Veronica Mars – 4A Stagione: Are You Cussing Kidding Me?!?

Sperando che una settimana sia bastata a tutti per vedere la quarta stagione di #VeronicaMars, Marshmallows, ecco qui il mio commento di oggi!
La quarta stagione è stata sorprendentemente rilasciata una settimana in anticipo rispetto al programma iniziale. L’annuncio è stato fatto in diretta alla Comic Con di San Diego da Miss K.B in persona.
Da un lato, WOW!, avere un po’ #LoVe prima del previsto è una cosa buona e giusta! Dall’altro, è difficile non chiedersi come questo influenzerà i loro numeri di streaming sulla piattaforma HULU, e tutto il resto. C’è anche l’inconveniente per coloro che avevano pianificato il loro week-end intorno a guardare lo show…. avrete anticipato tutti la visione?

Per cercare di non incorrere in problemi di SPOILER, la prima parte del commento sarà #spoilerfree, dopo di che – più avanti – troverete un chiaro avviso di inizio spoiler e sarà a vostro rischio e pericolo continuare.

La nuova stagione di Veronica Mars ti attira fin dal primo episodio. Un attentatore sta devastando Neptune, cercando di mettere a rischio la sua posizione nella gerarchia delle Destinazioni delle vacanze di primavera. La città in cui torniamo è diversa da quella che abbiamo visto per la prima volta quando lo show risiedeva sulla rete CW, ma tornare a Neptune è ancora come tornare a casa. Nonostante i cambiamenti, è altrettanto squallida come ci ricordavamo, e Veronica è altrettanto amareggiata.
Quasi tutti i nostri vecchi personaggi preferiti tornano a essere presenti nella quarta stagione. Alcuni hanno piccoli camei, mentre altri si trovano più coinvolti nella storia generale. Alcuni nuovi attori si uniscono allo show quest’anno, come per esempio, Nicole di Kirby Howell-Baptiste e Clyde di JK Simmons che con i ruoli rilevanti che ottengono, si portano a casa quasi il titolo di MVP (miglior personaggio in campo!).. Come al solito, la solfa non è cambiata, prima di risolvere definitivamente il problema del bombardiere, la Mars Inverstigation si trova di fronte e diverse piste fasulle. Neptune potrebbe essere fin troppo lontana dall’essere soccorsa dalla sua caduta a picco e il suo destino di meta per le vacanze di primavera ormai essere solo più un miraggio. Il numero delle vittime cresce e non si ferma fino alla fine quando riescono a trovare i responsabili e metterli dietro alle sbarre.
La trama della quarta stagione non è avvolta solo nella situazione degli omicidi di massa. La storia affronta temi come la sovversione e il diritto al privilegio, ma anche l’idea molto panico di sistemarsi, avere una famiglia e forse permettere solo un po’ di crescita personale. Tutti intorno a una Veronica che è cresciuta, ma si ritrova negli stessi vecchi schemi spezzati. Ride all’idea di terapia e deride il progresso di coloro che ama di più. Quando finalmente si rende conto di quanto sia dannoso per se stessa e per chi le sta intorno, potrebbe essere troppo tardi….

Va bene, Marshmallows. Andiamo nella città degli spoiler.
Non saltate su questo treno se non volete sapere cosa succede in questa stagione!

Il ritorno di Veronica Mars al piccolo schermo è pieno di temi che vi colpiranno direttamente nello stomaco.
Guardare la gente affrontare la demenza è straziante, e guardare una figura paterna amata come Keith combattere con quelle che lui crede siano le prime fasi è quasi troppo da sopportare. La sua storia alla fine ha un lieto fine quando si rende conto che si tratta solo di un povero mix di farmaci di un medico distratto che causa i vuoti di memoria, ma si inserisce perfettamente nella lotta di Veronica per affrontare il passare del tempo e gli ostacoli che ci si aspetta di affrontare come vengono.

Le ragazze testarde, determinate e intelligenti hanno avuto l’opportunità di vedere se stesse in Veronica Mars sin dall’inizio, ormai oltre 10 anni fa. Ma, a volte, anche quello che si intravede nello specchietto retrovisore non è sempre bello. Affrontare un trauma e cercare di dimostrare all’infinito di essere in grado di non avere effetti collaterali negativi su quello che ti succede, non è facile.
In Veronica Mars ce ne viene mostrato uno molto comune: rimanere bloccati nei propri schemi e spazi. La Veronica che incontriamo nella quarta stagione è più intelligente che mai, ma anche lei è – inevitabilmente – tossica. Piuttosto che lasciare la stagione con una sorta di incrocio di “io sono quello che sono”, Veronica è costretta a confrontarsi sia con la sua mortalità che con la sua tossicità man mano che la storia si sviluppa.
La sua crescita per fortuna non è legata esclusivamente a Logan (Jason Dohring), che si è quasi completamente evoluto dal rabbioso compagno di un tempo. In questo nuovo capitolo, Veronica si ritrova protégé di Matty Ross (Izabela Vidovic), e una nuova compagna di bevute nella già citata Nicole Malloy. Ogni donna la sfida in un modo nuovo, con Matty che le mostra esattamente quello che suo padre ha passato quando era giovane, e Nicole che sfida la sua incrollabile “colpevole fino a prova di innocenza” narrativa. Come è consuetudine in storie come queste, nessuno dei nuovi amici di Veronica si ritrova con un lieto fine.

