fbpx

Le 5 citazioni che dimostrano che Jon Snow non sa nulla

Le 5 citazioni che dimostrano che Jon Snow non sa nulla
Reading Time: 3 minutes

Uno dei personaggi meglio riusciti di Game of Thrones, che purtroppo però ha avuto vita difficile. Jon Snow si è trovato a fronteggiare estranei, regine pericolose e pazze, e offese gratuite (Tu non sai niente Jon Snow). Vediamo di seguito le 5 migliori citazioni di questo personaggio!

1) Jon Snow e il senso di equità

Nei Sette Regni non si fa altro che pensare agli strati della società. E’ ricco, è nobile: va rispettato. Sei povero, sei un senzatetto: puoi anche morire. Questo è il tipo di mentalità che appartiene a svariati personaggi di questa serie, e fra questi non rientra Jon. Il Re del Nord è lungimirante: nelle persone non vede il loro grado sociale, ma il loro cuore.

Mio padre diceva che gli uomini grossi cadono esattamente come quelli piccoli quando gli pianti una spada in mezzo al cuore

2) Jon Snow paladino della giustizia

Mai un doppio gioco, mai un cedimento, mai schierato dalla parte dei cattivi. Jon Snow ha dimostrato sempre coerenza, ha lottato da solo per farsi rispettare e abbattere il nemico, si è alleato con i più buoni per un regime migliore, pacifico, equo. Insomma, il Re del Nord sarebbe il tipo di persona che tutte le suocere adorerebbero!

Io voglio combattere al fianco di coloro che lottano per i vivi. Sono venuto nel posto giusto?

3) La fatidica frase

Un’offesa gratuita dietro la quale si nasconde una grande dichiarazione d’amore. Ne ha avuto di storielle il nostro caro Re, ma nessuna ci ha fatto battere il cuore come quella con Ygritte, un amore impossibile, nato fra una ragazza dura come la roccia e un bravo ragazzo dalle buone intenzioni.

Ygritte: Tu non sai niente Jon Snow.
Jon: Una cosa la so, invece. So che ti amo. E so che tu ami me.

4) Un cognome, mille conseguenze

La vita di Jon è stata difficile anche per il suo cognome, che gli è stato attribuito dato che è nato da genitori sconosciuti. Nonostante questo cognome gli arrecasse un pregiudizio, ha sempre camminato a testa alta, combattuto per il rispetto e l’onore, fregandosene di ciò che gli altri pensavano di lui, fregandosene di essere un bastardo.

Jon: Come mi chiamo?
Sam: Jon Snow.
Jon: E perché il secondo nome è Snow?
Sam: Perché sei un bastardo del Nord.
Jon: Non conosco mia madre. Mio padre non mi ha mai detto il suo nome. Non so neanche se sia viva. Non so se sia la sposa di un nobile o di un pescatore, o di una sgualdrina. E quindi ero lì, nel bordello mentre Ross si svestiva… e non l’ho fatto. Un pensiero mi assillava: “E se rimanesse incinta? E se avesse un figlio? Un altro bastardo di nome Snow. Una vita dura per un bambino.”

5) Fratello, figlio, mentore

All’inizio di Game of Thrones Jon Snow era soltanto il figlio di un uomo importante come Eddard Stark, si allenava, si confrontava con i propri fratelli. Da essere figlio passò ad essere fratello, e per quanto le distanze non consentissero di poter proteggere le sue sorelle, ha sempre avuto una preoccupazione fissa per loro. Oltre a essere un fratello, è stato anche un ottimo mentore, ha gestito eserciti e ha organizzato attacchi che, per la maggior pare delle volte, sono stati vincenti.

Prima lezione: infilzali con la parte aguzza

E voi cosa ne pensate?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Pubblicato da Anto

La mia iniziazione nel mondo delle serie tv l'ho avuta a quattro anni quando la televisione era ancora in 4:3 e trasmettevano settimanalmente gli episodi di Streghe. Grazie alle serie tv e ai libri ho capito davvero cosa significhi sognare per davvero!

You cannot copy content of this page