbe creduti comunque, ma è stata una scossa che ha scosso un capitolo sorprendentemente ben scritto.

Riverdale ha ancora 15 episodi rimasti e c’è molto terreno da percorrere. Per ora, è riuscito a presentare episodi ridicoli ma avvincenti finora e “In Treatment” non delude. 

Voi cosa ne pensate?


Aiutaci cliccando su “MI PIACE” che trovi qui sopra, é un modo per ringraziarci.

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi