Manifest Recensioni

Manifest 2 x 03 “False Horizon” Recensione

Reading Time: 5 minutes

Questo è il nostro punteggio 4

⭐⭐⭐⭐

Commento personale alla puntata

Questa settimana su Manifest, è un concatenarsi di trappole per incastrare un po’ tutti e se qualcosa è andato bene e abbiamo delle risposte per altre trappole e domande dovremmo aspettare ancora un po’. Negli ultimi episodi, sono state le ricerche per capire chi fosse il Maggiore. Ma ora ci sono i credenti e alcuni personaggi aggiuntivi che lavorano per chissà che cosa e che vengono aggiunti al mix di Manifest. Anche se a volte questo può essere un po’ opprimente, fa un ottimo lavoro per riportarci a farci fare nuove teorie perchè ormai abbiamo capito che non tutto e mai come sembra in Manifest. Inoltre continua a fare un ottimo lavoro lasciandoci con il fiato sospeso fino alla settimana dopo.

Questa settimana in Manifest , iniziano le trappole e le bugie. Ben e Vance provano a piazzare una trappola per il Maggiore attraverso Saanvi. Nel frattempo, Michaela riesce finalmente a trascinare il culo di Zeke in tribunale per dargli un’udienza adeguata. D’altra parte, Grace riceve un’altra chiamata, una a cui non ha idea di come rispondere.

Dopo aver scoperto che qualcuno sta inviando informazioni della ricerca di Saanvi al maggiore, Vance crea immediatamente una rete che li condurrà a lei. Il piano è di fornire a Saanvi informazioni false secondo cui un altro passeggero riceve chiamate più forti di Cal. Poi, lasceranno che arrivi al Maggiore e preparino una trappola a Philadelphia.

Sfortunatamente, questo piano implica mentire e usare Saanvi. E Ben non è al cento per cento d’accordo con questa decisione. Tuttavia, Vance gli ricorda che è meglio che resti all’oscuro piuttosto che rischiare inutilmente la sua vita. Quindi, anche se non riusciva quasi a digerirlo, Ben fa quello che gli viene detto di fare. Fornisce le informazioni e osserva Saanvi rallegrarsi per le notizie. Quindi, procede a mentirle.

Oltre a ciò, Saanvi sta anche affrontando alcune questioni riguardanti la sua vita personale e la conosciamo più come personaggio. A quanto pare, avrebbe dovuto salire a bordo del Volo 828 con una persona speciale, Alex. Ma non si è presentato. Fino ad ora, Saanvi ha avuto a che fare con i suoi sentimenti per lui. E in un messaggio che stava cercando di comporre per lui, rivela perché è stata così violenta con lui per tutto questo tempo. Per tutto questo tempo, Saanvi fu ritratta come una vittima da un uomo che la sostenne. Ma in realtà è la terza parte in una relazione. E sebbene Alex non sia stato mostrato nell’episodio, penso che lo vedremo presto in  Manifest.

Nel frattempo, Michaela si sta muovendo per liberare Zeke a partire dda procurargli un avvocato. Questa incessante ricerca la porta di nuovo in una accesa conversazione con Jared. Ma lei rifiuta di rinunciare a questa sua lotta e sopratutto a Zeke. Michaela cerca di chiedere a Jared di fare la cosa giusta, ma è testardo quanto lei.

Ci vuole un po’ di tempo e molti sforzi da parte di Michaela per ottenere finalmente una presa su Zeke. Ma lei lo fa. E per fortuna, lo vede in tribunale un po’ più gradevole dell’ultima volta. Questa volta, anche Michaela ha la possibilità di testimoniare. E lì, rimane irremovibile che è stato tutto un incidente. La sua convinzione di liberare Zeke equivale a gettare Jared sotto un autobus in corsa. E tutto ripaga poiché le accuse di Zeke si riducono a un incidente e viene liberato immediatamente dopo l’elaborazione.

D’altra parte, Grace ha un’altra chiamata. Dopo aver chiacchierato con Erika (Susan Pourfar), un’altra mamma alla sua lezione di yoga, Grace vede un gargoyle sulla macchina di Erika. Allo stesso tempo, sente la sua voce che dice “Apri gli occhi”. Immediatamente, Grace pensa che la chiamata abbia a che fare con Erika. Quindi, lei e Cal la rintracciano.

