New Amsterdam 3 x 03 “Safe Enough” Recensione

New Amsterdam 3 x 03 “Safe Enough” Recensione
Reading Time: 4 minutes
RECENSIONE PUNTATA PRECEDENTE NEW AMSTERDAM

Questo è il nostro punteggio 4

Commento personale alla puntata

Che cos’è esattamente “abbastanza sicuro” in un mondo devastato da una pandemia globale? Questa è la domanda che lo staff di New Amsterdam è costretto a porsi in questo ultimo episodio piacevolmente low-key, che funziona molto meglio come commento sullo stato attuale delle cose rispetto alla premiere. Lo scomporremo in base al personaggio poiché praticamente tutti avevano alcune decisioni importanti da prendere, e mentre c’erano alcune sovrapposizioni, erano per lo più sottotrame personali che costruivano trame e archi di lunga durata. Quindi, arriviamo a questo, vero?

new amsterdam 3x03 safe enough recensione

Ma ecco cosa è successo nel terzo episodio di new amsterdam

Per prima cosa, Floyd, visto che è come un reggilibro in questo episodio. Ricorderai che sarebbe dovuto tornare a New York solo temporaneamente per aiutare a salvare Vijay, che non si è nemmeno intravisto in “Safe Enough”, quindi questo avrebbe dovuto essere il suo addio. Ma è messo in crisi quando sua madre viene portata in ospedale dopo una caduta e gli viene diagnosticato un diabete ad esordio nell’età adulta. È perfettamente curabile, ovviamente, ma poiché non riesce a farcela da sola, avrà bisogno di cure a tempo pieno. E penso che sappiamo dove sta andando questa scelta di trama, non è vero, gente? 

Floyd, Evie – che è arrivata apparentemente per il supporto, ma in realtà per facilitare un momento dopo – e la sorella di Floyd discutono su cosa fare. Floyd alla fine decide di tornare a San Francisco, ma tornerà in visita il più spesso possibile, cosa che, ovviamente, non ha intenzione di fare, poiché Evie riconosce che New York è la sua casa e che non avrebbe mai dovuto farlo partire. Lei sale su un taxi senza di lui e restituisce l’anello che le ha dato, il che è piuttosto improvviso, ma non possiamo perdere un personaggio importante del genere, vero?

Comunque, Iggy. Il suo problema in “Safe Enough”, a parte il suo disturbo alimentare, che non viene affrontato fino al montaggio dell’ultimo minuto quando si avvicina così tanto per entrare a far parte di un gruppo di supporto e poi imbottigliarlo, è che deve trattare con i suoi pazienti su Internet piuttosto che di persona. Ha a che fare con giovani che stanno già lottando così tanto prima ancora della pandemia, come June, ed essere costantemente intrappolati in casa da genitori comprensibilmente timorosi ma ovviamente prepotenti sta esacerbando tutti i suoi problemi. 

È immunocompromessa e non può tornare nemmeno a una parvenza di normalità, come hanno fatto i suoi amici, e la sta spingendo sempre più verso una profonda depressione. Quando scompare, sia Iggy che i suoi genitori temono il peggio. Successivamente è in grado di trovarla sul lungomare, poiché è lo scenario che ha usato come sfondo Zoom, ed è in grado di metterla in contatto con un gruppo di ragazze della stessa età che sono anche loro immunocompromesse. È del tutto sicuro per loro incontrarsi, o i genitori di June per incontrare altri genitori come loro? Beh, probabilmente non del tutto. Ma è abbastanza sicuro.

new amsterdam 3x03 safe enough recensione

Helen sta avendo un grosso problema da affrontare in questo episodio. Uno dei suoi ex pazienti arriva in ospedale per alcuni esami e scopre che il suo cancro si è metastatizzato e non c’è niente che si possa fare per lei. Come apprendiamo in seguito, ha perso diversi trattamenti chemio vitali che avrebbero potuto salvarla, ma era troppo spaventata per entrare in ospedale a causa del Covid. Questo è ciò che spinge Helen a prendere parte a un PSA organizzato da Dora che Max tenta all’inizio dell’episodio e fallisce miseramente poiché la disonestà di incoraggiare le persone a tornare a New Amsterdam quando è troppo spaventato per portare sua figlia lì è troppo per lui. 

A quanto pare, è troppo anche per Helen, che ha un crollo durante le riprese, insistendo sul fatto che dovrebbero dire alla gente la verità cruda e non filtrata: puoi capire la sua frustrazione, poiché solo poche scene prima aveva dovuto dire alla famiglia della sua paziente che era essenzialmente morta in quanto il respiratore respirava per lei. Fortunatamente, Dora non si perde un’opportunità e fa trapelare il filmato del PSA, che diventa immediatamente virale e realizza ciò a cui mirava l’iniziativa senza la necessità di addolcire la pillola.

La sotto trama di Lauren coinvolge un paziente che viene portato e successivamente salvato da un autista Uber che si rivela essere piuttosto esperto in medicina. Sfortunatamente, ciò si manifesta mentre prende in mano la situazione quando Lauren è altrove, il che porta le due donne a scontrarsi gravemente, anche se è facile vedere Lauren come inutilmente ostile fin dalle sue prime interazioni con questa donna. Quando si rende conto di aver salvato il suo paziente, però, Lauren la rintraccia e scopre che vive nella sua macchina, nonostante l’evidente competenza affinata in Pakistan. C’è molto da approfondire qui riguardo al trattamento degli immigrati negli Stati Uniti – presumibilmente, questa sotto trama continuerà? Speriamo.

L‘episodio 3, si conclude con Max che chiama i genitori di Georgia e chiede di riportare Luna a casa visto che gli mancano troppe “prime volte” – primo compleanno, primi passi. Non vuole più perdere nulla. Potrebbe non essere del tutto sicuro, ma è abbastanza sicuro, e per ora, dovrà bastare.

Voi cosa ne pensate?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page