Ecco alcune delle più famose e imperdibili serie TV Teen Drama da vedere assolutamente

Reading Time: 13 minutes

Chi più o chi meno è cresciuto vedendo diverse serie TV di genere TEEN DRAMA, dal più sconosciuto per molti Beverly Hills 90210 al più conosciuto 13 Reasons Why. Io che sono nata e cresciuta a cavallo tra gli anni ’90 e 2000 ho visto l’evoluzione dei teen drama e come è cambiato nel corso degli anni e come comunque resti un genere sempre molto seguito e apprezzato da quasi tutte le età. Va ricordato inoltre che gli attuali teen drama hanno preso molte cose dai loro predecessori, quindi ecco perché dovreste assolutamente vedere i primi teen drama. Allora ecco per voi la mia personalissima classifica dei 10 teen drama da vedere ASSOLUTAMENTE!!!

1) BEVERLY HILLS 90210 (1990 – 2010)
Beverly Hills 902010 rappresenta l’antesignano delle serie teen drama per eccellenza. Brenda (Shannen Doherty ), Kelly (Jennie Garth), Donna (Tori Spelling) e Andrea (Gabrielle Carteris) insieme ai compari Brandon (Jason Priestley), Dylan (Luke Perry), David (Brian Austin Green) e Steve (Ian Ziering) sono il gruppo di ragazzi adolescenziali che vivono in uno dei quartieri più prestigiosi di Los Angeles. La serie è stata una delle prime produzioni della Fox ad essere totalmente indirizzata agli adolescenti e che affronta tematiche sociali (droga, razzismo, maternità, Aids). Per tutti quelli che hanno visto questa primissima serie TV di adolescenti non ci si dimentica di certo i continui tira e molla, triangoli amorosi e tradimenti vari che ci hanno fatto fare il tifo prima per una coppia poi per l’altra come non era mai successo prima di allora. Ancora oggi quando vi trovate a parlare con qualcuno che ha visto questa serie TV potete che chiedere: ma tu eri per Kelly o Brenda? Per Brandon o Dylan? Per Dylan e Kelly? O per Dylan e Brenda? Nota molto importante per questa serie TV è la sua longevità, perché Beverly Hills ci ha accompagnato per ben 10 stagioni, ed è molto raro trovare attualmente altri teen drama che abbiamo una durata così lunga.

2) DAWSON’S CREEK (1998 – 2003)
Tutti quelli che hanno visto la serie sicuramente la prima cosa che viene in mente è la sigla e il famosissimo ANOWANAWEI!!! Eh si dai lo abbiamo tutti cantato così non neghiamo l’evidenza, anche perché era ancora il periodo in cui si guardavano le serie TV in italiano e non si seguiva la programmazione americana. Dawson (James Van Der Beek), Joey (Katie Holmes), Pacey (Joshua Jackson), Jen (Michelle Williams) ci hanno fatto compagnia per ben stagioni (non è longeva come la precedente ma comunque sei sono abbastanza) dove tra amore, amicizia, litigi, tematiche leggere e qualcuna che ci ha fatto riflettere un po’, il teen drama è ben presente in Dawson’s creek e non poteva non essere presente in questa lista a loro dedicata. Oltre a ricordarci la trama come se l’avessimo scritta noi, probabilmente c’è ancora una domanda fondamentale che chiunque si è posto negli anni in cui veniva trasmesso e che tutt’ora ci poniamo se incappiamo in qualcuno che ha visto Dawson’s Creek ma Joey doveva stare con Dawson o con Pacey?!? Nota da tenere ben presente il gran successo che ha avuto e che ha stupito un po’ tutti quanti è da attribuire soprattutto a due ragioni: la prima è per il protagonista Dawson Leary che era il classico nerd un po’ sfigato, per come lo conosciamo oggi, quando ancora però non era di moda esserlo; la seconda i personaggi in alcuni momenti sembrano essere usciti da qualche film di Wood Allen, per quanto possa essere un gran regista ma per un teen drama risulta faticoso dopo un po’ da seguire le vicende dei protagonisti, eppure Dawson’s Creek ha avuto un grandissimo successo e tutt’ora noi lo ricordiamo ancora.

