Crea sito

The 100 7 x 01 “From The Ashes” Recensione

Reading Time: 6 minutes

RECENSIONE SEASON 6 FINALE THE 100

Questo è il nostro punteggio 4

Classificazione: 4 su 5.

Commento personale alla puntata

The 100 è tornato, per l’ultima volta, e ancora una volta siamo gettati nel profondo, per quello che si preannuncia in qualche modo una stagione ancora migliore rispetto alla gita costantemente stellare dell’anno scorso. L’inizio di una nuova stagione in questo spettacolo di solito significa guardare con mouse alla mano per tornare indietro e cogliere ogni piccolo suggerimento e dettaglio espositivo di qualunque nuovo paradigma sia in atto. Questa stagione ha molto da vivere e dire visto che l’addio è notoriamente difficile. 

Anche se non siamo tecnicamente in un nuovo mondo per questa premiere The 100 ci fa sembra quasi come se fosse così. A Sanctum, i detenuti e il resto dei terrestri sono svegli, aggiungendo persone e tensione al già delicato equilibrio di una Sanctum quasi senza Prime. Nel frattempo, Octavia è scomparsa nell’anomalia e Bellamy è stato portato via da forze invisibili, lasciando Echo, Hope e Gabriel a lavorare insieme se vogliono salvare Blakes e capire le meraviglie dell’Anomalia (la seconda è più una cosa di Gabriel.)

The 100 7x01 From the Ashes Recensione

Ma appunto parliamo di questo trio

The 100 7x01 From the Ashes Recensione

Questo è un trio interessante per un’avventura, ma sono qui per questo. Mantiene vivi i personaggi che altrimenti potrebbero avere poco a che fare con quello che sembra una storia affascinante. Abbiamo già una sorta di fantasma o glitch di Octavia che si presenta per vedere Hope (è questa la tossina o il tempo si comporta male? Che spettacolo!) Nel frattempo, Echo sta combattendo per la sua famiglia, che è Bellamy, e sta rivivendo le cose peggiori che pensa di se stessa, grazie a re Roan e alla vera Echo, la sua amica d’infanzia.

Alcune delle cose importanti che impariamo: quegli aspiranti ragazzi di Daft Punk possono controllare l’Anomalia, vogliono catturare Echo e Gabriel e portarli all’interno di essa, ma hanno l’ordine di uccidere Hope sul posto. Hanno una tecnologia incredibilmente avanzata per rendersi invisibili, e i loro tatuaggi si collegano a quelli di Hope e ai segni che ha su una striscia di carta che dice anche “fidati di Bellamy”. Sia Hope che Octavia (se rivedi la fine del finale della scorsa stagione) sembrano avere i loro ricordi dentro e fuori e in alcuni punti si riconoscono.

E vi chiederete, ma a Sanctum la situazione com’è?? E ora ci arriviamo

tornato

Mentre al popolo di Sanctum potrebbe essere stata detta la verità sui Prime, sembra che i vecchi modi non siano così rapidi a morire. Una fazione sostanziale di credenti tiene duro, fedele a Russell (nonostante il suo desiderio di morte) e a Kaylee e Daniel – anche se in realtà sono solo Emori e Murphy, quest’ultimo a sua volta nega e alle prese con il suo ruolo nell’uccisione della madre di Clarke, quindi si sente in colpa e non vuole avere a che fare con nulla (niente di nuovo sotto il sole). Nella scuola di Madi vengono ancora insegnate le storie dei Prime, la loro propaganda è ovunque e, naturalmente, il loro palazzo è nel cuore di Sanctum, finché Clarke non lo brucia.

Anche se per ora ha senso impegnarsi in larga parte con le fazioni, a grandi linee con uno o due individui simbolici per ciascuno, sono curiosa di sapere chi cederà e disturggere in modo definitivo questa apparente tranquillità ed equilibrio. Quali sono le persone di Sanctum che non credono nei Prime che si meriterebbero tutto in questi giorni? Che ne dici delle persone che non sono così interessate alla religione ma che sono fedeli al loro modo di vivere e che vogliono mantenere i loro vantaggi materiali – che finora sono stati negati ai detenuti e ai terrestri ma non a SpaceKru, in modo chiaro anche se Clarke o Indra lo negassero.

