Crea sito

Lovecraft Country 1 x 09 “Rewind 1921” Recensione

Reading Time: 4 minutes
RECENSIONE PUNTATA PRECEDENTE DI LOVECRAFT COUNTRY

Questo è il nostro punteggio 4.5

Classificazione: 4.5 su 5.

Commento personale alla puntata

La scorsa settimana in Lovecraft Country, Diana ha superato Topsy e Bopsy, poi ha resistito per combatterli. Ma Montrose la trattenne, il che permise ai malvagi piccantini di tagliarle il braccio, lasciandola in coma. Ora il braccio di Dee è morto e col tempo, lo sarà anche lei. Tic, Montrose, Leti e Ruby non sono riusciti a proteggerla, e ora devono fare tutto il possibile per salvarle la vita. Discutono su chi è la colpa e cosa fare. E quando Tic decide di chiedere aiuto a Christina, pensando di poter usare le pagine come leva, viene a sapere dell’invulnerabilità di Leti. È Ruby che convince Christina ad aiutarli, e Christina coglie l’occasione per assicurarsi la collaborazione di Tic per il suo incantesimo di immortalità.

lovecraft country 1x09 rewind 1921 recensione

Ma prima che Christina faccia l’incantesimo, fa una piccola visita a Lancaster, indossando la pelle di William, e gongola prima di vederlo morire. Non è così soddisfacente come se fosse Dee o qualcuno per cui facciamo il tifo, ma ding-dong la strega è morta, avremo il ritorno di Hippolyta nel Southside in tempo perché Christina usi il suo sangue per resettare la maledizione di Lancaster. Mentre Christina lavora, vediamo Dee come una piccaninny stessa. È stato a nostro vantaggio o anche i personaggi lo hanno potuto vedere? E l’incantesimo l’avrebbe trasformata completamente in una di esse?

Ruby se ne va con Christina dopo che lei aiuta Dee. La loro relazione è strana, ma allettante, sexy e ripugnante allo stesso tempo. Detesto Christina e voglio che perda, ma la rispetto. E amo Ruby e voglio che vinca, ma metto in dubbio le sue scelte. Quando Christina esprime sentimenti veri e promette di non ferire Leti, Ruby la accetta. Ruby poi spegne il supporto vitale di Dell e fa un commento sul fatto che si immaginava sempre di essere una rossa. Ciò suggerisce che è giù con il rapimento e / o l’omicidio di una donna bianca casuale, e ha pienamente abbracciato Christina, la magia e i suoi costi. Anche se Ruby non è direttamente opposta a Tic, a lei non importa assolutamente cosa gli succede, e mi piace che lei lo veda come una perdita accettabile.

E’ il momento di tornare nel passato

Hippolyta decide immediatamente di portare Dee all’osservatorio. Lì ripara la macchina, fa i calcoli necessari e usa il suo potere appena acquisito, come una scheda madre, per aprire un portale per Tulsa nel 1921 , in modo che Tic possa recuperare il Libro degli incantesimi dalla casa della sua famiglia prima che bruci e usarlo per rimuovere la maledizione su Diana. È un sollievo vedere Hippolyta tornata con la sua famiglia e ancora in possesso delle lezioni e degli strumenti che ha acquisito sull’altra Terra (Terra 504). Alimenta la macchina da sola.

lovecraft country 1x09 rewind 1921 recensione

Questo è un episodio emotivamente devastante perché tocca così tante parti dolorose del passato. Montrose è profondamente colpito dal fatto di essere tornato a Tulsa e sta vivendo un disturbo da stress post-traumatico e il senso di colpa dei sopravvissuti, pur sapendo che non può avvertire nessuno o cambiare nulla. Anche se Montrose recita, noi – e Tic e Leti – siamo in sintonia con lui perché possiamo intravedere le percosse che ha subito per mano di suo padre e di George, Verton (William Catlett). 

Montrose è particolarmente vulnerabile nei momenti in cui deve guardare il suo amico, forse il suo primo amore, morire davanti al suo sé passato e presente. Questa è una performance emozionante di Michael K. Williams, ed è un momento toccante tra Montrose e Tic. Tic è principalmente incaricato di impedire a Montrose di cambiare la linea temporale. Quando i passati George, Montrose e Dora sono circondati da aggressori bianchi, Tic si rende conto di essere il misterioso uomo sconosciuto che fa oscillare la mazza come Jackie Robinson di cui parlava sempre suo zio. In un momento del cerchio completo, diventa l’eroe.

Leti ha il compito di proteggere il Libro dei nomi, e quando viene inseguita lungo l’isolato da un branco di ragazzi bianchi con le pistole, sono le persone di Verton e Dora che la proteggono e la prendono. Leti cerca il libro nel caos, ma viene scoperta da nonna Dora e deve spiegarle la situazione in breve tempo possibile, il che si rende conto che la sua famiglia muore stanotte e lei non può cambiarla. Dà a Leti il ​​libro e le parole per aprirlo, e dice “quando il mio pronipote pronipote sarà nato, sarà la mia fede trasformata in carne”

Quindi la stanza è avvolta dalle fiamme. Lei e Leti si stringono la mano e pregano, sullo sfondo di Sonia Sanchez che recita la sua poesia “Catch the Fire”. Mentre la stanza viene invasa dalle fiamme, la telecamera indugia su di lei mentre brucia viva, e rimane finché il suo corpo sciolto non collassa nell’inferno. Questo è il tipo di sofferenza eroica che è difficile da guardare e non sempre si sente potente, anche quando lo è.

Leti onora la famiglia di Dora —Tic — rimanendo con loro, osservando mentre le loro vite diventano cenere e ricordo, ma io odio l’immagine di una donna nera che brucia, specialmente giustapposta a una donna invulnerabile dalla pelle leggermente più chiara. Il fatto che Leti sia di un nero più chiaro non ha giocato abbastanza nelle dinamiche dello spettacolo per me e questo episodio lo mette a fuoco molto nitido. Allo stesso modo, ma non così grave come la scena del linciaggio di Christina, Leti in piedi nel mezzo di un incendio sapendo di essere al sicuro si sente vuota. È scomodo quando tutti in quella casa, tutti quelli che bruciano a morte, sono più marroni di un sacchetto di carta.

Ma torniamo ad Hippolyta e al portale

Hippolyta inizia a perdere il controllo del portale e per un breve momento si chiude, lasciando Montrose e Leti nel passato. Montrose guarda fuori dalla finestra mentre Tulsa brucia e nomina molte vittime reali del massacro. Leti cammina a grandi passi lungo la strada, illesa dal fuoco e non toccata dalle bombe sganciate sul viale. Questa è una scena potente ed emozionante che ci ricorda ancora una volta gli orrori che i neri devono affrontare, la magia non correlata: la violenza e il terrore del razzismo. Hippolyta riapre il portale dando a Leti e Montrose il tempo di tornare e il ceppo le fa diventare i capelli blu. 

Con il Libro dei nomi, possono salvare Diana. E forse, con i secoli di conoscenza di Hippolyta, la più salda presa dei Freeman sugli incantesimi e, si spera, le benedizioni degli antenati, possono usare il libro per proteggersi a vicenda. 

Voi cosa ne pensate?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: