Crea sito

Glee: Recensione 2×05 – The Rocky Horror Glee Show

Reading Time: 4 minutes

Halloween arriva anche al McKinley, e in questa ricorrenza il professor Schuester decide di organizzare la messa in scena di un musical molto famoso ma anche molto controverso: il Rocky Horror. Vediamo insieme cosa succede in questo episodio di Halloween!

Trama

Emma e il Prof Schuester pranzano insieme quando la psicologa della scuola gli racconta delle ultime esperienze con il suo nuovo fidanzato, Carl. In particolare, gli racconta che entrambi sono patiti del Rocky Horror Show e ah Halloween travestiranno i panni di due personaggi del musical per andare a fare dolcetto e scherzetto. Nel tentativo di conquistare Emma, e anche per starle vicino, Will decide di organizzare il Rocky Horror Show con il Glee Club. Ma non è così facile: dato che la trama non è adatta a un gruppo di adolescenti, come non lo sono neanche i personaggi che compongono il cast, il Glee Club dovrà eseguire lo spettacolo con molteplici limitazioni. Intanto Sue viene ingaggiata per scrivere un reportage sulla messa in scena di spettacoli poco adatti per essere riprodotti in una scuola con la possibilità di vincere un Emmy regionale. Per questo, con la scusa di “promuovere l’arte”, decide di aiutare Will con la messa in scena, ovviamente per un proprio tornaconto. Il Prof Schuester decide di coinvolgere Emma nel progetto, ma subito dopo essersi accordati con lei alcuni genitori manifestano la loro contrarietà alla partecipazione dei figli allo show, difatti Mike si tira fuori. Intanto Finn prova estremo imbarazzo per il ruolo che dovrà interpretare: in alcune scene dovrà recitare in biancheria intima e prova disagio per il proprio corpo. Con l’aiuto di Sam e Arty però, riesce a superare queste insicurezze e addirittura decide di girare per scuola in mutande!

Questo gli causa quasi una sospensione, e contribuisce alla cancellazione del musical. Infatti, Will e Carl sono costretti a sostituire due membri del Glee Club (Sam e Mike), e mentre il Prof prova con Emma una scena particolarmente sensuale, Carl lo scopre e affronta Will facendogli fare una figuraccia davanti a tutti i suoi studenti. Per questo Will rinuncia alla messa in scena del musical e confessa i suoi sentimenti ad Emma. In più scopre le vere intenzioni di Sue, che ha già registrato il suo reportage da mandare in onda durante la prima dello show. Quindi decide di affrontarla, ma a seguito di una breve discussione Will capisce di essersi spinto oltre i limiti, e quindi, decide comunque di mettere in scena il musical, ma solo per il Glee Club. Ora è il momento del nostro commento personale!

Commento Personale

Nonostante sia un episodio a tema Halloween, presenta una trama molto particolare. Prima di tutto, abbiamo deciso di recensire quest’episodio anche per ricordare Naya Rivera (qui per le sue migliori esibizioni in Glee), che apre l’episodio con le sue labbra rosse sulle note di Science Fiction Double Feature. La sua voce, come al solito, è meravigliosa e ci mancherà molto. Comunque, tema importante di questo episodio è accettare il proprio corpo con tutte le sue imperfezioni. Finn sa di non avere il fisico perfetto tipico dei quarterback, e questo lo demoralizza molto. Ma ciò che in seguito cercano di dirgli Sam e Arty è proprio il fatto di mettersi in gioco, andare oltre i propri complessi e accettarsi per ciò e per come si è. Questo è di certo un messaggio importante che molti di noi dovremmo tenere bene a mente.

Per quanto riguarda il musical, questo è uno dei primi che il Prof Schuester organizza con il Glee Club, e a parer nostro è anche uno dei migliori date le esibizioni grintose e ricche di suspanse, coerenti con l’episodio a tema Halloween come lo è anche il musical scelto per questo episodio. I costumi sono stravaganti e curati fin nei minimi dettagli: cercando un po’ in giro abbiamo notato che quelli utilizzati nell’episodio sono molto somiglianti a quelli utilizzati nello show originale, ovviamente con le opportune modifiche dato che comunque stiamo pur sempre parlando di una serie adolescenziale. In conclusione, nonostante i mille drammi e “colpi di scena” Glee come al solito non manca di ironia, sarcasmo e satira: anche in questo episodio le battute dei personaggi ci hanno strappato un sorriso e perché no, anche una bella risata (Sue è sempre la solita doppiogiochista! Ma noi la amiamo comunque). Insomma, un bell’episodio di Halloween adatto a chi in questa ricorrenza preferisce l’humor anziché il solito horror.

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Pubblicato da Vespertine

Salve! Parla Vespertine. Si, Vespertine, proprio come l'album di Björk, il mio preferito. Quest'album è astrattezza e concretezza, il tutto e il niente, il massimo e il minimo. Insomma, Vespertine sono io.

You cannot copy content of this page
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: