9-1-1: Recensione 1×01 “Emergenze”

Reading Time: 3 minutes

9-1-1 è una serie televisiva mandata in onda agli inizi di quest’anno, ed è creata dal pluri-premiato (e amato) regista Ryan Murphy. La serie permette agli spettatori di dare uno sguardo ravvicinato al mondo delle emergenze di Los Angeles, in cui sono coinvolti cittadini, poliziotti e vigili del fuoco. Vediamo cosa succede in questo primo episodio!

La serie si apre da subito con la definizione della parola Emergenza, definizione che viene spiegata da Abby Clark, ovvero colei che si occupa delle chiamate d’emergenza al 9-1-1. Spiega che esistono due tipi di emergenze: quelle personali, dove subentrano problemi familiari, e quelle di lavoro, dove invece entra il gioco la vita delle persone in pericolo.

Ed è proprio su questo che verterà la prima puntata, e credo proprio anche l’intera serie: durante il pilot di 9-1-1, scopriremo la vita e la professionalità di Athena Grant, un’astuta poliziotta con una relazione decisamente burrascosa, e di Bobby Nash, alle prese con la propria squadra di pompieri composta da alcuni agenti competenti… e altri decisamente no!

Ho scoperto questa serie grazie a New York, dato che la sua locandina era riprodotta su uno dei più grandi schermi di Times Square, e devo ammetterlo: ero decisamente pronto a massacrare questa serie. Non so il perché, ma avevo basse aspettative al riguardo, ma dopo nemmeno pochi minuti dall’inizio subito è riuscita a conquistarmi, con il dolce alternare la vita privata degli agenti delle emergenze con il loro lavoro e la loro professionalità. Ryan Murphy riesce ancora una volta a fare centro!

Credo che più fra tutti sia stato il personaggio di Abby a conquistarmi, in particolare ho adorato la sua professionalità nel riuscire a non mischiare ciò che è la sua vita privata con il suo lavoro, che tra l’altro riesce a svolgere in maniera impeccabile. I colpi di scena non mancano, e i momenti più drammatici non sono nemmeno troppo pesanti da reggere, ma quasi piacevoli, come se fossero proprio i personaggi a parlarci di sé e dei loro problemi più profondi.

 


Questo episodio pilota non può non guadagnarsi un meritatissimo cartellino Verde:

Le mie basse aspettative sono state completamente distrutte. La serie vale davvero molto dato che comunque descrive una realtà che non tutti conosciamo, e trasporta lo spettatore all’interno delle vite di grandi eroi che salvano la vita a centinaia di persone ogni giorno, ma che scoprendoli fino in fondo, risulteranno persone davvero uguali a noi.

 

 

Come sempre vi ricordo di continuare a seguirci sulla nostra pagina Facebook Showteller – Desperate Series Addicted e sulle nostre pagine affiliate Empire State of Mind, Tutta colpa delle serie TV e Serie Tv News

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Faty Quarantino

since 1998.... sono appassionata di libri, film, ma soprattutto serie tv. di cui amo parlare .. è inutile specificare che posso guardarne a centinaia.

You cannot copy content of this page