E’ morto Reg Cathey l’interprete di Freddy Hayes in “House Of Cards”

Reading Time: 2 minutes

Reg E. Cathey, vincitore di un Emmy per la sua interpretazione di Freddy Hayes in House of Cards, è morto all’età di 59 anni. Ad annunciarlo David Simon, con cui l’attore aveva collaborato in occasione di The Wire e della miniserie The Corner.

Il filmmaker ha scritto su Twitter: «Non era solo un bravissimo e talentuoso attore, ma semplicemente uno degli esseri umani più meravigliosi con cui io abbia mai condiviso delle lunge giornate sul set».

Cathey aveva iniziato a lavorare in The Wire a partire dalla quarta stagione nel 2006, apparendo poi per circa venti episodi. La carriera dell’attore è iniziata alla fine degli anni Ottanta con film come Nato il quattro luglio, Quick Change e The Mask — da zero a mito. Tra i progetti per il piccolo schermo che lo hanno reso famoso anche Oz, Law & Order: Unità speciale e Banshee. La fama internazionale è poi arrivata con il ruolo del proprietario del locale Freddy’s BBQ Joint in Sud Carolina in House of Cards, uno dei locali preferiti dal politico Frank Underwood.

Il suo più recente riconoscimento è stato Tyrel di Sebastian Silva , che è stato nominato per il Gran Premio della Giuria al Sundance di gennaio.

Come sempre vi ricordo di continuare a seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e sulle nostre pagine affiliate Serie Tv News, Empire State of Mind e Tutta colpa delle serie TV

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page