LE PIATTAFORME ONLINE Recensioni

Locke & Key 1 x 03 “Head Games” Recensione

Reading Time: 3 minutes

Questo è il nostro punteggio 3.5

⭐⭐⭐⭐

Commento personale alla puntata

La ricerca delle chiavi va avanti in questo terzo episodio e soprattutto i ragazzi iniziano a capire come usarle e come usarle a loro vantaggio, soprattutto Kinsley. Per quanto riguarda il passato di Rendell ancora non abbiamo molte risposte, ma abbiamo aggiunto un tassello al passato e cioè Ellie che sembra sapere molto più di quello che ammette e che penso sappia molte cose sulle chiavi, sul pozzo e su Echo, speriamo di scoprirlo al più presto.

Il terzo episodio offre ai personaggi la possibilità di esplorare la loro infanzia e i loro demoni. L’episodio 3 si apre con Kinsey e Tyler che entrano nella mente di Bode. Entrano nella scatola che è un sentiero che conduce a un’enorme stanza colorata: sono nella testa di Bode. Sperimentano ricordi di Rendell in un momento in cui raccontava storie della buonanotte sul mostro marino e il pescatore a Bode. Bode estrae la chiave dopo aver mostrato ai suoi fratelli come bisogna usarla. Mentre Tyler e Kinsey discutono dei modi per proteggere le chiavi, Bode rivela la verità sulla signora del pozzo, ergo Echo.

Per quanto riguarda Echo, vediamo il suo approccio senza pietà mentre è in missione. Trova la casa del famoso tipo che si era ucciso con la chiave nell’episodio 1, e lì ci sono dei bambini che curiosano un po’ in giro. Uno di questi bambini ha una chiave e lei gliela toglie via con la forza e lo lancia sotto un treno dall’altra parte del mondo. Non mi aspettavo una simile brutalità: ma ad Echo non importa affatto di ferire le persone.

Il mondo di Tyler si sta ancora sgretolando nell’episodio 3. Dopo una partita di hockey, entra in una rissa con un ragazzo della squadra avversaria per proteggere sua sorella. Lo porta ad essere una persona che fa paura, mentre sferra troppi pugni contro questo ragazzo. Un flashback mostra che Tyler ha una conversazione con Sam Lesser e che desiderava la morte di suo padre – è ovvio che la morte di Rendell sta consumando Tyler con un senso di colpa che lo lacera ogni giorno che passa.

Kinsey ha problemi suoi in questo episodio, e la pressione di andare ad un potenziale appuntamento con Scot la sta rendendo estremamente insicura. Kinsey decide di usare lei stessa la chiave testa con Tyler che offre il suo supporto. La sua testa sembra un centro commerciale funky con negozi di memoria organizzati in modo molto ordinato, quasi maniacale, ma non potremmo aspettarci altro da lei. Trova i suoi ricordi che hanno a che fare con suo padre e apprendiamo la fine della storia del pescatore e del mostro marino – è stato un bel finale. Ma poi i ricordi continuano a saltare. Ci mostra un ricordo di Tyler che colpisce il giocatore di hockey, ma sembra più brutale dell’evento stesso. I ricordi di Kinsey saltano di nuovo, mostrando il tempo in cui stava proteggendo Bode sotto il tavolo da Sam Lesser, nascondendosi dal pericolo. Improvvisamente, una creatura attacca Tyler e Kinsey riesce a combatterla. Quando i fratelli lasciano la testa di Kinsey, Tyler è davvero ferito.

Un’altra chiave emerge nell’episodio 3; Bode sente una serie di sussurri e trova una nuova chiave con sopra un teschio. Bode gira la chiave in una porta e il suo spirito lascia il suo corpo. Bode fluttua nell’aria e si diverte a volare in aria della notte come un fantasma. Incontra un uomo al cimitero – Chamberlain Locke, che era il bisnonno di Rendell. Bode quindi vede Ellie nella casa del pozzo – sta parlando nel pozzo chiedendo se, una persona di nome Lucas, fosse ancora lì nel pozzo. Quando Tyler torna a casa, trova suo fratello Bode sul pavimento che sembra morto, ma poi Bode ritorna nel suo corpo e fa spaventare Tyler. Quando Tyler mette in dubbio la promessa di Bode di non usare le chiavi, Bode spiega che stava cercando di trovare suo padre.

Mentre ci avviciniamo alla fine di “Head Game”, Kinsey dice a sua madre Nina che non vuole andare ad un appuntamento con Scot perché ha paura di rovinarlo. Non vuole deludere Scot. Nina convince Kinsey ad andare, ma mentre si dirige all’appuntamento, guarda come è entusiasta Scot ma lei ha troppa paura e quindi torna indietro. Kinsey entra di nuovo nella sua testa, ma questa volta da sola.

Questo terzo episodio termina con Nina che guarda gli annuari scolastici; scopre che Sam Lesser era nella stessa scuola in cui Rendell era un consulente di orientamento. Kinsey rimuove la creatura dalla sua testa, la uccide e poi la seppellisce. Echo guarda da lontano.

Voi cosa ne pensate?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi