Criminal Record 1 x 02 “Two Calls” Recensione

Reading Time: 4 minutes

Indice

Recensione puntata precedente Criminal Record

Questo è il nostro punteggio 3/5

Commento personale alla puntata

Criminal Record continua ad essere coinvolgente e teso, anche se il mistero generale sta lentamente iniziando a perdere il suo fascino iniziale, sorprendentemente all’inizio della stagione. “Two Calls” è un po’ pesante per la trama, intreccia molti pezzi di puzzle interconnessi, ma porta comunque a un finale allettante.

criminal record 1x02 two calls recensione

Ma ecco cosa ci mostra il 3° episodio di Criminal Record

L’episodio 2 di Criminal Record , intitolato “Two Calls”, si concentra sull’indagine ossessiva di June sulla morte di Adelaide. È convinta che la prima chiamata anonima sia stata Maria e progetta di collegare lo stesso assassino sia alla morte di Adelaide che a quella di Maria. Nel frattempo, Daniel Hegarty si occupa del caso Maria, combattendo ancora una volta con June nel secondo capitolo della prima stagione.

Continuando da dove si è conclusa la premiere, seguiamo June mentre si fa strada nell’appartamento di Maria. A June viene detto che i rinforzi sono a 3 minuti di distanza. Il detective indaga sull’appartamento saccheggiato di Maria e presto trova l’assassino, che ingenuamente torna a prendere il suo telefono. June insegue l’assassino in un ascensore, dove si impegnano in un combattimento corpo a corpo. È un inizio brutale, poiché June viene strangolata dall’assassino, che alla fine scappa.

Chi ha ucciso Maria De Souza?

In ospedale, June identifica subito l’assassino dalle fotografie: è Clive Silcox. June si rammarica di averlo lasciato scappare, ma Roy promette che continueranno a cercarlo. Il detective ferito si riunisce quindi al suo partner Leo e a suo figlio Jacob. Erano preoccupati che fosse morta.

June non riesce a riposarsi e continua le sue indagini nonostante i suoi ordini. Daniel viene incaricato del caso, con l’assistenza di DI Gearing. June chiede a Daniel se può intervistare Clive, ancora convinta che sia anche lui l’assassino di Adelaide. Daniel e la forza però non hanno ancora trovato Clive. June non può ancora interrogare quell’uomo.

Al lavoro, June ascolta l’audio della telefonata di Maria, convinta che sia lei la stessa donna che la prima volta ha chiamato in modo anonimo la polizia, parlando dell’ingiusta condanna. June si confronta quindi con gli standard professionali. Durante la verifica hanno scoperto che June aveva perquisito otto targhe senza assegnarle a un caso specifico. La Professional Standards non sa che June stava aiutando la madre paranoica, ma questo stupido errore potrebbe metterla in guai seri.

Qual è il legame tra Errol Mathis e Clive Silcox?

Continuando la sua ossessiva indagine, June fa visita alla madre di Errol, Doris, chiedendole se conosce Clive Silcox. Doris è offesa dall’interrogatorio di June e le ordina di andarsene. Sonya chiama più tardi quel giorno, chiedendo perché June sta molestando la povera Doris. June ammette che sta cercando collegamenti tra Clive ed Errol. Sonya poi informa June che Clive ed Errol sono andati a scuola insieme.

L’ossessione di June per il caso l’ha fatta diventare aggressiva e miope. Si preoccupa per le sue azioni e discute del caso con Leo alla partita di football di Jacob. La coppia finisce per litigare sul caso. Leo è preoccupato anche per la serietà dell’audit di giugno. June però dà la colpa di tutto a Daniel.

criminal record 1x02 two calls recensione

Seguendo una nuova pista, June trova il nascondiglio di Clive. È già passato alla prossima vittima. June comunica alla polizia la posizione attuale di Clive e poi attende l’arrivo dei rinforzi. Tuttavia fatica a sedersi e ad aspettare, notando un disturbo all’interno della casa. June irrompe mentre un incendio divampa in casa. June riesce a salvare le due donne intrappolate all’interno e impedisce persino a Clive di uccidersi.

Dopo questo eroico alterco, June torna immediatamente al lavoro. Legge il rapporto patologico riservato di Maria e poi incontra Daniel e Gearing. Daniel è lieto di annunciare che Clive ha confessato l’omicidio di Maria De Souza. June chiede di intervistare Clive stessa.

Perché June vuole interrogare Clive Silcox?

Questo riaccende la faida in corso tra Daniel e June. June vuole intervistare Clive sull’omicidio di Adelaide, ma Daniel non vuole che il caso venga riaperto in alcun modo. Daniel chiede a June qualsiasi motivo significativo per riaprire il caso. June delinea tutti i collegamenti tra i due casi. Daniel però non crede che i due chiamanti fossero la stessa persona.

June porta in primo piano i risultati del rapporto patologico per rafforzare la sua causa, affermando che Maria aveva due vecchie coltellate sul suo corpo. Ciò conferma le dichiarazioni della prima telefonata anonima, che collegano i due. Daniel è però più interessato a come June ha acquisito queste informazioni, sostenendo che il rapporto era confidenziale. June mente, dicendo che ha visto lei stessa le ferite sul corpo di Maria.

Questo acceso dibattito finisce per andare a favore di June. Dopotutto le è permesso intervistare Clive, in una circostanza: non le è permesso menzionare l’omicidio di Adelaide. June infrange comunque questa regola, interrogando Clive con questa unica intenzione. Gearing termina l’intervista prima che June possa porre ulteriori domande.

Spiegazione del finale dell’episodio 2 di Criminal Record

Aggiungendo la beffa al danno, viene poi rivelato che Daniel aveva eseguito un’analisi forense completa delle due chiamate. Si tratta infatti di due persone diverse che hanno effettuato le telefonate. Il caso è quindi chiuso. Roy è deluso dal comportamento ossessivo di June e la spinge a tornare immediatamente agli standard professionali riguardo alle loro preoccupazioni.

La vita di June sembra andare in pezzi. Urla nei bagni. Successivamente, la sua collega Chloe le trasmette alcune informazioni importanti. Circolano voci secondo cui Daniel avrebbe accelerato il rapporto forense. Conosceva i risultati da sempre. Aveva giocato con June per indebolirla e lei era caduta dritta nella sua trappola.

Ora è più determinata che mai a risolvere il caso. June trasmette a Sonya l’audio delle due chiamate. Sonya si rende conto che la prima persona che ha chiamato è ancora là fuori. June promette di ritrovarla poiché ha bisogno di protezione a tutti i costi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You cannot copy content of this page