MARVEL’S RUNWAYS: quando il coming-out non è la parte più difficile.

Reading Time: 3 minutes

Le serie tv hanno avuto sempre un grande merito: portare l’uguaglianza dove spesso non c’è ancora. Ci raccontano di donne forti, di diritti, di lotte, di conquiste e di amori.
In questi ultimi anni le serie tv  hanno messo in chiara luce il mondo LGBT facendolo entrare nell’immaginario di molti come una cosa normale. 

Spesso i personaggi sono già consapevoli, oppure se non lo sono li vediamo alle prese con la confusione dovuta alla prima cotta, alle difficoltà del coming-out e dell’accettazione di questo, ma dal 21 Novembre 2017, con la messa in onda del primo episodio di Marvel’s Runways, possiamo affermare che ci sono personaggi che cominciano a capire chi sono, anche inconsciamente, senza essersi innamorate o quasi di qualcuno. Perchè prima del coming-out, prima della lotta con il mondo, c’è molto altro.

Karolina Dean è infatti una delle protagoniste di questo show che parla di supereroi, lei che ad una festa in preda ai fumi della droga e dell’alcool, tra le numerose coppie che si stanno baciando si ritrova ad osservare attentamente due ragazze che si baciano appassionatamente: i movimenti delle ragazze sono accentuati ed esalatati… se vi state chiedendo il perché, ve lo spiego subito. La scena è vista dagli occhi di Karolina, è Karolina che ci mostra la scena. Sono le sue sensazioni che danzano con lei.

È curiosa e affascinata, quello che vede le piace. Ma lei non lo sa. Il suo corpo comincia ad emanare luce, luce arcobaleno, che è notoriamente la bandiera LGBTQ.

A Karolina piacciono le donne. Lo sa tutto il suo corpo. Tranne che la sua mente. Lei, figlia di religiosi, potrà ammettere mai a se stessa che, forse l’amore non è solo tra uomo e donna? Che forse l’amore è arcobaleno? Che forse l’amore è amore e basta.

 

Perché se credete che la cosa più difficile è esternare al mondo il fatto di essere omosessuali, bisessuali, pansessuali, insomma esternare chi si è davvero, vi sbagliate. La cosa più difficoltosa è ammettere a se stessi che non puoi comandare il cuore, che avrai bisogno di tutta la forza possibile per non sentirti diverso, che ti meriti l’amore, la follia, la gioia, gli amici… e che la strana sensazione che ti invade, quella che ti dice che sei sbagliato passerà.
Perché l’amore non sbaglia.
Perché il coming-out o qualsiasi altro percorso,  è il finale di un cammino in salita, quello che ci porta a dire che l’unica cosa in cui credi è l’amore e basta.
Karolina è all’inizio, la parte difficile deve ancora arrivare. Ma non preoccupatevi… ce la farà… dopotutto è un supereroe, no?

Se non avete visto ancora questo show, dategli un’occhiata, è molto bello ed ispirato all’omonimo fumetto della Marvel, che racconta la vita di un gruppo di ragazzi dotati di superpoteri, ma anche di una vita che spesso ci riserva cose che non ci aspettiamo: la gioia, i dolori, le paure, gli amici e l’amore, ma che vita sarebbe senza l’aggiuntata di qualche evento soprannaturale?

Se questa recensione vi è piaciuta, passate per la nostra pagina Facebook Showteller e sul nostro sito Desperate Series Addicted!

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Faty Quarantino

since 1998.... sono appassionata di libri, film, ma soprattutto serie tv. di cui amo parlare .. è inutile specificare che posso guardarne a centinaia.

You cannot copy content of this page