RIVERDALE 2 X 07 “Chapter Twenty: Tales from the Darkside” Recensione

La puntata di questa settimana di Riverdale si divide in tre parti differenti che si intersecano l’una con l’altra.

La puntata inizia con una lettera da parte di Black Hood con una semplice richiesta, almeno secondo lui e soprattutto secondo i cittadini di Riverdale, di non essere peccatori per le prossime 48 ore.
La prima parte della puntata ci mostra la coppia Jughead e Archie.
Jughead riceve una telefonata da parte dell’avvocato dei Serpent, alla quale lui si era rivolto in passato per aiutare il padre FP. Ovviamente il favore che gli chiede l’avvocato è qualcosa che va contro la legge e questo lui lo sa bene.
Per farsi aiutare Jughead chiede aiuto al suo amico più fidato Archie e nell’avventura che percorrono per portare una misteriosa cassa da Riverdale a Greendale ne succedono di tutti i colori. In primis gli si buca una ruota e mentre discutono sul da farsi sbuca un camion con al suo interno un uomo misterioso e losco. Ovviamente Jughead va con lui perché deve portare a termine la sua “missione”. Questa prima parte si conclude con i due amici che si trovano al Pop e che discutono della mirabolica serata.

La seconda parte della puntata ha come protagonista: Josie
La sua parte inizia con lei che canta e l’addetto delle pulizie che gli dice che è tardi e che dovrebbe andare a casa. Quando fa per uscire dalla scuola sente che qualcuno la osserva ma non vede nessuno. La mattina dopo è insieme con la sua nuova amica Cheryl, all’interno del suo armadietto scopriamo che è ormai da un po’ di giorni che gli arrivano regali e altro, scopriremo poi che a mandarli è Chuck Clayton, che ci ricordiamo tutti chi è. Dopo mille vicissitudini inquietanti Josie trova un ultimo regalo non molto carino insieme ad un disegno, che poi scopriremo che è stato messo tutto in piedi da Cheryl. Ritroviamo le due amiche anche loro da Pop dopo due giornata da dimenticare.

Ed infine non potevano di certo mancare loro: Betty e Veronica.
La loro parte è fin troppo esilarante per certi versi. Inizia che incontrano il povero e indifeso Kevin che è preoccupato per suo padre da quando il Black Hood sta commettendo tutti questi omicidi e minaccia di continuo i cittadini di Riverdale, soprattutto perché tutte le notti esce e lui non sappia che cosa combini il padre.
Le due amiche ne parlano privatamente al giornale e ovviamente Betty salta fuori che lo sceriffo Keller è Black Hood, mentre Veronica pensa più terra terra e le dice guarda che sicuramente avrà un amante.
Dopo che Betty si intrufola in casa dello sceriffo per cercare le prove della sua teoria alla fine una notte lei e Veronica lo seguono e scopriamo che in realtà ha una relazione con il sindaco McCoy. Ritroviamo anche loro al Pop’s che discutono delle loro due giornate e di come fare per dire a Kevin di suo padre e il sindaco.

La puntata finisce che c’è il telefono del Pop’s che squilla e Pop risponde e finita la telefonata riferisce che era Black Hood che informava tutti quanti che la prova non era stata superata e che dovranno aspettarsi delle conseguenze.

Vi lascio qui sotto i trailer della prossima settimana. Buona Visione!!

Alla settimana prossima con la nuova recensione!!

Come sempre vi ricordo di passare nella nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e nelle nostre pagine affiliate Tutta colpa delle serie TV e Serie Tv News. Ed inoltre passate dai nostri amici di Riverdale – Italia  per restare sempre aggiornati!!