Grey’s Anatomy: Recensione 17×12 – Segno dei tempi

Grey’s Anatomy: Recensione 17×12 – Segno dei tempi
Reading Time: 3 minutes

Grey’s Anatomy ci offre un “episodio combo” questa settimana: introduce il movimento #BLM e il negazionismo. Nonostante qualche screzio, questo episodio mette al centro l’attualità! Ecco la trama con il nostro commento personale.

Questo è il nostro punteggio: 3,5/5

Trama & Commento Personale

È da qualche episodio ormai che Jackson ha deciso di mettersi in moto per rendere il sistema socio-sanitario più giusto e fondato sull’eguaglianza: difatti, il dottore più sexy del Grey-Sloan si trova nel bel mezzo di una rivoluzione: il Black Lives Matter!
Siamo davvero contenti che questa serie affronti un tema così importante, e lo ha fatto quasi bene, ma ne parleremo fra poco. Intanto, parliamo di ciò che sta succedendo in ospedale: Miranda ha dato la possibilità ai medici di prendersi un giorno di pausa per rilassarsi un po’, ma nonostante questo Maggie vuole comunque andare a lavoro. La cardiologa è ansiosa di iniziare una convivenza con Winston, dato che ormai sono prossimi al matrimonio.

Mentre l’ospedale è inondato oltre da casi COVID anche dai feriti delle manifestazioni per il movimento, tra i nuovi pazienti arriva un negazionista, che viene curato dalla Bailey. In questo episodio il tema del negazionismo viene certamente trattato, ma forse in maniera più arronzata rispetto a quello del BLM (che resta ovviamente un argomento estremamente importante): probabilmente sarebbe stato meglio trattare questo tema (quello del negazionismo) in un altro episodio, ma forse per via della brevità della stagione hanno deciso di concentrare le sue tematiche insieme. Diciamo questo perché la sottotrama dell’episodio, che vede il paziente rappresentare tutti coloro che ad oggi hanno ancora il coraggio di negare l’esistenza del virus, si sostanzia in poche scene e finisce in una maniera che lascia l’amaro in bocca, ovvero la morte del paziente. Sarebbe stato meglio, secondo noi ovviamente, che il personaggio in questione capisse di aver sbagliato e che con il virus si rischia davvero la vita, invece che farlo morire così, in una sorta di amara giustizia. Resta comunque da apprezzare che abbiano voluto affrontare questo tema.

Tornando al movimento BLM, Maggie viene scossa da una terribile notizia: due poliziotti hanno fermato Winston mentre era diretto a Seattle le lo hanno perquisito in una maniera alquanto umiliante. Questa è stata una scena davvero struggente, per niente irreale e che purtroppo accade davvero a moltissime persone che come Winston si sono sentite mortificate. E nel 2021, che succeda ancora questo è demoralizzante.

Considerazioni finali

Meredith ancora una volta è soltanto una comparsa in questo episodio, questo ci fa capire che ormai è diventata necessaria ma non indispensabile. In particolare, è stata necessaria per valorizzare un personaggio come Levi, che ha dimostrato molta competenza e bravura.
Jackson sembra stia vivendo un vero e proprio processo di miglioramento, anche se, sappiamo bene come mai lui si stia comportando in questo modo (chi vuole capire, capisca). Adesso la nostra attenzione è concentrata proprio su di lui: alla fine dell’episodio lascia la città, ma dove starà andando?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Anto

La mia iniziazione nel mondo delle serie tv l'ho avuta a quattro anni quando la televisione era ancora in 4:3 e trasmettevano settimanalmente gli episodi di Streghe. Grazie alle serie tv e ai libri ho capito davvero cosa significhi sognare per davvero!

You cannot copy content of this page