How to Get Away With Murder Serie TV Battle

Serie tv battle: Scandal vs Hot to get away with murder

Reading Time: 4 minutes

Se doveste essere a corto di scandali, intrighi, omicidi e misteri, vi consiglio di non lasciarvi sfuggire le serie tv dell’autrice Shonda Rhimes: Scandal e How To Get Away With Murder. Entrambe regalano la giusta dose di suspance essendo di genere thriller politico/giudiziario, e quel po’ che basta per affezionarsi ai personaggi. In tutta sincerità credo che siano due capolavori e se mi chiedessero di esprimere la mia preferenza per una piuttosto che per l’altra, non saprei quale scegliere. Vediamo quindi, insieme, quali sono gli elementi di forza ma anche di debolezza che mi hanno portato ad amare entrambe le serie nonostante qualche piccolo difetto.

1)Le protagoniste

Sicuramente, l’elemento che prima di tutti viene alla luce, comune ad entrambe le serie, è la protagonista femminile. Da un lato Annalise Keating (Viola Davis),dall’altro Olivia Pope (Kerry Washington). Le nostre protagoniste sono entrambe molto forti: pronte ad affrontare mille uragani, con un atteggiamento da leader. Coraggiose, severe e spietate quando serve, sono però, al contempo, molto differenti. Trovo che la figura di Annalise sia stata volutamente rappresentata come più debole e tormentata, quindi più vicina alla realtà; una donna che crolla, cede ai suoi istinti e che, spesso, ha bisogno di aiuto. Proprio per questo, forse, è più semplice immedesimarsi nel suo personaggio. Dall’altro lato, Olivia, è, quasi sempre, impeccabile, infallibile e facilmente raffigurabile nell’olimpo della perfezione, ma non per questo meno realistica.

2) L’atmosfera

Anche il clima e l’atmosfera portati avanti nelle due serie sono molto diversi: in HTGAWM veniamo spesso messi davanti a colori scuri, cupi e bui. Raramente le scene si svolgono all’aperto, i momenti di gioia e spensieratezza sono veramente pochi e questo, a mio avviso rende il tutto un po’ irrealistico, ma allo stesso tempo aumenta la dose di suspance. Scandal, invece, gira attorno a questioni più “leggere” se così possiamo dire (anche se non manca la dose di drama). Spesso ci sono colori vivaci, scene all’aperto e momenti “gioiosi”. Sono la Casa Bianca e gli scandali dell’elitè politica, il fulcro della vita di Olivia e degli altri protagonisti.

3) I rapporti d’amore/amicizia

Sono proprio questi, a mio avviso, i punti di forza di entrambe le serie: la fortissima unione dei ragazzi in HTGAWM, l’amicizia profonda che li unisce e che gli permette di andare avanti, nonostante tutto. Non solo: i cinque sanno di avere un punto di riferimento, sanno bene che Annalise è un po’ la loro fata madrina, che cerca di proteggerli dalle brutte situazioni. Quello che ci fa sognare in Scandal? sicuramente la tormentata storia d’amore tra Olivia e il presidente Fitz. Insomma, in fin dei conti le relazioni disperate, un po’ alla Titanic, sono quelle che ci fanno vivere più emozioni e ci fanno sperare, fin dalla prima puntata, di vederli insieme, felici e sereni.

4) I personaggi secondari

Non ho potuto fare a meno di notare i parallelismi tra i personaggi della serie: Frank è il nuovo Hack, Abby è la nuova Bonnie, ma i rapporti che questi intrattengono con le protagoniste sono profondamente diversi. Entrambe li hanno salvati da situazioni difficili, ma hanno un atteggiamento nei loro confronti molto diverso. Olivia è sempre pronta a mettere tutto in secondo piano quando loro sono in difficoltà e muoverebbe mari e monti per aiutarli. Annalise, no. Lei è molto trattenuta, preferisce respingere le persone, litiga spesso con Bonnie e Frank e altrettanto spesso li tratta male, ma non per questo tiene di meno a loro. I rapporti tra le due protagoniste e le loro “spalle” sono così diversi ma allo stesso tempo profondi e sinceri, tanto che ci fanno credere nell’amicizia “nonostante tutto”.

5)Il Crossover

Curioso e strano, è stato vedere gli episodi crossover di entrambe le serie, in cui le nostre “iron ladies” si incontrano e insieme, a mio avviso, sono spettacolari. Quello dei crossover, è stato un modo molto innovativo di concludere due serie che, nei loro pregi e nei loro difetti, ho amato: mi hanno fatto stare con il fiato sospeso, tirare un sospiro di sollievo e diventare gli occhi lucidi.

 

Come sempre vi ricordo di continuare a seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e sulle nostre pagine affiliate Empire State of Mind, Tutta colpa delle serie TV , Serie Tv News e Noi siamo Fanvergent