Mentre gran parte di quel conflitto sembra ancora una configurazione tiepida per episodi futuri in cui conosciamo meglio i singoli giocatori, un cambiamento in particolare si distingue. Quando Clarke afferma che le persone che vivono lì dovrebbero decidere se Russell muore, Nelson, il capo dei Figli di Gabriel, dice: “Anche questa è la nostra casa. Siamo stati buttati fuori come immondizia. I miei genitori vivono ancora qui e non so nemmeno chi siano ”. È un marcatore assoluto di una linea che arriva al cuore del dolore con cui loro vivono ogni giorno, e il modo in cui il ritorno a Sanctum ha probabilmente accentuato quel dolore, anche se questo è ciò che alla fine desideravano. Proveranno a trovare le loro famiglie? Lo vorranno? Sarebbero riportati indietro?

Ma arriviamo al dunque di questo episodio di The 100

tornato

The 100 ha sempre avuto idee interessanti sulla famiglia, dalla loro politica del figlio unico e dal modo in cui ha creato il legame indissolubile tra Blakes e Raven e l’amore familiare di Finn che sopravvive alla loro relazione romantica. Abbiamo visto altre relazioni parentali come Kane e Bellamy, Indra e Octavia, ma Clarke, Madi e Gaia presentano un’immagine molto interessante di come può essere una famiglia. Sono fondamentalmente due donne platoniche che crescono insieme questa bambina perché è la cosa migliore per lei, oltre a un gruppo di altre persone che si prendono cura di loro. Mangiano insieme, lavorano insieme per osservarla e compiono scelte collaborative sulla sua educazione e sicurezza. Tuttavia, è difficile non pensare che la mancanza dellai fiamma si accenda prima o poi.

Una scena inaspettata, in questo primo episodio di The 100, è stata anche una delle migliori: Jordan in visita a Russell Lightbourne. Come ha detto Jordan, “So cosa vuol dire perdere la tua famiglia cento anni fa e ieri allo stesso tempo”. Sfortunatamente, Russell sembra determinato a sguazzare non solo nel suo dolore e nella sua colpa, ma a farlo da solo, lanciandosi contro Jordan e in seguito dicendo a Clarke che non esiterebbe ad ucciderla.

È stato sorprendente vedere la spinta mentale che Jordan ha mantenuto dalla fine della scorsa stagione spedita così rapidamente – schiacciata da Russell – dopo che avevano un tale significato per così tanto tempo e il suo mantenimento sembrava un tale segnale. 

Sfortunatamente, Sheidheda aveva altre idee e fece morire Russell, almeno mentalmente. Questo avrà sicuramente un grande effetto domino in tutto Sanctum, quindi dai un’occhiata a tutti i nostri pensieri qui. Nel prossimo episodio Russell brucia … o no? Ho la sensazione che Sheidheda avrà qualcosa da dire al riguardo.

tornato

ANNOTAZIONI FINALI E QUALCHE DOMANDA

  • Gabriel non tornerà mai più per guidare i Figli di Gabriel, vero?
  • Profondamente strano vedere SpakeKru nei colori pastello invece che in nero
  • Spero che apparentemente mettere una nota nel suo braccio sia un metallo infernale – ma perché ha dovuto farlo in quel modo? Non vedo l’ora di saperne di più su di lei e su qualunque cosa stia facendo.
  • Raven suggerisce che Emori e Murphy continuino a giocare come Primes non è un cattivo suggerimento, anche se un po’ come Clarke. Ma lei dice che la loro scelta è sigillata – è letteralmente appena avvenuta e Sanctum è in uno stato caotico di flusso, che fa sembrare più una giustificazione, ma qualunque cosa tu debba dirti.
  • Clarke supponendo che Madi che parla di perdere sua madre riguardasse lei, è la cosa più dolce di Clarke Griffin che sia mai successa in questo show. La amo, ma è una buona cosa che sia la protagonista perché è egocentrica da morire e non sa come funzionare quando il mondo non parla di lei.
  • Emori sembra essere all’altezza della sfida di essere un finto Prime, leggendo il diario di Kaylee e usando il suo status non solo per sistemare il momento, ma costruire un ponte culturale che potrebbe portare a una pace più duratura.
  • Apparentemente ci vorranno 2 anni per costruire la loro parte, se tutto andrà alla perfezione. Perché sembra che non saremo in grado di vederlo?

Voi cosa ne pensate?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: