Crea sito

Le 5 citazioni che hanno reso Marshall Eriksen la persona più buona di New York

Reading Time: 3 minutes

E siamo arrivati alla fine di questa serie di articoli sulle citazioni del cast di How I Met Your Mother. Concludiamo questa catena di articoli con un personaggio che ha dimostrato sempre estrema bontà, altruismo e ambizione, un’ambizione volta a fare sempre del bene e aiutare il prossimo: Marshall Eriksen! Ecco le 5 citazioni che lo hanno reso la persona più buona di New York

1) Tutto per Lily, solo per Lily

Come detto anche nel precedente articolo, l’amore tra Marshall e Lily è uno dei più forti mai visti in una serie tv. Beh certo, nelle prime stagioni abbiamo visto un po’ di situazioni altalenanti tra loro, ma nonostante gli errori commessi da Lily, l’amore che Marshall prova nei suoi confronti è così forte da cancellare qualsiasi torto. Questo dimostra il suo gran cuore

Io ho paura, va bene? Ma quando penso di passare tutta la vita con Lily, di legarmi per sempre, senza altre donne la paura non l’avverto più.

2) Un pizzico di cattiveria

Purtroppo nessuno è perfetto e anche Marshall ogni tanto ha qualche cedimento, e gli piace sbeffeggiare qualche suo amico che si trova in una situazione imbarazzante. In nove anni i momenti più ricchi di tensione che abbiamo potuto vedere in How I Met Your Mother sono stati i cinque schiaffi che Marshall doveva a Barney in un qualsiasi momento. Com’era divertente vederlo fare qualche finta per il solo godimento di vedere Barney sobbalzare!

Se guardi bene, ti è rimasta una traccia, calda e bruciata su una guancia della faccia e senti il sangue come pulsa, le lacrime ti riempion gli occhi. Mi vorresti parlare, ma non ci riesci, mentre cerchi, se tu cerchi, di non piangere… Uno schiaffo t’ho dato e l’hai beccato si. Uno schiaffo ti ho dato ed il polso mi son slogato. L’han visto tutti e, tutti hanno riso e applaudito. Io ti ho steso, con lo schiaffo che ti sei… preso.

3) La passione di Marshall

Tutti ben sappiamo che Marshall ha seguito studi giuridici per diventare avvocato ambientalista. E’ così strano questo contrasto: il mondo rigido e freddo della legge che incontra un normale ragazzo di città, che è buono come un pezzo di pane. I suoi obbiettivi sono tutti in buona fede, vuole fare del bene ed aiutare il prossimo.

Ok, Illeciti di contratto e leggi sul risarcimento dal 1865 al 1923 non è un sottobicchiere! 

4) L’ossessione per il cibo

Alzi la mano chi non è morto di fame quando Marshall ha descritto il panino perfetto. Sconsiglio vivamente di vedere quell’episodio a ora di pranzo e di cena, o se semplicemente siete in astinenza da fast food da troppo tempo, perché quando Marshall descrive quel panino è come se noi stessi lo stessimo mangiando insieme a lui, parola dopo parola, morso dopo morso.

Era di più di un hamburger. Se ripenso al primo boccone, come descrivere quella sensazione paradisiaca. Il panino era come il seno di una dea coperto di lentiggini di sesamo adagiate su un letto di ketchup e senape che si mescolano… A un tratto una piccola cipollina, un pomodoro, una fetta di lattuga sopra un medaglione di carne macinata…

5) Semplicità prima di tutto

Alla fine dei conti, Marshall è un personaggio davvero leggero, semplice, essenziale e senza troppe sfumature. Il bello di lui è che conosce le sue qualità, come riconosce anche i suoi difetti. Infondo, tutti noi vorremmo un amico come lui, una persona davvero speciale.

Sono un fico vero, per questo ne vado fiero! 

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Pubblicato da Vespertine

Salve! Parla Vespertine. Si, Vespertine, proprio come l'album di Björk, il mio preferito. Quest'album è astrattezza e concretezza, il tutto e il niente, il massimo e il minimo. Insomma, Vespertine sono io.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: