Like Father (Tale Padre) Recensione – Originale Netflix

Reading Time: 3 minutes

Kelsey Grammer e Kristen Bell interpretano un padre e una figlia che non si vedono da diversi anni e che cercano di ritrovarsi e di instaurare un rapporto attraverso una vacanza in una nave da crociera in questa nuova commedia Netflix.

Che ti piaccia o no il nuovo film di Netflix con Kristen Bell e Kelsey Grammer è discutibile, ma non ci sono dubbi che le due star abbiano avuto il tempo di farlo. Interpretando il ruolo di un padre assente e figlia maniaca del lavoro che si riconnettono dopo decenni, i due si vedono nuotare, prendere il sole, giocare a minigolf, mangiare pasti sontuosi, partecipare a uno spettacolo di giochi e cantare al karaoke a bordo di un’enorme nave da crociera Royal Caribbean. Sembra che almeno abbiano ottenuto una vacanza da Like Father.

Non c’è un cliché omesso in questa commedia / dramma eccessivamente familiare scritta e diretta da Lauren Miller Rogen. Bell interpreta Rachel, il tipo di dirigente che riesce a sabotare il proprio matrimonio rimanendo obbligatoriamente al telefono a occuparsi di una nuova marca di patatine. Anche quando il suo sposo annuncia che non può più continuare con le nozze, Rachel scopre che suo padre Harry è lì in chiesa (Kelsey Grammer) lasciando imbarazzato la chiesa. Si scopre che ha abbandonato Rachel e sua madre 26 anni prima e da allora non si sono più visti.

Quando Harry chiama più tardi Rachel quella notte per scusarsi, accetta a malincuore di andare a bere qualcosa con lui. I due diventano così ubriachi che finiscono insieme per la vacanza in crociera sull’oceano che originariamente doveva essere la luna di miele di Rachel.

Guardare padre e figlia che cercano goffamente di divertirsi non è certo roba da ilarità. Rachel lotta per superare il suo risentimento persistente e presta molta più attenzione al suo cellulare di qualsiasi cosa le succeda intorno, mentre Harry cerca invano di tornare nelle sue grazie. Nel frattempo, trova una certa distrazione con il geniale ma accattivante Jeff (Seth Rogen, il coniuge del regista), con cui gode di un breve rapporto.

Non c’è davvero molto di una storia, nonostante un colpo di scena tardivo che coinvolge le motivazioni di Harry che non portano molto peso drammatico. Poche delle gag tirano fuori più che miti risate, forse con l’in-scherzo più divertente che è il personaggio di Rogen che dichiara con entusiasmo che non ha mai fumato marijuana nella sua vita. Lo sceneggiatore / regista riempie gran parte del tempo di esecuzione con scene di Rachel e Harry che si godono la miriade di opportunità ricreative che il viaggio ha da offrire, rendendo il film un vero e proprio spot pubblicitario per la linea di crociera, tralasciando ogni possibile aspetto negativo come il norovirus occasionale. Tutto diventa faticoso come guardare il video di vacanza di un amico, anche se con soggetti più attraenti.

Bell non può fare a meno di essere attraente, anche quando il suo personaggio si comporta in modo odioso. Grammer è abbastanza un professionista del fumetto per non sforzarsi troppo, offrendo una performance rilassata. E anche Rogen sottovaluta, trasmettendo una dolcezza che non mostra spesso sullo schermo.

Ma nonostante la professionalità del talento recitativo, Like Father si sente angosciamente retrogrado. È come se Netflix, nel loro desiderio di soppiantare la televisione in ogni sua forma, avesse deciso di consegnare le proprie versioni dei film mediocri offerti.

TRAILER

CONSIGLIO / SCONSIGLIO

Consiglio per chi cerca una commedia leggera per questa calde notti d’estate e soprattutto per tutti i fan di Kristen Bell

Sconsiglio per chi non ama troppo i cliché classici delle commedie drammatiche

Come sempre vi ricordo di continuare a seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e sulle nostre pagine affiliate Empire State of Mind, Tutta colpa delle serie TV , Serie Tv News e Noi siamo Fanvergent

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page