The Crown 5 x 03 “Mou Mou” Recensione

The Crown 5 x 03 “Mou Mou” Recensione
Reading Time: 5 minutes

Indice

Recensione puntata precedente The Crown

Questo è il nostro punteggio 3.5/5

Commento personale alla puntata

In questo episodio, Mohamed Al-Fayed è al centro della scena invece delle lotte della famiglia reale. Seguiamo il giovane Mohamed dalle sue povere radici ad Alessandria attraverso la sua reputazione di uomo d’affari e il suo primo incontro con Diana (suo figlio Dodi alla fine muore nello stesso incidente della principessa Diana). Questo è uno degli episodi più forti di questa particolare stagione, che colloca perfettamente The Crown nella categoria dei drammi storici.

Molte delle tattiche di Al Fayed per inserirsi nei buoni libri della famiglia reale hanno un tocco comico poiché inevitabilmente finiscono in una catastrofe. The Crown ha un tema centrale che è emerso durante la fase di Olivia Colman e viene guidato in ogni episodio: la regina è la responsabile ultima di tutti i problemi di questa famiglia.

Non solo pone l’istituzione della nobiltà al di sopra del benessere della sua famiglia per un incrollabile senso del dovere, ma le mancano anche perspicacia e intuizione.

A un evento di equitazione, il monarca avrebbe dovuto sedersi accanto ad Al-Fayed; tuttavia, sceglie di non farlo e Diana si fa avanti per sedersi accanto a lui. I due scattano subito dopo e lei è l’unica reale che si interessa a lui. È ciò che spinge la narrativa della famiglia Al-Fayed dal nulla e verso il Crowniverse. In verità, ci sono numerose foto della regina e Al-Fayed in posa insieme durante gli spettacoli ippici. Ma non funziona del tutto con la trama di The Crown.

La storia di Sydney Johnson si intreccia con la trama dell’ascesa alla ricchezza di Mohamed in questo segmento. Sydney è già apparsa in The Crown; la sua prima apparizione è stata nella stagione 3 quando è stato visto frequentare il precedente re, Edward. Attraverso le scene di flashback di questo episodio, assistiamo alla giovane Sydney che si presenta con l’opportunità di servire come cameriere di Edward subito dopo che Edward si è dimesso dal trono. Era un incarico che avrebbe mantenuto per quasi 30 anni e sembrava apprezzarlo. Viene mostrato anche il racconto di come da allora in poi si è trasformato in un cameriere per Al Fayed.

Salim Daw offre una performance eccezionale. Quando si tratta di affari, Al-Fayed può essere brutale e può anche essere prepotente con suo figlio. Tuttavia, Daw suscita anche la nostra compassione poiché è impossibile non essere commossi dalla sua ascesa dalla povertà alla ricchezza o condividere la sua angoscia per essere stato evitato dai reali a causa del semplice fatto che è nato al di fuori del Sistema.

the crown 5x03 mou mou recensione

Ma ecco cosa ci mostra il 3° episodio di The Crown

Mohamed Al-Fayed desiderava una vita lussuosa, soprattutto da ragazzo in Egitto. Indipendentemente dall’intensa animosità di suo padre contro gli inglesi a causa della loro occupazione dell’Egitto sin dal 1880, Mohamed ammirava la famiglia reale. Mohamed era precedentemente senza un soldo, sposato, aveva un figlio di nome Dodi, e poi nel tempo ha sviluppato un’enorme impresa che gli ha permesso di fare un’offerta per il fallito Ritz Hotel situato a Parigi.

Viene a sapere che l’attuale proprietario, Monique Ritz, lo sta rifiutando perché è un estraneo quando inizialmente ride della sua proposta. La affronta e la avverte che esprimendo la sua opinione poco lusinghiera e razzista su di lui, si sta trasformando in una sua nemica. Monique Ritz lo ascolta e, nonostante i suoi pregiudizi, gli permette di acquistare l’albergo.

the crown 5x03 mou mou recensione

La celebrazione in hotel dimostra che Al-Fayed ha avuto un grande successo, ma sembra esserci un difetto. Sembra che ci sia un uomo di colore lì. Dopo aver accusato Monique Ritz di discriminazione, Mohamed Al Fayed ordina a suo figlio Dodi di rimuovere l’uomo di colore dallo staff, cosa che Dodi fa con riluttanza. 

Dodi informa suo padre che la persona che aveva precedentemente licenziato serviva re Edoardo, e il desiderio di Mohamed di essere trattato come un reale supera i suoi pregiudizi e assume Sydney come suo cameriere.

Mohamed desidera imparare l’etichetta dell’alta società britannica da Sydney. È tutto ciò che ha sempre desiderato, e finalmente ha qualcuno che può insegnargli come, dato che è qualcuno con un background rispettabile.

Di conseguenza, ci viene fornito un montaggio che evidenzia i vantaggi e l’importanza di varie cose, tra cui PG Wodehouse, il tè pomeridiano e il polo. Inoltre, Mohamed fa uno sforzo per essere accettato ovunque i reali possano riunirsi, compresi i campi da polo, ma è ancora visto come un estraneo e tenuto a distanza. A quel punto, decide che l’acquisizione di Harrods a Londra lo aiuterà a diventare completamente britannico.

the crown 5x03 mou mou recensione

Dodi aggiunge che il costo è oltraggioso e spera che suo padre sostenga occasionalmente alcune delle sue ambizioni. Il premio per il miglior film dell’Accademia del 1982 Chariots of Fire è stato prodotto da Dodi e Mohamed in seguito. La famiglia Al-Fayed trionfa in tutti i suoi sforzi e la sua ricchezza continua a crescere, ma non li avvicina molto alla famiglia imperiale. Sydney poi rivela che Wallis Simpson, la moglie di Edward, è morta e che la loro proprietà di Parigi è stata messa all’asta.

Nel tentativo di acquisire una fetta del patrimonio reale britannico e di farsi notare dai reali, Mohamed acquista la proprietà e tutti i suoi averi. Inoltre, definisce il suo rinnovamento “il mio dono alla famiglia reale britannica”. La regina nota il suo disperato tentativo di attirare la loro attenzione quando chiede loro di visitare la tenuta, che chiama “Villa Windsor”.

Mandano al suo posto la segretaria personale della regina dopo aver appreso che la maggior parte degli effetti personali della proprietà – inclusi diversi oggetti di valore, nonché file e diari personali del Duca – si riferiscono ai suoi legami con i nazisti rimasti all’interno. Chiede molti oggetti di valore dalla casa una volta arrivato lì, portando tutto con sé a Londra, ma invece di offendersi, Mohamed si sente onorato che le cose stiano tornando ai loro veri proprietari.

Sydney inizia a tossire leggermente, e presto sembra finire sulla soglia della sua morte, il che cambia tutto. Sebbene non viva abbastanza a lungo per sperimentarlo, ha potuto assistere al restauro della villa in cui aveva lavorato per anni ed è stato responsabile dell’integrazione di Mohamed Al-Fayed nella cultura britannica.

Alla regina viene assegnato un posto accanto ad Al-Fayed perché è il titolare di Harrods, ma quando lo trova seduto accanto al suo, ordina invece a Diana di sedersi con lui. Mohammed, che si fa chiamare Mou Mou, e Diana vanno d’accordo. I due legano per il maltrattamento della regina malvagia nei loro confronti quasi all’istante, e sembrano prosperare l’uno con l’altro.

the crown 5x03 mou mou recensione

La divertente battuta continua finché Dodi non la interrompe. La regina, che sta guardando da lontano, abbassa rapidamente il binocolo e commenta: “Beh, sembra che abbia funzionato bene!” Diana e Mou Mou continuano a divertirsi insieme da allora in poi.

Voi cosa ne pensate?

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You cannot copy content of this page