Shadow and Bone 1 x 02 “We’re All Someone’s Monster” Recensione

Shadow and Bone 1 x 02 “We’re All Someone’s Monster” Recensione
Reading Time: 4 minutes
RECENSIONE PUNTATA PRECEDENTE SHADOW AND BONE

Questo è il nostro punteggio 4

Commento personale alla puntata

Shadow and Bone continua ad offrire un’altra impressionante fetta di alta fantasia. Il set e il design della produzione in questo sono stati fantastici ed è supportato anche da una solida costruzione del mondo.

Ci sono molti personaggi e legami intricati qui che possono essere abbastanza difficili da risolvere. Immagino che questo sia il tipo di spettacolo che trarrebbe vantaggio da un re-watch, simile a Game Of Thrones. Anche se visto come è andato a finire quello spettacolo, non consiglierei di rivedere la sesta stagione.

Anche se ovviamente non ci sono neanche lontanamente tanti personaggi qui, lo spettacolo si destreggia molto. Questo aiuta a mascherare alcuni dei più ovvi ritmi della storia di “Hero’s Journey” che si presentano per Alina. Detto questo, questa serie ha una storia davvero affascinante e puoi dire che c’è molta storia anche in questo che aspetta solo di essere scoperta.

Le varie fazioni e idee diverse che vengono messe in moto in questa serie aiutano a dare a questo un po’ di urgenza. Anche i nostri personaggi hanno difetti e problemi, contribuendo a creare un orologio sfaccettato e avvincente.

shadow and bone 1x02 we're all someone's monster recensione

MA ECCO COSA E’ SUCCESSO NEL SECONDO EPISODIO DI SHADOW AND BONE

L’episodio 2 di Shadow and Bone inizia nel passato mentre vediamo una scena chiave del passato di Mal e Alina. In effetti, questo motivo ripetuto gioca un ruolo importante in ciò che seguirà in questa stagione. Ad ogni modo, Mal e Alina decidono di non essere testati per vedere se l’altro è un Grisha o no. Invece, corrono fuori e si sdraiano insieme nei campi. Questo ci porta piacevolmente al presente, poiché urla cacofoniche spingono i guaritori a correre a bordo della nave di Alina e portare via lei e Mal.

Nel frattempo, Inej supplica Kaz di vedere la ragione. Con 6 ore rimaste per trovare Alina, Inej sta iniziando a prendere freddo e sta seriamente pensando di andarsene. Kaz sta riflettendo su quale passo fare dopo. Sfortunatamente questo è diventato molto più difficile quando Pekka trova Kaz e lo minaccia. Nel frattempo Inej parla con Jesper giù al bar. Tuttavia, viene convocata via dopo aver ammesso cupamente che Kaz è accecato dalla sua rabbia.

Alina viene portata dal generale Kirigan, dove il silenzio scende sopra la tenda. Chiede di sapere cosa sia, accennando alla battuta dell’Evocatore del Sole menzionata da Alexei nell’ultimo episodio dall’altra parte del Fold. La verità viene presto a galla, però, quando Kirigan scopre di poter evocare la luce. Con un anello in mano, le si avvicina per vedere se è davvero così potente come Grisha.

shadow and bone 1x02 we're all someone's monster recensione

Mentre Alina lotta per controllare i suoi nervi, Mal corre verso la tenda. Tuttavia è trattenuto, impotente mentre una luce accecante penetra negli alloggi di Kirigan e sale verso il cielo. Ora diventa chiaro che è l’Evocatrice del Sole e un’arma potente da usare per l’esercito. È stata portata via da Mal e in viaggio su una carrozza per Os Alta, la capitale di Ravka.

Dall’altra parte del Fold, Kaz si imbatte in una via d’uscita – un uomo conosciuto semplicemente come il Direttore. Nel frattempo, Inej ha una via d’uscita dalla sua situazione.

Prima di lavorare per Brekker, apparteneva a un bordello gestito da Tante Heleen. Kaz ha ancora altre cinque rate da pagare per liberare Inej dalla sua schiavitù. Tecnicamente questo significa che appartiene ancora a Heleen. Ad ogni modo, questa donna non la lascerà andare attraverso il Fold finché il suo debito non sarà pagato. Per farlo, dà a Inej un bersaglio da uccidere. Se riesce a uccidere quest’uomo, quella notte, il suo debito sarà cancellato. Secondo Heleen, questo obiettivo è anche un uomo pericoloso come Kaz.

Inej va subito a trovare Jesper, cercando di passargli il suo lavoro. Si rifiuta però, ma accetta di aiutarla.

Nel frattempo, la carrozza di Alina viene attaccata sulla strada. Qui possiamo vedere i Grisha combattere a pugni, con un’impressionante raffica di abilità diverse contro i colpi di arma da fuoco convenzionali. Vengono lanciate bombe fumogene, soffocando l’atmosfera e annebbiando il campo di battaglia.

Alina viene attaccata da un bandito ma per fortuna un Darkling si presenta e la salva. Come vuole il destino, Kirigan è questo Darkling e sembra essere uno dei Grisha. Afferra Alina e la incoraggia a cavalcare con lui al Little Palace. Devono fermarsi a metà strada, però, poiché Alina afferma che il suo coccige le sta facendo male. È un piccolo tocco ma che aggiunge un’aria di autenticità a questa serie fantasy.

Mentre riprendono fiato, impariamo di più sull’attacco. Gli uomini e le donne erano Druskelle, membri d’élite dell’esercito di Fjerdan e addestrati per dare la caccia e uccidere chiunque potesse essere Grisha. Kirigan crede che potrebbe essere l’evocatrice scelta da questo mondo, e questo dà ai Fjerdan più di un motivo per seguirla.

Questo Evocatore del Sole di cui abbiamo sentito parlare è apparentemente profetizzato per entrare nell’ovile e distruggerlo dall’interno verso l’esterno. Sebbene Kirigan lo definisca un dono, Alina risponde in malo modo, sostenendo che i suoi poteri sono una maledizione. Alina gli dice che è sola ma il Generale la rassicura, ricordando alla ragazza che non lo è più.

Al campo, la notizia dell’attacco di Alina li raggiunge tutti. Mal non è felice e vuole trovarla. Sfortunatamente il sergente non la vede in questo modo e la paragona all’essere usa e getta.

Tornato a West Ravka, Kaz arriva per trovare Poppy. Kaz chiede apertamente del Direttore e avverte che Tante e Pekka non sono certo del tipo che perdona. Solo che ora diventa chiaro che il conduttore è esattamente chi è stato detto a Inej di uccidere. Questa notizia fa esitare Inej.

Il conduttore afferma di non essere coinvolto in nessuna di queste attività e ammette di essere in realtà un liberatore. Non è coinvolto con la Rosa Bianca, ma offre un po’ di aiuto. Alla fine Inej perde la pazienza e arriva da lui con un coltello.

Kaz appare all’improvviso e dà la notizia; quest’uomo è il loro biglietto per trovare Alina. Heleen lo sapeva e ha usato Inej per tutto questo tempo. Dopo averlo salvato, Kaz chiede al Conduttore di portarli all’interno del Palazzetto.

Per ora, Kaz si avvicina a Heleen e le dice che sta portando Inej con lui. Consegnando una busta sigillata, il contenuto all’interno contiene il contratto del Crow Club. Heleen accetta i termini e gli dice che ora deve perdere Inej.

Voi cosa ne pensate?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page