The Good Doctor 4 x 17 “Letting Go” Recensione

The Good Doctor 4 x 17 “Letting Go” Recensione
Reading Time: 3 minutes
RECENSIONE PUNTATA PRECEDENTE THE GOOD DOCTOR

Questo è il nostro punteggio 4.5

Commento personale alla puntata

Dopo gli eventi dell’ultimo episodio, ci dovrebbe essere un po’ di lasciarsi andare quindi al merito di quest’ultimo pesante episodio di  The Good Doctor. Invece di concentrarsi sul chiaro dolore di Shaun e Lea, quella pesante sottotrama è stata diluita un po’ mentre cercavano di costringerli ad affrontare il loro dolore in modo pesante, sebbene Shaun sia un personaggio che a volte ha bisogno di aiuto per rafforzare quell’emozione. Tuttavia, da allora ha visto la sua giusta dose di progressi e non è affatto vicino al tipo di personaggio che era un tempo. Quest’ultimo non ha avuto una scossa equa. Nel frattempo, Claire ha dovuto fare qualcosa per lasciarsi andare, imparando a guardare oltre la sua natura poiché ha costantemente offuscato il suo giudizio sui pazienti. Fortunatamente, ha avuto una dinamica divertente con Reznick che non è mai stata timida nel chiamare qualcuno quando necessario.

Ma ecco cosa è successo Letting Go

Letting Go è iniziato con Shaun e Lea che hanno entrambi preso del tempo libero dopo l’aborto spontaneo di Lea. Avevano bisogno di andare avanti e Shaun pensava di essere pronto e voleva tornare al lavoro mentre Lea restava a casa (Lea ignorava le chiamate di sua madre per tutto l’episodio perché non le aveva detto del suo aborto spontaneo). I colleghi di Shaun furono sorpresi di vederlo. 

Nel frattempo, un uomo di nome Artie Hill (Derek McGrath) è arrivato in ospedale che ha affermato di soffrire di palpitazioni cardiache. Il medico che ha eseguito il suo bypass, il dottor Paul Nakano (Hiro Kanagawa),era il primario di chirurgia di Andrews quando era specializzando. Shaun stava passando di lì quando Hill si è lamentato dei piedi freddi. Con questa sola conoscenza, ha interrotto una conferenza tra Andrews, Nakano e Park, chiedendosi se Nakano avesse commesso un errore con il suo bypass credendo che la loro soluzione proposta per Hill lo avrebbe ucciso in base a ciò. Ovviamente non è andata bene e girare le spalle a Hill ha solo peggiorato le cose. Shaun non poteva accettare il suggerimento che sarebbe dovuto tornare a casa. 

Semmai, la relazione tra Andrews e Nakano ha portato a una grande intuizione del primo poiché il loro passato rispecchiava essenzialmente ciò che stava accadendo oggi. Nel frattempo, Shaun e Lea sembravano fare progressi, ma il caso di Shaun era ancora nella sua mente anche se aveva capito cosa stava realmente succedendo e che era stato lui a fare l’errore. Quella scoperta ha permesso a Shaun di unirsi all’operazione. Sorprendendosi a commettere un piccolo errore durante l’intervento, Nakano decise di interrompere l’operazione prima di commetterne uno più grande.

the good doctor 4x17 letting go recensione

Browne e Reznick si stavano prendendo cura della senatrice Marian Clark (Cynthia Stevenson) per la quale Claire era una fan (era la ragione per cui Browne è diventata una dottoressa ma era tutto basato su una bugia) e Reznick non tanto anche se era chiaramente lì per vedere. Soffrendo di un tick nervoso, Clark era principalmente preoccupata della sua percezione ed era preoccupata se i suoi problemi venivano scoperti pubblicamente (anche da suo marito) . Le complicazioni hanno reso sempre più difficile mantenere le condizioni di Clark dal pubblico. Dopo aver affrontato Clark dopo l’intervento, Claire ha dovuto ancora una volta rendersi conto che le cose stavano così.

Alla fine della giornata, Andrews ha deciso di trascorrere del tempo con Nakano per aiutarlo a sopportare la sua perdita per ciò che entrambi amavano mentre Shaun è andato da Lea per aiutare a sopportare la loro perdita collettiva. A quel punto, nient’altro importava se non l’un l’altro in quello che è stato un momento potente tra Freddie Highmore e Paige Spara.

the good doctor 4x17 letting go recensione

Voi cosa ne pensate?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page