fbpx

Bafta 2018 ecco chi sono i vincitori

Reading Time: 2 minutes

I BAFTA, sonio i più importanti premi britannici per il cinema, che premiano però film di tutto il mondo, sono stati consegnati domenica sera alla Royal Albert Hall di Londra.

Tre manifesti a Ebbing, Missouri è stato il film della serata, con cinque premi sulle 9 nomination che aveva ricevuto: miglior film e miglior film britannico, miglior attrice protagonista per Frances McDormand, miglior attore non protagonista per Sam Rockwell e miglior sceneggiatura originale. Gary Oldman ha vinto come miglior attore protagonista per l’interpretazione di Winston Churchill in L’ora più buia e Allison Janney quello di miglior attrice non protagonista per Io, Tonya. La forma dell’acqua, che aveva ricevuto più nomination di tutti, 12, ha vinto solo 2 premi: uno per la miglior regia, di Guillermo Del Toro, e l’altro per la miglior scenografia. La miglior sceneggiatura non originale è andata a Call me by your name dell’italiano Luca Guadagnino.

Come già successo ai Golden Globe, la maggior parte degli invitati indossava abiti neri in solidarietà al movimento #MeToo e a Time’s Up, l’associazione fondata da circa 300 donne del mondo del cinema per combattere discriminazioni e molestie. Frances McDormand è stata una rara eccezione con un abito rosso e nero, ma nel ricevere il premio come miglior attrice ha precisato che «Come sapete ho delle piccole difficoltà con il conformismo ma sappiate che appoggio pienamente le mie sorelle vestite di nero». C’era anche Kate Middleton, duchessa di Cambridge, con un vestito verde con una cintura di velluto nero.

Tutti i vincitori

Miglior film britannico
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Miglior film
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Miglior regista
Guillermo Del Toro per La forma dell’acqua

Miglior attore protagonista
Gary Oldman per L’ora più buia

Miglior attrice protagonista
Frances McDormand per Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Miglior attore non protagonista
Sam Rockwell per Three Billboards Outside Ebbing, Missouri

Miglior attrice non protagonista
Allison Janney per Io, Tonya

Miglior sceneggiatura originale
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Miglior sceneggiatura non originale
Call Me by Your Name

Miglior nuovo talento
Daniel Kaluuya

Premio alla carriera
Ridley Scott

Miglior fotografia
Blade Runner 2049

Migliori costumi
Il filo nascosto

Miglior film d’animazione
Coco

Miglior colonna sonora originale
La forma dell’acqua

Miglior make up & hair
Darkest Hour

Miglior montaggio
Baby Driver

Miglior sonoro
Dunkirk

Miglior documentario
I Am Not Your Negro

Miglior contributo britannico al cinema
National Film and Television School

Miglior film d’animazione breve britannico
Poles Apart

Miglior cortometraggio britannico
Cowboy Dave

Miglior film non in lingua inglese
Ah-ga-ssi

Miglior scenografia
The Shape of Water

Migliori effetti speciali
Blade Runner 2049

Miglior sceneggiatore, regista o produttore britannico emergente
Rungano Nyoni (sceneggiatrice/regista), Emily Morgan (produttrice) per I Am Not a Witch

Come sempre vi ricordo di continuare a seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e sulle nostre pagine affiliate Empire State of Mind, Tutta colpa delle serie TV e Serie Tv News

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page