3) ROSWELL (1999 – 2002)
Roswell forse è la meno conosciuta delle serie TV di questo genere. Per chi come me ama film che riguardano gli alieni e che ha visto e guarda X – Files, di certo questa serie TV è da guardare assolutamente. Ovviamente c’è chi crede che gli alieni esistano e chi pensa che siano tutte stupidaggini, ma dopo aver visto Roswell posso assicurarvi che chi di noi lo ha visto oltre a crederci ci speravamo per davvero!!! La trama di Roswell è molto simile ai precedenti telefilm quindi intrighi amorosi, amicizia, tradimenti e chi più ne ha più ne metta. Tutti ci ricordiamo del salvataggio di Liz Parker (Shiri Appleby) che viene salvata da un suo coetaneo, Max Evans (Jason Behr), che ha solo una piccolissima particolarità che lo contraddistingue dagli altri: è un ALIENO, così come lo sono la sorella (Katherine Heigl) e il suo migliore amico (Brendan Fehr). Rispetto alle precedenti serie TV Roswell dura solamente 3 stagioni, per la gioia di tutti coloro che l’avevano apprezzata fin dal primo episodio, perché purtroppo alla fine della prima stagione la Warner Bros aveva deciso di cancellare la serie ma per fortuna c’erano dei fan agguerriti che hanno combattuto e almeno abbiamo avuto un finale degno di nota. E voi che dite credete agli alieni? Beh se la risposta è si allora andate a recuperare questa serie TV.

4) THE O.C. (2003 – 2007)
Anche in questo caso la prima cosa che ci viene in mente è la sigla, CALIFORNIAAAAAAAA! Here we come!!! E ogni volta che la sentiamo ci fa venire in mente Ryan (Ben McKenzie), Seth (Adam Brody), Marissa (Mischa Barton) e Summer (Rachel Bilson) e vuol dire fare un tuffo negli anni del liceo anche se non è chiaro se i nostri oppure quelli dei nostri amati protagonisti. Ryan Atwood è il ragazzo di Chino più fortunato del mondo, forse la frase può sembrare alquanto assurda visto che il suo è un passato problematico. Ryan, infatti, viene accolto nella famiglia Cohen, una delle famiglie più famose della televisione. L’ironia di Seth Cohen, la figura materna talvolta fragile di Kirsten (Kelly Rowan) e l’impeccabilità di Sandy (Peter Gallagher) sono rimaste nel cuore dei molti fan. Ad Orange County tutte le scappatelle e le bravate adolescenziali sono permesse. Anzi forse è meglio dire che sono all’ordine del giorno! E molte volte tutto si risolve per il meglio o per il peggio durante le famosissime e sontuose tipiche feste californiane!! Molti di noi hanno sperato di poter vivere la vita dei protagonisti di The O.C. almeno una volta. Feste sulla spiaggia, case incantevoli e sempre qualcosa di emozionante da fare. Per di più, vivere in una dependance come quella che la famiglia Cohen ha offerto a Ryan non sarebbe stato un così grande sacrificio! Ma anche qui come in altre serie TV c’è una domanda che ancora aleggia tra di noi perché hanno dovuto far morire Marissa Cooper? The O.C. ci ha accompagnato per ben 4 stagioni,forse alcuni episodi sono stati quasi inutili, ma in fondo volevamo vedere un lieto fine per i nostri amati protagonisti!!

5) ONE TREE HILL (2003 – 2012)
Anche per One Tree Hill la prima cosa che ci viene in mente è la sigla e ogni volta che sentiamo la canzone I Don’t Want To Be di Gavin DeGraw. La storia narra di un gruppo di ragazzi la cui amicizia cresce a vista d’occhio nel corso del tempo, fino a farli divenire quasi indivisibili. La storia di Lucas (Chad Michael Murray), Haley (Bethany Joy Lenz), Brooke (Sophia Bush), Peyton (Hilarie Burton) e Nathan (James Lafferty) ci ha appassionato e ci ha fatto ridere e commuovere assieme a loro, facendoci quasi credere di vivere assieme a loro nella piccola cittadina di Tree Hill. One Tree Hill come ogni serie teen drama che si rispetti ci regala delle ship spettacolari: da Leyton (Lucas e Peyton) a Brucas (Brooke e Lucas), Naley (Nathan e Haley), Jeyton (Peyton e Jake) fino ai Brulian (Brooke e Julian) e infine i Clin (Caly e Quinn), che al solo pensiero ci vengono gli occhi a cuoricino e riviviamo ogni singolo momento e stato d’animo che ci hanno accompagnato queste innumerevoli ship!!! Ma oltre gli intrecci amorosi altri aspetti risultano essere importanti a Tree Hill come la musica e il basket. Sulla scia lasciata da Dawson’s Creek, One Tree Hill ha approfondito anche il lato femminile delle relazioni, un aspetto che non è così comune come ci viene da pensare a molti show di quel periodo, ma che è poi diventato mainstream. One Tree Hill ci ha accompagnato per ben 9 stagioni (quasi longevo come il suo predecessore Beverly Hills 90210), passando dall’età adolescenziale all’età adulta dei nostri protagonisti. Nota importante e particolare tutti i titoli delle puntate sono i titoli di canzoni, band e album musicali. Quindi perché non recuperare una serie TV che ci fa anche apprezzare uno sport diverso da quello a cui siamo abituati e soprattutto ci fa conoscere diversi tipi di musica.

