Crea sito

The Order Stagione 2 Recensione

Reading Time: 3 minutes
RECENSIONE PRIMA STAGIONE THE ORDER

Questo è il nostro punteggio 3.5

Classificazione: 3.5 su 5.

Commento personale alla stagione

A prima vista, The Order di Netflix era un normale teen-drama pieno di tutti i soliti cliché; lead di bell’aspetto, società segrete, politica del campus universitario, magia, omicidio e caos. In molti modi, era esattamente quello, ma in molti altri è stata una piacevole sorpresa, piena di interessanti opere di costruzione del mondo e di una scrittura intelligente e divertente. 

Sono lieta di riferire che la sua seconda stagione, che ha debuttato, il 18 giugno, riconosce esattamente cosa ha funzionato per la prima uscita e compone il tutto di un livello. Questo follow-up di dieci episodi si appoggia al suo umorismo, alla consapevolezza di sé e alle forti dinamiche dei personaggi, contorcendo al contempo la sua mitologia e il suo genere in modi divertenti e inaspettati.

the-order-stagione-2-recensione

Piccolo recap della prima stagione

Per coloro che hanno dimenticato, il punto di The Order era questo: Jack Morton (Jake Manley) si iscrisse all’esclusiva Università di Belgrave dopo essere stato addestrato e istruito per anni da suo nonno Pete (Matt Frewer), con l’intenzione di trovare e uccidere suo padre biologico Edward Coventry (Max Martini), responsabile della morte di sua madre. 

Si scopre che Belgrave nasconde un’antica società segreta di maghi conosciuta come l’Ordine Ermetico della Rosa Blu, ed Edward era il Gran Mago dell’ordine, con grandi idee di rifare il mondo a sua immagine con l’aiuto di un mistico tomo noto chiamato il vademecum .

Per rendere le cose ancora più complicate – e lo spettacolo un po’ meglio – Jack è stato, abbastanza presto nella prima stagione, iniziato in una società segreta rivale: The Knights of Saint Christopher, nemici giurati della magia malvagia che sono anche lupi mannari con pelli senzienti. 

the-order-stagione-2-recensione

Jack, essendo il protagonista, era legato a una pelle particolarmente antica e potente che lo rendeva il leader di fatto in una prova piuttosto complicata per contrastare il piano di Edward, che prevedeva di intrappolare suo padre nel vademecum con l’aiuto di un golem e il sacrificale massacro di un figlio primogenito. Un’altra cosa degna di nota di questo spettacolo è che è strano.

Ma si concluse anche con una grande svolta dell’ultimo minuto, in cui i Cavalieri, vittoriosi, avevano tutti i loro ricordi cancellati dai restanti membri dell’Ordine su istruzione del nuovo Gran Mago, Vera Stone (Katharine Isabelle). Ciò ha portato Jack, Randall Carpio (Adam DiMarco), Hamish Duke (Thomas Elms) e Lilith Bathory (Devery Jacobs) a essere continuamente con la mente cancellata dei proprio ricordi, ed è qui che la stagione 2 di The Order riprende, con ognuno di loro sotto l’occhio vigile di un “monitor” il cui compito è quello di tenerli ignari in modo sicuro.

Ma vediamo cos’è successo in questa seconda stagione

Naturalmente, tutto va storto molto rapidamente, e alla fine del primo episodio, i Cavalieri sono stati inglobati nell’Ordine, con i loro ricordi completamente restaurati dall’interesse amoroso di Jack nella prima stagione, Alyssa Drake (Sarah Grey). 

Da lì pianificano la vendetta dall’interno dell’Ordine stesso, che è una bella messa in scena per la seconda stagione, se me lo chiedi, soprattutto perché è complicato dalle macchinazioni omicide di un malvagio praticante di magia con un debole per gli studenti dell’Ordine e trasformando chi li capita in giro in statua o addirittura uccidendoli.

Ciò che rende The Order stagione 2 un follow-up superiore è come ovviamente riconosce quali aspetti dello show funzionano meglio; è pieno di umorismo conoscitivo, divertenti abbinamenti di personaggi e colpi di scena fantasiosi sulla sua mitologia consolidata. 

Sta attingendo con entusiasmo da un profondo pozzo di idee fantasy ma presentandole con un occhiolino e un sorriso e, spesso, in un modo leggermente nuovo. Potrebbe essere davvero uno spettacolo di genere dedicato a una demografia piuttosto specifica, ma la sua immaginazione, il suo fascino e la sua facile fiducia lo rendono ampiamente attraente. Non consiglierei di iniziare qui, ma direi che è probabilmente una buona scusa per iniziare dall’inizio se non lo hai fatto l’anno scorso.

Ci sarà una terza stagione?

Vedremo se la serie sarà rinnovata per una terza stagione ma vedendo com’è finita con la morte di due personaggi ognuno per mano di un lupo, con Vera senza magia e un lupo completamente fedele a lei, di cose per una terza stagione ce ne sono in abbondanza e forse addirittura troppe da gestire.

the-order-stagione-2-recensione

Voi cosa ne pensate?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: