“Genius” Rinnovato per una terza stagione!!

Reading Time: 4 minutes

Mentre Bernard Williams ha detto: “Il talento è una fiamma. Genius è un fuoco “, secondo (alcune versioni del) mostro di Frankenstein,” Fire bad “, quindi ci chiediamo come reagirà la creatura a questa piccola notizia. In vista della premiere della seconda stagione, incentrata sull’artista Pablo Picasso, National Geographic ha rinnovato Genius per la terza stagione. Ora, la rete ha annunciato che Genius , terza stagione, racconterà la storia della scrittrice Mary Wollstonecraft Shelley, ovvero Mary Shelley, autrice del romanzo gotico: Frankenstein; o, il moderno Prometeo.

Una serie drammatica di antologie con copione del National Geographic, ogni stagione di Genius racconta la storia “non raccontata” degli innovatori più intelligenti del mondo. La seconda stagione, Genius: Picasso, in anteprima su Nat Geo il 24 aprile. Alex Rich interpreta il giovane Pablo Picasso, con Antonio Banderas che ritrae l’artista nei suoi ultimi anni. Johnny Flynn, il giovane Albert Einstein della stagione uno, farà un’apparizione speciale. Samantha Colley, TR Knight e Seth Gabel tornano per la seconda stagione. Protagonista anche Clémence Poésy, Robert Sheehan, Poppy Delevingne e Aisling Franciosi. Casting e una data principale per la terza stagione, Genius: Mary Shelley , sarà annunciata ad una data TBD.

Alla vigilia della premiere di GENIUS: PICASSO , martedì 24 aprile, il National Geographic ha annunciato oggi che la terza stagione della sua acclamata serie di antologie sceneggiate porterà alla luce il creatore di miti e Figura letteraria torreggiante Mary Shelley.

Un brillante pensatore, intellettuale radicale e proto-femminista, Mary Shelley (1797-1851) ha dato vita a una delle storie più durature dell’età moderna quando era ancora adolescente. Frankenstein; o il Prometeo moderno è una storia ammonitrice di ambizione scientifica incontrollata e una meditazione sofisticata sulle istituzioni sociali, la libertà personale e la compassione che ha catturato l’immaginazione e continua ad essere rilevante da quando è stata pubblicata per la prima volta 200 anni fa. Shelley ha magistralmente inventato il genere Science Fiction / Horror con la sua storia di una creatura portata alla vita, successivamente creando il genere Post-Apocalittico con il suo romanzo successivo, The Last Man .

Un intellettuale prodigio ispirato fin dalla tenera età dalla scrittura della sua madre non convenzionale, Mary Wollstonecraft, Shelley era determinato a dimostrare che le donne erano gli eguali intellettuali e creativi degli uomini. Una delle poche donne a sostenersi come autrice durante gli inizi del 18 ° secolo, Shelley ha scritto racconti, recensioni, diari di viaggio e ha dato un contributo prolifico alla prima enciclopedia del mondo, inoltre ha scritto sei romanzi. La cerchia ristretta di Shelley includeva innumerevoli luminari letterari e scientifici del tempo, tra cui Lord Byron, Samuel Taylor Coleridge, Mary e Charles Lamb, Humphry Davy e Leigh Hunt.

Shelley ha incontrato l’amore della sua vita, poeta romantico, scienziato dilettante e ancora sposato, Percy Bysshe Shelley, all’età di 16 anni. Dopo aver perso la verginità di Shelley nella tomba di sua madre, la coppia è fuggita ed è stata scelta da suo padre, la intellettuale radicale William Godwin. Shelley doveva sopportare una vita di tragica disgrazia, guardando tre dei suoi quattro bambini muoiono, perdendo più amici e familiari al suicidio e sopravvivendo al marito, che era annegato in mare. In puro stile gotico, Shelley ha scelto di mantenere il cuore del suo defunto marito dopo la sua morte

La scrittura di Shelley è stata fortemente influenzata dalla grande innovazione scientifica e dalla sperimentazione degli inizi del XIX secolo. Scienziati come Luigi Galvani, Giovanni Aldini ed Erasmus Darwin, nonno di Charles, hanno avuto un ruolo di primo piano nella sua vita. La storia di Frankenstein fu ispirata in parte da una delle più importanti teorie scientifiche del tempo, il galvanismo, lo studio dell’effetto dell’elettricità sui corpi morti di animali e umani.

Mary Shelley trascorse gli ultimi anni della sua vita a essere assistita dal suo unico figlio sopravvissuto, Percy Florence Shelley, prima di morire di un tumore al cervello all’età di 53 anni.

“Frankenstein di Mary Shelley ha lasciato un segno indelebile su generazioni di immaginazioni”, ha affermato Carolyn Bernstein, vicepresidente esecutivo, sviluppo e produzione globale per National Geographic Global Networks. “Altrettanto stimolante è la storia dell’incessante innovazione di Shelley, unita al suo desiderio di vivere secondo i suoi termini non convenzionali nonostante immensi ostacoli sociali e culturali. Non vedo l’ora che la nostra squadra di talento porti in vita la sua storia straordinaria, rilevante e attuale per la terza stagione di GENIUS e rendi giustizia alla sua eredità letteraria “.

“Mary Shelley ha ispirato innumerevoli cineasti con la sua storia del miserabile portato in vita dalla scienza andata male, ma pochissimi hanno pienamente catturato le sue riflessioni sulla società nel mito che ha lasciato dietro di sé”, ha detto il produttore esecutivo Ron Howard. “Pochi conoscono le sue lotte a causa delle disuguaglianze di genere, i suoi scritti aggiuntivi, la sua influenza su altri individui storicamente significativi e sulla società in generale. Mettere in mostra qualcuno come Mary Shelley e il suo incredibile intelletto, compassione e forza d’animo è esattamente ciò che questa serie è per, e non vediamo l’ora di continuare la nostra partnership di successo con National Geographic e Fox 21 Television Studios “.

“La nostra esperienza con Courteney, Carolyn e il team di Nat Geo è stata fenomenale e la nostra premiata stagione ha superato anche le nostre più alte aspettative”, ha dichiarato Bert Salke, presidente di Fox 21 Television Studios. “Il pubblico ha il piacere di assistere al nostro seguito, con una performance trasformativa di Antonio Banderas come il nostro Picasso e una storia avvincente creata da Ken Biller. La scelta di Mary Shelley come soggetto della nostra terza stagione parla dell’incredibile profondità del franchise. Com’è adatto in questo momento per ruotare verso uno dei tanti geni femminili della storia umana, e la storia di Mary è più strana della finzione e incredibilmente drammatica. Non vediamo l’ora di iniziare.”

Cosa ne pensi? Sei un fan della serie TV Genius? Hai intenzione di dare un’occhiata alla seconda e terza stagione di questa serie TV di National Geographic? Fatecelo sapere lasciandoci un commento!!

Come sempre vi ricordo di continuare a seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e sulle nostre pagine affiliate Empire State of Mind, Tutta colpa delle serie TV , Serie Tv News e Noi siamo Fanvergent

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page