6) VERONICA MARS (2004 – 2007)
Veronica Mars (Kristen Bell) non è un’adolescente come le altre. Infatti non è come tutte le altre protagoniste femminili a cui ci hanno abituati i telefilm precedenti dove le ragazze nel tempo libero leggono riviste di gossip, spettegolano con le amiche, vanno a fare shopping. Veronica fa tutt’altro per passare le sue giornate da adolescente e cioè aiuta il padre nella sua attività di investigatore privato e spesso si ritrova a fare i conti con tradimenti e truffe nel tentativo di far venire a galla la verità.
Non ha nessun problema a dimostrare con i fatti quanto sia diversa dalle sue coetanee e già lo capiamo dalla prima puntata quando è l’unica a slegare il povero Wallace (Percy Daggs III) dal palo nel cortile della scuola. È una ragazza tosta che ci insegna a non lasciar mai perdere nonostante le ferite subite in passato. È stata abbandonata dalla madre, violentata ad una festa dopo essere stata drogata e, soprattutto, la distrugge non riuscire a dare un senso alla morte della sua amica Lilly (Amanda Seyfried). I suoi “amori” ci hanno fatto battere il cuore e per amori non vogliono intendere solo le sue relazioni amorose, anche perché visto che non è solo quello Veronica Mars, ma la storia tra lei e Logan (Jason Dohring) è quella che ci ha fatto battere il cuore a tutti noi e che abbiamo sperato fino alla fine che si realizzasse; ma anche la sua passione per eccellenza: i suoi appostamenti da detective navigata, con la sua fotocamera e tutti gli attrezzi del mestiere che ci facevano solo dire go Veronica, fai uscire allo scoperto la verità anche sta volta!! E noi tutti grazie a Veronica abbiamo desiderato almeno una volta di voler diventare un detective. La serie, purtroppo, è stata cancellata nel 2007, dopo solo 3 stagioni. Ma nel 2013 Rob Thomas (l’ideatore), Kristen Bell e i fan hanno co – finanziato la realizzazione di un film dedicato alla giovane investigatrice. Il film del 2013, poi, è stato un vero e proprio tuffo nel passato, un tuffo che tutti noi aspettavamo da moltissimo tempo perché c’erano ancora dei punti lasciati in sospeso.

7) GLEE (2009 – 2015)
Chi non ha mai desiderato che esistesse un Glee Club anche nella sua scuola? Uno degli aspetti che più ci piaceva era il fatto che ogni personaggio avesse una personalità differente dagli altri e soprattutto ben definita. All’interno del Glee Club abbiamo ritrovato la ragazza egocentrica, la diva, la timida, l’esuberante ragazzo gay, il nerd, lo sportivo tutto ciò che avevamo messo da parte nella visione di Veronica Mars è ritornato a pieno titolo in Glee. All’interno del club Rachel Berry (Lea Michele) è la star del gruppo e con la sua presunzione e brama di primeggiare risulta antipatica a tutti, il suo atteggiamento nasconde in realtà una profonda insicurezza, come accade anche per i suoi compagni.La figura di Finn (Cory Monteith) riuscirà ad unire tutti i protagonisti del Glee Club, proprio come ha fatto Dawson nella sua Capeside, e grazie a lui ognuno dei protagonisti prenderà coscienza di sé e crescerà molto sia professionalmente che umanamente. A suggellare il tutto c’è la musica, che accompagna ogni puntata di questo teen drama. Oltre la musica che è stato il perno principale della serie TV, molti sono stati anche i temi trattati tra quali la discriminazione razziale e non, tematiche LGBT, la disabilità, sempre affrontate anche con un pizzico di ironia. Moltissime inoltre sono state le guest star che sono passate nel corso dell’intera serie TV, questo solo per dire il gran successo che ha avuto questo teen drama. Questo coraggioso progetto di Ryan Murphy, Brad Falchuk e Ian Brennan è durato per ben 6 stagioni, questo soprattutto a causa della morte di uno dei protagonisti Cory Monteith, al quale fu pure dedicato un intero episodio nella quinta stagione. E qui per tutti noi amanti del Glee Club scende una lacrimuccia nel ricordare quel triste giorno in cui scoprimmo che era morto Finn. Io comunque vi consiglio di vederla, soprattutto, visto che siamo quasi vicino a Natale, di guardare gli episodi natalizi che sono davvero spettacolari, vi lascio un anticipo sperando di incuriosirvi!!!!