Quando Grace trova Erika, cerca di avviare una conversazione amichevole. Ma Erika in qualche modo impazzisce e si scusa rapidamente come se avesse paura di qualcosa. La prossima volta che Grace la vede, è fuori dalla lezione di yoga. Prova di nuovo l’approccio amichevole. Tuttavia, Erika non vuole proprio a che fare con lei. A quanto pare, è una delle persone che non crede ai sopravvissuti del volo. E dopo un po’ di discussione con Grace, dice dispettosamente a Grace: “Spero che tu perda quel bambino”.

A proposito di bambini, Olive sembra stare meglio di prima. Ma non è necessariamente una buona cosa. Così com’è, i suoi sentimenti di isolamento nella sua famiglia l’hanno spinta a unirsi ai credenti. Si è persino alzata di fronte alla platea per testimoniare per ringraziare la comunità che l’aveva fatta sentire di appartenere a qualcosa. Ma tutta questa cosa dei credenti non mi ispira per niente fiducia. Niente è mai stato così bello in  Manifest. E penso che Olive prenderà una bella batosta.

Altrove nell’episodio, Ben decide di impressionare alcune persone all’università per un’offerta di lavoro. Per la sua prova, è stato invitato a tenere una lezione su alcune teorie matematiche avanzate. Sulla strada, incontra ancora una volta TJ che lo informa che sarà seduto nella sua classe. Apparentemente, TJ non è l’unico con quel pensiero. Con la notizia di Ben, un passeggero del volo 828, che teneva una lezione, anche altri studenti che non erano nemmeno iscritti a matematica sedevano in classe.

All’inizio della lezione, Ben riesce a deviare facilmente qualsiasi domanda sul volo 828. Tuttavia, iniziano presto ad accumularsi abbastanza rapidamente molte domande che Ben inizia a perdere il controllo. Per fortuna, TJ fa una domanda inerente a uno degli studi di ricerca di Ben e al volo 828. Questo dà a Ben abbastanza spazio per deviare la conversazione sull’argomento e continuare senza intoppi da lì. E dal momento che Ben è riuscito a superare tutto mentre impediva agli studenti di sonnecchiare o tirare fuori i loro telefoni, ottiene il lavoro. Ma attenzione perché…

L’uomo che decide se diventerà di nuovo un professore o meno dell’università è in realtà il marito di Erika. E una volta che i due si incontrano, il marito dice a Erika che ha sistemato con successo la sua trappola. Mentre si allontanano, la telecamera fa una panoramica su una statua di gargoyle in cima alle pareti dell’università. Mi chiedo per chi stiano lavorando questi due.

Successivamente, Ben fa un’altra visita a Saanvi. Non poteva più mentirle, quindi le dice tutta la verità. Ferita, Saanvi lo butta fuori. E dopo aver scoperto che c’era una funga di notizie, licenzia anche il suo assistente di laboratorio Troy. Tutto ciò, oltre al suo fragile stato mentale, la riporta di corsa dal suo psicologo, il maggiore.

Le azioni di Ben potrebbero aver sabotato la loro trappola iniziale. Tuttavia, non è per niente così. In effetti, li aiuta ad andare oltre più di quanto non siano mai andati. In qualche modo, Saanvi riesce a capire chi sia davvero il suo psicologo. Quindi, dopo averle dato alcune informazioni false nella loro sessione, Saanvi ha installato una sua telecamera in laboratorio. Ed ecco, che nella ripresa c’è il dottore che le ha consigliato il maggiore in primo luogo che sta sfogliando i suoi campioni di sangue di ricerca. Fortunatamente, Saanvi ha sostituito in modo intelligente il contenuto delle bottiglie con delle false.

Questa, di per sé, è la prova che Saanvi aveva bisogno per confermare che qualcuno stava rubando le sue scoperte. Inoltre, forse il più grande successo della loro squadra è trovare la vera identità del maggiore. Dopo aver sfogliato le foto dei migliori soldati del Dipartimento della Difesa, Saanvi individua il maggiore che l’ha ingannata per tutto il tempo: il maggiore generale Kathryn Fitz.

Voi cosa ne pensate?

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi. E passate sulla pagina dedicata a questa serie Manifest Italia – Italian Fanpage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.