The Crown 2 x 07 “Matrimonium” Recensione

Reading Time: 4 minutes

Elizabeth e Margaret ci danno la migliore scena della serie finora.

Per una serie particolarmente riservata al sesso e alla nudità, questo episodio porta in abbondanza entrambi, anche se poco della carne in mostra è reale. C’è anche un bel po ‘di rivelazione dell’anima …

Prima di tutto, però, viene nuovamente schierata un’arma comoda nell’arsenale di The Crown : la capacità di attirare le stelle della precedente serie per un breve cameo. Con Jared Harris e John Lithgow che sono già spuntati, stavolta è il turno di Ben Miles nei panni di Peter Townsend, tornando come strumento di trama per punire Margaret con le notizie del suo imminente fidanzamento con una ragazza con meno della metà della sua età.

Fa parte di una brusca sequenza di apertura della routine mattutina che presto verrà distrutta brutalmente, poiché Margaret ammette di aver violato il loro patto per non sposarsi affatto se non potevano sposarsi a vicenda.

La sua risposta, alla lettera di Peter, è quella di spingere Tony Armstrong Jones a proporle, in parte per rubare la scena del suo ex fidanzato  e in parte per sfidare la sorella a negarle di nuovo la felicità o addirittura , forse,  per eclissare la stessa.

Nonostante la sua avversione per l’impegno (il matrimonio è “l’opposto della felicità”), Tony ha le sue ragioni per sposare Margaret in primo luogo, per far dispetto alla madre che non lo ha mai apprezzato tanto come suo fratello, e anche per vedere se riesce a strappare un titolo che supera il nuovo marito della madre.

E così un’unione incombe tra una donna con problemi legati alla figura paterna e un uomo con problemi legati ala figura materna. “Promettimi una cosa”, dice lui. “Non annoiarmi.” “Promettimi una cosa in cambio,” dice lei. “Non farmi del male.” Avviso spoiler: viene mantenuta solo una di quelle promesse.

Mentre Elizabeth scopre che il fidanzato di sua sorella è completamente inadatto al matrimonio, portando avanti quello che Tommy Lascelles suppone essere “almeno tre relazioni intime” anche con una giovane modella chiamata Jacqui Chan. “E questi sono solo quelli naturali”, osserva Lascelles. “Il percorso cristiano diretto non è di suo gusto.”

L’allarmante Tommy è il sesso a tre di Tony con il suo presuntuoso uomo d’affari, Jeremy Fry e sua moglie Camilla, che alla fine la lascia incinta, lasciano alquanto basita Elizabeth. Lo shock di queste rivelazioni è apparentemente sufficiente per far si che il principe Andrew nasca.

È una corsa sfrenata e pettegola, che ruota intorno a due pezzi fissi, esplorando entrambi lo scontro tra vecchio e nuovo, tra tradizione e, a seconda della tua parte, nelle guerre culturali, l’irriverenza o l’arroganza. La prima è la festa fatta in onore della felice coppia dalla Regina, alla disperata ricerca di riportare la sorella comprensibilmente offesa in casa dopo le sue notizie. Una cosa davvero strana, vede la Regina Mamma entrare in una linea di conga, i compagni di Tony si fanno beffe della formalità soffocanti e Philip borbotta per l’abbassamento degli standard della struttura. È divertente, ma pieno di presagi.

Di maggiore significato è la scena tra Elizabeth e Margaret – una delle migliori della serie finora, scritta brillantemente e interpretata in modo impeccabile per riportare alla luce tutti gli aspetti del rapporto forse più affascinante di The Crown: ognuno è geloso dell’altro, ma solo uno sembra veramente in grado di controllarlo. E, come sappiamo, uno segue i piaceri semplici di perseguire i suoi desideri mentre l’altro aderisce a quelli più complessi di fare il suo dovere. Non possiamo mai dire con certezza chi sia più felice, ma possiamo sicuramente indovinare.

Una prima osservazione da fare in questa puntata oltre alla scena sopra descritta è la chimica tra la disinibita Vanessa Kirby e Matthew Goode che potenzia quello che può essere il dramma piuttosto compassato. Mentre Goode non viene mostrato abbastanza il gusto però della sua esibizione rimane profondamente seducente. E Kirby fa miracoli per trasformare Margaret in qualcosa di simile a una figura tragica.

Questo raggiunge il suo apogeo il giorno del suo matrimonio. Philip ed Elizabeth fanno del loro meglio per essere solidali, con Filippo che dice esattamente la cosa giusta a Margaret: “tuo padre sarebbe stato orgoglioso.” E il giorno è abbastanza grandioso, ma mentre Philip sembrava semplicemente contrariato per quello che il suo matrimonio avrebbe significato, Il furioso sgomento della madre di Tony sembra un po’ più esistenziale. “Tesoro, spero che tu non abbia fatto tutto questo per me”, negandogli così l’unico piacere che il giorno avrebbe potuto dargli.

La beatitudine apparentemente semplice di Margaret è, al contrario, sinceramente commovente e molto triste. È un episodio estremamente gioioso, ma un dramma avvincente.

Come sempre vi ricordo di continuare a seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e sulla pagina di The Crown Italia. E anche sulle nostre altre pagine affiliate Tutta colpa delle serie TV e Serie Tv News

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page