8) PRETTY LITTLE LIARS (2010 – 2017)
La domanda che ha spinto fan di tutto il mondo a seguire con dedizione Pretty Little Liars è stata: chi è -A?
Spencer Hastings (Troian Bellisario), Aria Montgomery (Lucy Hale), Hanna Marin (Ashley Benson), ed Emily Fields (Shay Mitchell) sono quattro ragazze che vivono a Rosewood. Si riavvicinano un anno dopo rispetto alla scomparsa della ragazza più popolare della scuola e loro amica Alison DiLaurentis (Sasha Pieterse). Dal momento in cui si riavvicinano iniziano a ricevere messaggi misteriosi da parte di un mittente misterioso che si firma “A”. La minaccia di diffondere segreti più profondi non è il peggio che le ragazze si trovano a dover affrontare. Pretty Little Liars, rispetto a tutte le altre serie TV, non è un teen drama incentrato solamente sull’amore, si può quasi dire che abbia delle tonalità che vertono sul thriller e crime, in quanto le ragazze sono sempre alla ricerca di capire chi sia la misteriosa persona che si nasconda dietro ai messaggi e che si firma -A. Le protagoniste crescono nel corso delle stagioni, affrontando la maggior parte delle volte delle situazioni decisamente irrealistiche, ma che in qualche modo ci sembrano quasi possibili visto la realtà attuale in cui stiamo vivendo. Nota importante è il fatto che essa sia diventata la serie TV più twittata e anche una delle più fashion, dove anche i vestiti danno un tocco in più, tralasciando forse quelli di Aria (per chi ha visto la serie capirà di cosa parlo)! E’ stata la serie che ha ricevuto un’ottima accoglienza da parte del pubblico, specialmente negli ultimi anni. Infatti ha vinto quattro People’s Choice Awards (uno nel 2012, uno nel 2014, uno nel 2015 ed uno nel 2016), e ben 38 Teen Choice Awards: tre nel 2010, tre nel 2011, cinque nel 2012, sette nel 2013 (edizione in cui la serie ha vinto tutti i premi per cui era stata nominata), sei nel 2014, sei nel 2015, sei nel 2016 e due nel 2017. Pretty Little Liars è forse la serie TV più trash che io abbia visto e seguito eppure come molti abbiamo voluto restare fino alla fine insieme a lei, per scoprire chi fosse -A, anche perchè la serie è durata ben 7 stagioni e abbiamo visto ben 3 diverse – A differenti!!

9) TEEN WOLF (2011 – 2017)
Teen Wolf si può inserire insieme alla già citata prima Roswell, nelle serie TV teen drama ambientate in un mondo parallelo o per lo meno fantasy, rispetto a tutte le altre che sono ambientate nella realtà in cui ogni adolescente vive e deve fare i conti. In questo caso il protagonista è il giovanissimo Scott McCall (Tyler Posey) che passa da essere un adolescente qualunque, quasi uno sfigato, a un licantropo prestante e sicuro di sé. Il cambiamento di Scott non è il frutto di un lungo e faticoso cammino di maturazione, come succede per tutti gli altri protagonisti delle altre serie TV , anche se Scott a causa di questo cambiamento dovrà volente o nolente crescere più in fretta e tutto questo a causa di un morso di Peter Hale. Per Scott non è sempre semplice riuscire a bilanciare la sua nuova identità con la sua vita quotidiana da teenager, le sue amicizie e gli amori. Da un lato la sua nuova condizione significa aver più “successo” nell’ambiente scolastico tra la lacrosse e la storia con Allison (Crystal Reed) ma ha anche risvolti negativi, in quanto non sempre riesce a gestire la rabbia. Per fortuna c’è Stiles (Dylan O’Brien) che cerca di aiutarlo a controllarla. Non tutti sanno che la serie è il secondo adattamento televisivo del film “Voglia di vincere” (1985). Jeff Davis, il produttore esecutivo di Teen Wolf, aveva in mente di realizzare qualcosa di più dark e sexy rispetto al prodotto di partenza, più simili a quelli del film “Ragazzi perduti”. L’affiancamento del direttore australiano Russell Mulcahy aggiunge un tocco horror ad una serie che aspirava a restare nel territorio del thriller. Inoltre secondo Davis, tutto iniziava come un’idea di rendere omaggio anche al film “Stand by Me”. Ed infine venne ispirato anche dalle creature del film “Il labirinto del fauno” di Guillermo del Toro, giudicandole bellissime, raffinate e spaventose allo stesso tempo. Questa serie TV ci ha accompagnato per ben 6 stagioni, di cui la quinta e la sesta stagione sono divise in due parti.

10) 13 REASONS WHY (2017 – OGGI)
Ed arriviamo ai giorni nostri una serie TV che ha avuto successo più per le critiche ricevute che per la sua professionalità nel rappresentare una tematica così tabù da spaventare tutto il mondo perché finalmente viene affrontata nun teen drama. Hannah Baker (Katherine Langford), studentessa liceale, decide di togliersi la vita, ma prima di farlo registra 13 cassette in cui spiega le sue ragioni. In ogni cassetta viene nominata una persona ritenuta da lei colpevole e vengono raccontati comportamenti ed episodi responsabili del suo suicidio. Questa è la trama della serie TV ideata da Brian Yorkey ed esordito su Netflix. I tredici motivi che Hannah registra e per i quali giunge a togliersi la vita si legano profondamente a tematiche come il bullismo, il mondo del web e la difficoltà nel comunicare che ormai aleggia tra gli adolescenti, i primi amori e le prime delusioni. Hanna chiedeva aiuto, anche se non così esplicitamente come potremmo pensare, ma nessuno era stato abbastanza attento e nessuno era stato in grado di darle una mano. Registrare quelle cassette è stata la sua vendetta, facendo così sentire in colpa tutti quei ragazzi che mai avrebbero pensato di aver contribuito alla sua morte, ma la verità è che chi aveva determinato la sua morte era, più di tutti, una sola persona: se stessa, dilaniata dal suo senso di colpa. Per ben due volte le sue azioni hanno provocato del male irreparabile ad alcune persone e lei questo non poteva perdonarselo. Consiglio a tutti di vedere questa serie TV anche a chi ha già passato l’età teen, perché fa riflettere anche noi adulti sul tematiche che non vogliamo affrontare.

Ecco qui la mia personale classifica sulle serie TV di genere teen drama, spero che vi sia piaciuta e a qualcuno abbia divertito ricordare alcune delle più vecchie. Qualsiasi commento su la lista e se magari pensiate mi sia dimenticata una fondamentale serie TV scrivetelo qua sotto e ne potremmo parlare assieme. Ma soprattutto vi ricordo che per rimanere aggiornati su tutto ciò che succede nel mondo delle serie TV di seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e sulle nostre pagine affiliate Tutta colpa delle serie TV e Serie Tv News

Vi potrebbe anche interessare:

http://desperateseriesaddicted.altervista.org/marvels-runaways-un-sogno-teenager-2017-delle-serie-tv/

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara

Nata nel lontano 1988... Da sempre ho seguito diverse serie TV tra cui Buffy il mio più grande amore, One Tree Hill, Streghe e davvero molte altre. Nel corso degli anni ho sempre ampliato la visione di diverse serie TV e ormai sono davvero una telefilm addicted per eccellenza. Non ho un genere che prediligo ma bensì deve piacermi la trama ed è per quello che guardo ogni pilot di quasi tutte le nuove serie TV... Spero che il mio modo di scrivere vi piaccia e vi faccia appassionare alla serie TV tanto quanto ne sono appassionata io...

You cannot copy content of this page