In questa stagione tutte e tre le donne si ritrovano rafforzate dalle loro storie: Matty si ritrova perduta nel bisogno di trovare l’assassino del padre (sembra familiare?), mentre la storia di Nicole si conclude con un tradimento totale. Dopo aver condiviso la storia del suo stupro con Veronica, una persona che dovrebbe avere empatia per i cambiamenti e il bisogno feroce di difendere altre donne e se stessa, Nicole si ritrova etichettata come sospetta. Il fatto è che non lo scopre fino a settimane dopo che Veronica ha ascoltato una microspia piantata nel suo ufficio.
Giustamente, Nicole si erge per se stessa e termina immediatamente il suo rapporto con Veronica.
Nel frattempo, Matty si nasconde più in profondità dopo che Big Dick (David Starzyk) viene decapitato davanti ai suoi occhi. Come la Veronica di un tempo, Matty non condivide queste informazioni con nessuno, e invece si perde nel suo lavoro. L’adolescente riapre il bombardato Sea Sprite Motel, e rimane alla Mars Investigations per aiutare Keith, che di recente è in buona salute, per cercare di abbattere la feccia che ormai sovrasta Neptune. Veronica, d’altra parte, si trova con un bisogno disperato di lasciare la città con l’avvicinarsi del Season Finale.

Dopo aver declinando con veemenza la proposta di Logan nel primo episodio, Veronica decide finalmente che è il momento di lasciarsi aprire all’idea che non tutto finisce in una catastrofe.

A volte è possibile afferrare il “Bad Guy” in tempo, a volte tuo padre non ha la demenza.
A volte si dà alla ragazza che si sta aiutando modo di creare una nuova vita, e perdere un amico e scopare un ex in un sogno ti dà una nuova prospettiva.
Si è trovata un paio di volte a sfiorare la morte, ma nel complesso si ritrova felice.
Veronica Mars è pronta a fare il grande passo.
La ragazza con tutte le risposte si apre alla felicità e i due si sposano in una cerimonia civile molto carina fuori dal tribunale con la partecipazione di Keith e Wallace (il criminalmente sottoutilizzato Percy Daggs III). Veronica e Logan si lasciano respirare per una volta nelle loro vite complicate, disordinate e spezzate, e pianificano insieme la loro luna di miele ora che l’intero disastro dei bombardamenti di Neptune è stato risolto.
Il fatto è che il casino non è ancora esattamente risolto.

Mentre Big Dick non ha avuto la possibilità di ritrovarsi di nuovo dietro le sbarre (penso che per essere incarcerato bisogna avere una testa sulle spalle), Penn Epner (Patton Oswalt) alla fine viene catturato dal team della Mars Investigation. Sfortunatamente, Epner riesce a vincere la partita portando via l’unica cosa che la nostra eroina ama ancora più che vincere: Logan.
Ho dei sentimenti complicati sulla morte di Logan. So che è compito mio dire se pensavo che fosse una buona decisione narrativa o meno, ma onestamente non lo so.
Dormirci su non mi ha aiutato nella mia presa di posizione.

La quarta stagione si chiude con Veronica che finalmente cerca aiuto, il che significa che la sua morte potrebbe essere ciò di cui lei aveva bisogno per crescere finalmente, ma di solito non sono a favore della morte di un altro personaggio solo per far progredire la storia di qualcun altro. Questo capitolo si chiude con il loro terapeuta che invia a Veronica la segreteria telefonica che Logan aveva lasciato poco prima del loro matrimonio. In esso, Logan dice che è sicuro di volerla sposare a motivo di quanto sia ispirato da lei ogni giorno. E ‘così follemente innamorato di lei a causa del fatto che lei si riprende, anche quando è colpita dal più devastante dei colpi.

Suppongo che sia vero. Veronica Mars si riprenderà sempre da sola. Abbiamo visto sia il personaggio che la serie hanno affrontato più volte colpi di scena di morti inaspettate, e ogni volta Veronica rinasce dalle sue ceneri. Non è chiaro se vedremo o meno un quinto capitolo della storia di Veronica. Se una quinta stagione diventasse reale, è mia sincera speranza che continuiamo a vedere il suo lavoro attraverso il suo trauma piuttosto che tenerlo sepolto in profondità come ha sempre fatto. In caso contrario, la quarta stagione sembra una chiusura d’onore – nonostante tutto.

Mi è mancata Mac, mi è sorprendentemente piaciuto l’ interessante Clyde, e odio un po’ l’amato Patton Oswalt in questo momento, ma non riesco a pensare ad un altro modo in cui avrei raccontato la storia di questa stagione, anche tenendo conto dei problemi in mente. E’ un bellissimo e spezzato “who-dunnit” [Crime Story concentrata sul cercare di capire chi sono i colpevoli] pieno di complessità dei personaggi, amore e dolore.
E Veronica ha finalmente ottenuto la sua Pony.

E’ tutto, Marshmallows. Scrivi i tuoi pensieri sulla quarta stagione nei commenti in modo da poter parlare di tutte le cose che sono rimaste escluse da quella che potrebbe essere la mia recensione più lunga!


Aiutaci cliccando su “MI PIACE” che trovi qui sopra, é un modo per ringraziarci.

ME SEMPRE VI RICORDO DI CONTINUARE A SEGUIRCI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
SHOWTELLER & DRAMAADDICTED

Precedente Recensione Jane The Virgin - 5.17 Successivo Stranger Things 3 x 07 "Chapter Seven: The Bite" Recensione