fbpx
Crea sito

Commento 3×10 Skam Italia- Tell me

Reading Time: 4 minutes

Siamo al penultimo episodio di Skam Italia: 3×10. Finalmente abbiamo a che fare con una Eleonora più “tranquilla”, che è riuscita a parlare con le sue amiche e a trovare la forza di reagire e lottare per la giustizia che merita che venga fatta contro Andrea Incanti. È andata dal medico, è andata a denunciarlo in questura, ha parlato con Edoardo e giusto quest’ultimo punto non è andato tanto bene. Infatti il giovane Incanti non prende bene la notizia e quello che suo fratello ha fatto alla sua ragazza, quella a cui lui aveva promesso di non far mai del male.

"Ti prometto che non ti farò mai del male"

A Inizio episodio vediamo una Silvia più matura e saggia, pronta a precipitarsi a casa di Eleonora per farle il risotto e uno di quei discorsi che le furono fatti da Eleonora stessa il periodo in cui non mangiava per paura di ingrassare. Anche se si tratta di due situazioni differenti, è bello vedere questo “parallelismo” e di come si sostengano e aiutino sempre a vicenda.

Inoltre quel loro parlare ha ricordato ad Eleonora che avrebbe potuto chiedere spiegazioni anche ad un’altra persona:

Marta, anche lei presente alla festa a casa degli Incanti. Amica di Andrea, quindi rivolgersi a lei sarebbe potuto essere un buco nell’acqua in quanto avrebbe anche potuto decidere di non mettersi contro un suo amico. Invece quest’incontro riesce ad aiutare meglio e rassicurare Eleonora su come siano andate davvero le cose: lei si è spogliata da sola, Andrea è salito dopo, ma tra loro non è successo nulla. Anche se nulla proprio non direi. Potrà non averla stuprata, ma ha comunque foto di lei nuda nel suo telefono e le usava per minacciarla o fare una sorta di violenza psicologica facendole credere che qualcosa poteva essere successa. È stato bello vedere Marta stare dalla parte di Eleonora nonostante tutto, è stato bello vedere una donna capire un’altra donna e mettere la giustizia prima dell’amicizia, e penso che possa essere stato utile anche questo: sentirsi dire “hai fatto la cosa giusta” da una persona che ti aspettavi potesse essere di parte, questo permette di capire ancora di più che obiettivamente quella persona ha fatto un reato e anche molto grave.

Il giorno dopo a scuola riesce a rivedere Edoardo nello spogliatoio, cerca di parlargli e spiegargli che non è successo nulla, ma lui la abbandona comunque dicendo che si sarebbe fatto sentire lui. Si, ma chissà quando? Eleonora intanto soffre, non si merita tutto questo!

Il fatto che siamo quasi alla fine della stagione porta tutto verso un finale sereno tipico di questa stagione, forse non solo per Eleonora stavolta, ma anche per Filippo che finalmente decide di fare sul serio e uscire con Dario, e chiede aiuto a Eleonora per scegliere una piantina da regalargli, quindi si recano in un vivaio vicino casa di Edoardo. Ed è lì che quest’ultimo decide di parlare con Eleonora, si fa mandare la posizione e la raggiunge in macchina con i suoi amici, pronti per fare un weekend fuori.

In un primo momento chiede di scusarlo perché si è concentrato sul fatto che potesse essere andata a letto con il fratello dimenticandosi di come potesse essersi sentita lei. Io credo che in parte possa essere così, ma sono quasi certa ( e ho notato che è un pensiero comune) che lui si sentisse in colpa per averla fatta cacciare in quella situazione, pur non essendo davvero colpa sua, ma anche per non aver potuto mantenere la promessa “non ti farò mai del male”. Poi la lascia dicendo di non potersi fidare di lei così come lei prima non si fidava di lui. La lascia così, volta le spalle e torna in macchina.

La raggiunge Filippo e lei crolla sulle sue braccia, distrutta. Però, ecco, in realtà non è la fine, perché poi torna Edoardo e si baciano e si abbracciano e tutto sembra iniziare a migliorare. E dico migliorare per nascondere il fatto che fra pochissimo sarà finita la stagione e noi non staremo bene perché ci mancheranno…terribilmente!

Adele

You cannot copy content of this page
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: