Articolo preso e tradotto da deadline.com

La prossima terza stagione di Marvel’s Runaways sarà la sua ultima. La terza stagione di 10 episodi della serie Hulu sarà presentata in anteprima il 13 dicembre.

I fan di Marvel’s Runaways non dovranno allarmarsi più di tanto dal fatto che il dramma si possa chiudere senza una chiusura degna: anzi si dice che la storia giunga ad un naturale punto di arrivo alla fine della stagione 3.

Nella stagione 3, i fuggiaschi cercano freneticamente i loro amici catturati Chase, Gert e Karolina. I ragazzi si scontrano con un nemico inarrestabile che ha preso di mira Leslie – o più precisamente, il bambino che sta trasportando. Nico li attira tutti in un regno oscuro in cui il suo sovrano, Morgan le Fay, interpretato da Elizabeth Hurley, è molto più nefasto di chiunque i ragazzi debbano ancora affrontare.

Ecco il trailer finale

Marvel’s Runaways vede protagonisti Rhenzy Feliz, Lyrica Okano, Virginia Gardner, Ariela Barer, Gregg Sulkin, Allegra Acosta, Annie Wersching, Ryan Sands, Angel Parker, Ever Carradine, James Marsters, Kevin Wesiman, Brigid Brannagh, James Yaegashi, Brittany Ishibashi ed Elizabeth Hurley.

Con Runways che termina, il portafoglio rimanente della Marvel a Hulu comprende l’imminente serie live-action Helstrom, coprodotta da ABC Signature, nonché una suite di quattro serie animate collegate: Marvel’s MODOK, Marvel’s Hit-Monkey, Marvel’s Tigra & Dazzler Show  e  Howard the Duck della Marvel –  usciranno nel 2020, culminando in un evento speciale,  The Offenders della Marvel.

Cosa ne pensi? Sei un fan della serie Marvel’s Runaways? Sei triste che la season 3 sia l’ultima? Fatecelo sapere lasciandoci un commento!!


Aiutaci cliccando su “MI PIACE” che trovi qui sopra, é un modo per ringraziarci.

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Articolo preso e tradotto da deadline.com

Netflix ha lanciato un podcast di accompagnamento per The Crown con il creatore Peter Morgan che aiuta a immergersi nel dramma reale.

La piattaforma digitale ha lanciato The Crown: The Official Podcast , un giorno dopo l’ inizio della terza stagione del dramma prodotto dalla Left Bank Pictures. È l’ultima serie di sceneggiature ad avere un podcast ufficiale associato a seguito di podcast per serie del calibro di Chernobyl .

Ospitato dal presentatore britannico Edith Bowman, il podcast segue la serie episodio per episodio, immergendosi profondamente nelle storie e portando gli ascoltatori dietro le quinte con approfondimenti con artisti del calibro di Peter Morgan e direttori del casting Nina Gold e Robert Sterne.

Il podcast è prodotto da Netflix e Somethin ‘Else, in associazione con Left Bank Pictures.

Nel primo episodio, Morgan ammette che non può sopportare il tempo di attesa prima del lancio di una stagione. “Se solo potessimo realizzare queste serie e non dovessimo mai mostrarli perché nel momento in cui esce, è snervante”, dice.

Parla del processo di sostituzione del cast, tra cui Olivia Colman che sostituisce Claire Foy nei panni della regina Elisabetta e Tobias Menzies in sostituzione di Matt Smith come il principe Filippo. 

“O vai con il trucco o la protesi su qualcuno o dici semplicemente che è ridicolo chiedere a qualcuno che ha tra i 20 o i 30 anni di interpretare qualcuno che ha 50 anni. Non puoi attingere a qualcosa dentro di te. Quando sei di mezza età e i primi acciacchi iniziano a far male, hai già fatto così tante cose nella vita… puoi mettere le rughe sul viso di qualcuno ma non riesci a far vedere la fatica o i lividi della vita. Ormai la vita ti ha provato”, ha aggiunto Morgan.

Lo showrunner ha anche inserito la terza stagione di The Crown nel contesto delle guerre in streaming. “In queste guerre di streaming che stanno succedendo dove riconosci cosa c’è in palio per le aziende che lo fanno, diventa molto di più”, ha detto.

https://thecrowntheofficialpodcast.simplecast.com/episodes/episode-1-olding

Cosa ne pensi? Ascolterai anche il podcast? O ti basta solo la stagione? Fatecelo sapere lasciandoci un commento!!


Aiutaci cliccando su “MI PIACE” che trovi qui sopra, é un modo per ringraziarci.

Unitevi alla nostra community su Facebook per parlare con noi e con altri amanti delle serie TV !! Vi aspettiamo numerosi

Press start

Ah, no scusate, questa è una recensione e non un videogioco. Per essere più precisi è la recensione del quinto episodio della seconda stagione di Legacies.

Rewind

Lizzie Saltzman ricorda di aver già conosciuto Hope, anzi, ricorda proprio tutto di lei.

Continua la partita

Quindi si dirige verso Hope Andrea Mikaelson per chiederle spiegazioni, per chiederle come mai sia stata così egoista da pensare che nessuno di loro meritasse spiegazioni e di sapere chi hanno dimenticato. Soprattutto Landon che ora sta portando avanti la sua relazione con Josie perché entrambi hanno bisogno di colmare quel vuoto che hanno lasciato Hope per quanto riguarda lui e Penelope per quanto riguarda lei.

Tempo veloce

Si trovano insieme nella piazza principale di Mystic Falls, luogo in cui non succede mai niente di brutto (parole di Elena, non mie), quando una signora, uscita dalla pozza di magia nera che era finita sull’erba dallo scorso episodio, decide di trasportarle all’interno di un videogioco. Per me sarebbe stato un incubo dato che non sono un’amante dei videogiochi, ho paura di sognare quel posto stanotte.

Giusto perché ho messo il tempo veloce vado dritta al sodo: è un labirinto, la tipa che le ha “rapite” è la guardiana del videogioco, intrappolata lì da tantissimo tempo perché a sua volta fu fregata da una ragazza che a sua volta fu rapita da un’altra ancora e via dicendo. Tutto questo perché il minotauro decise di punire una tipa che non ricambiava. Ti capisco, caro, ma fidati che questo non era il metodo migliore per conquistarla o punirla.

È ambientato negli anni ‘80, ogni volta che le ragazze muoiono tornano al punto di partenza e si ritrovano a dover rifare tutto. Ma perché non mettere aree di salvataggio? Che gioco è? È fatto malissimo!

Ovviamente Hope e Lizzie riescono a morire più volte, ma alla fine del gioco riescono anche a salvarsi uccidendo il minotauro. E meno male, perché altrimenti l’alternativa sarebbe stata che una delle due si sarebbe salvata diventando la nuova guardiana, mentre l’altra sarebbe morta nel labirinto. Inizialmente quest’ultimo passaggio legato alla morte di una delle due non era stato menzionato, ovviamente, quindi Lizzie nonostante l’opposizione di Hope decise che sarebbe rimasta lei come guardiana così che la Mikaelson potesse riuscire a tornare indietro, ma una volta scoperto che l’altra sarebbe morta, decide di distruggere il bracciale che permetteva alla guardiana di proteggersi dal minotauro e la convince ad aiutarle ad uscire, così la giovane Saltzman riesce ad uccidere il mostro che le teneva prigioniere riuscendo a salvare tutte e tre.

Posso dirlo? Amo questa nuova versione di Lizzie e ho amato vedere tutto questo #girlspower, “nessun uomo deve permettersi di decidere il nostro destino e per quale motivo siamo nate”. Ho amato questo messaggio.

Le ragazze riescono finalmente ad arrivare al ballo a tema anni ‘80, Hope becca proprio il momento in cui Landon e Josie decidono di passare la loro prima notte insieme, ma decide di lasciarli andare perché non vuole portare via la loro felicità e perché non deve sempre essere il destino a decidere con chi stare, anche se sono destinati a stare insieme non devono per forza stare insieme.

Quindi passa la serata in compagnia di forse una nuova amica (almeno per ora): Lizzie. Infine viene invitata da Rafael ad una festa privata con gli altri lupi, lui la stava aspettando e l’aveva pure invitata ad accompagnarlo al ballo. Sono quasi certa che nel giro di pochi episodi li faranno stare insieme, Landon ci starà male senza sapere perché, poi ricorderà tutto come Josie e se la prenderà tantissimo con Hope, quanto ci scommettete che le cose andranno così?

II

Rewind

Cambio personaggio di gioco. Scelgo Kaleb.

Kaleb viene svegliato all’improvviso da un MG agitato (io e la mia sveglia la mattina, stesse reazioni). Ora è Milton l’unica persona in grado di vedere Sebastian, il vampiro misterioso di Lizzie, quello che lui dava per inesistente era proprio davanti a lui che gli parlava e gli chiedeva aiuto. Kaleb da buon amico quale è, anziché prenderlo per pazzo gli crede sulla parola. Si scopre che il tipo affascinante d’altri tempi si sta essiccando in una bara di legno nella zona della scuola Salvatore, di lui non si sa niente, ma si sa solo che riesce a farsi vedere dalle menti più fragili per il suo aver assaporato poco e rancido sangue proveniente dalla “scultura” di cui siamo venuti a conoscenza nella prima stagione e che a inizio seconda stagione avevano ovviamente spostato da quel passaggio sotterraneo segreto.

MG vorrebbe aiutarlo a risvegliarsi, senza conoscere la sua vera storia, solo perché gli ha promesso di andare via e “lasciargli” Lizzie Saltzman, mentre Kaleb non è convinto e ne parla con Alaric. quest’ultimo consiglia di lasciarlo dov’è, non sapendo cosa possa aver fatto per essere arrivati a essiccarlo.

Kaleb decide quindi di passare un po’ più sangue a Sebastian così da avere la possibilità di vederlo e parlarci e chiedergli cosa avesse combinato, scopre così che si divertiva ad uccidere le persone e nutrirsi di loro non tanto per fame, ma proprio per sport, quindi decide non solo di non aiutarlo, ma di bruciare pure il suo corpo dopo la festa.

Sebastian però riesce ad apparire nella testa di un altro ragazzo più “debole” e solo, così da farsi aiutare da lui, riesce quindi a vincere e ottenere quello che voleva, a fine episodio lo vediamo salutare MG con un sorrisetto che non mi convince per nulla, e andare via, ancora non ci è dato sapere dove.

Scene inedite del videogioco (esistono scene inedite in un videogioco?)

1. Alaric scopre che l’unico ad aver votato per tenerlo come preside è stato Kaleb, quindi va a chiedere spiegazioni alla figlia Josie. Lei dice che è stato lui a volersene andare non considerandosi adeguato per quel lavoro in quanto umano. Lei voleva solo regalargli la possibilità di staccare dalla scuola e farsi una vita degna di essere vissuta, dato che ormai ciò che voleva fare è riuscito a farlo: creare una scuola sicura per lei e la sorella, e ora che ce l’hanno devono imparare a cavarsela anche da sole.

2. Il preside è Clark? Ecco perché era sparito. Ora però voglio sapere quale sia il suo scopo, perché le creature cercano di arrivare a Landon? Clark non è in combutta con loro dato che da preside avrebbe già potuto fargli qualcosa senza bisogno di aiuti extra. Ma allora sono avversari lui e i mostri?

3. Josie, nell’attesa dell’arrivo di Landon nella sua camera, ritrova il famoso diario stregato che le fu regalato da Penelope prima di andare via, scoprendo così che lui scrisse una canzone d’amore per Hope, quindi decide di aspettare e non fare ulteriori passi avanti nella sua relazione con lui.

Con la speranza di trovare al più presto le risposte a tutti i nostri perché, vi lascio qui sotto il link del prossimo episodio.

Vuoi salvare questa partita prima di uscire dal gioco?

Adele