Sierra Burgess Is a Loser Recensione – Originale Netflix

Reading Time: 5 minutes

Rimanendo all’interno della famiglia di Netflix, Shannon Purser, che ha acquisito notorietà per un breve ruolo nella prima stagione di Stranger Things che è esplosa in un fenomeno quasi ironico, protagonista in Sierra Burgess Is a Loser – un moderno tweaking di Cyrano de Bergerac che è anche tipo di sconosciuti su un treno … e anche un cenno alle commedie teen degli anni ’80/’90?

È molto da cercare di capire e il film è tristemente confuso nel suo approccio, ma Purser è ancora in grado di brillare attraverso il guazzabuglio ed emergere come qualcuno che merita sicuramente attenzione negli anni a venire. Come la titolata Sierra Burgess, Purser canalizza un pochino di Stranger Things, Barb, come una ragazza intelligente e impopolare nel suo liceo.

E, come Barb, anche Sierra è apparentemente a suo agio con chi è. Gli insulti vengono scagliati contro di lei e lei rimane impassibile. Almeno in superficie, come chi è qualcuno di noi a etichettare effettivamente un adolescente completamente sicuro di sé e sicuro? Insomma: Sierra è misteriosamente bene con la sua vita, la sua routine e la sua solitudine. Ha un migliore amico, Dan (RJ Cyler dei Power Rangers), che è sfacciatamente “best friend del film” nei suoi confronti. Significa, non arriviamo a sapere nulla della sua vita se non che è sempre lì per aiutarla ad affrontare la sua.

Sierra Burgess Is a Loser ha un tono sincero e basato sul fatto che si adatta bene a Shannon Purser. Allo stesso modo, la nemesi di Sierra, Veronica (Kristine Froseth), è anche in grado di sentirsi un po’ più reale dei tipici bulli del film, anche se forse è anche perché Veronica sta intraprendendo un attacco unilaterale su Sierra mentre Sierra rimane, per lo più, non impressionata.

Il film si tuffa in un territorio interessante quando si tratta di montare una versione moderna di Cyrano che finisce per avvicinare Sierra e Veronica, fino al punto in cui viaggiano dai essere nemici alla frenesia di essere amiche. E quello avrebbe dovuto essere il nucleo del film. Il fatto che queste due ragazze, attraverso circostanze accresciute che coinvolgono l’una con l’altra per conquistare il ragazzo che amano, diventano vulnerabili l’una di fronte all’altra e permettono a un’amicizia inaspettata di sbocciare.

Sfortunatamente, la storia finisce malamente con l’essere “il ragazzo” alla fine, anche se, data la natura più radicata del film, questo ragazzo non dovrebbe avere niente a che fare con nessuno dei due, data la loro complessa sciarada che totalmente viola il suo consenso su più livelli. Netflix non solo ha una tendenza a produrre film originali, sfornati o croccanti a due terzi, che non si sentono pienamente realizzati e ti lasciano insoddisfatti, ma molti dei problemi si verificano nell’atto finale. Tutto tende a cadere a pezzi e quando arrivi negli ultimi cinque minuti, tutto sembra precipitoso e rovinato.

L’avventura di Sierra inizia con uno scherzo meschino, con Veronica che consegna il numero di telefono di Sierra quando Jamey (Noah Centineo) le chiede il suo. Sierra, sapendo che Jamey sta parlando con la persona sbagliata, inizia a mandargli un messaggio e i due si connettono subito. Non passa molto tempo prima di Sierra, che ora cerca disperatamente di tenere a bada tutto il tempo che può correre, sapendo che è destinato a crollare a un certo punto, si offre di aiutare Veronica a fare colpo su una matricola del college a cui è interessata se Veronica fa delle apparizioni fisiche durante il suo flirt con Jamey. Ancora una volta, è l’amicizia Sierra / Veronica che dovrebbe prendere saldamente il volante qui perché è difficile non rabbrividire a tutti i danni periferici che vengono fatti tramite chiamate FaceTime simulate, date in persona false e un bacio falso.

È tutto sorprendentemente inquietante, e rende il finale ancora più fastidioso a causa della reazione di Jamey e Veronica a Sierra che sbagliano. È la parte del film, che è già stranamente immersa nella nostalgia degli anni ’80 (Lea Thompson e Alan Ruck interpretano persino i genitori di Sierra), che sembra la più romantica storia d’amore degli anni ’80. Ed è anche il momento in cui ti chiedi perché questo film sia andato anche per il miglio non necessario e ha reso tutto questo un richiamo degli anni ’80. È perché Purser è conosciuta per Stranger Things e in qualche modo è stata presa la decisione di vestire la storia con un vestito anni ’80? Ancora una volta, non ha luogo negli anni ’80.

Centineo fa un ottimo lavoro per essere il perfetto “ragazzo adolescente”, anche se è un tratto pensare che sia un quarterback di football che Veronica, dato il modo in cui è all’inizio del film, non le interessa. Danno a Jamey due “al di sotto dei suoi strati sociali” amici sfigati, in modo da renderlo poco attraente per lei, ma è comunque una portata. Infatti, quando Veronica inizia a rendersi conto di quanto “troppo bello per essere vero” Jamey è durante il suo finto corteggiamento per conto di Sierra, le cose si fanno interessanti. Ancora una volta, questo film tocca alcune cose non convenzionali che avrebbe dovuto abbracciare più della sua decisione di raccontare le cose sicure e legare tutto con un nastro rosa (e un richiamo diretto a Sixteen Candles).

TRAILER

CONSIGLIO / SCONSIGLIO

Consiglio per chi vuole vedersi una classica storia d’amore ambientata negli anni ’80 anche se apparentemente. Inoltre nel film trovate molti attori delle vostre serie TV preferite è come trovarsi in una riunione di attori.

Sconsiglio, perché purtroppo a momenti il film è troppo lento e si dilunga in certe cose che forse era meglio accelerare

Come sempre vi ricordo di continuare a seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e sulle nostre pagine affiliate Tutta colpa delle serie TV e Serie Tv Time

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page