13 Reasons Why 3 x 03 “The Good Person Is Indistinguishable from the Bad” Recensione

La notizia della morte di Bryce si diffonde in tutta la Liberty High, con Clay e Ani ora più determinati che mai a scoprire chi vorrebbe non solo ferire Bryce, ma ucciderlo. Dopo aver parlato con Zach, Ani e Clay si rivolgono alla persona che molto probabilmente vorrebbe che Bryce sia morta: Jessica. 

Ani e Jessica sono amiche, con Ani che funge da responsabile della sua campagna durante la sua vincente campagna presidenziale. Nonostante ciò che Ani racconta alla polizia – o a chiunque stia raccontando questa storia – Ani, infatti, sapeva che lo stupratore di Jessica era Bryce. Ha anche visto Jessica confrontarsi con Bryce, dopo il processo, per dirgli che sta andando davvero tutto molto bene nonostante lui abbia rotto qualcosa in lei quando l’ha violentata. Bryce non si scusa esattamente con Jessica, ma ammette che le cose sono andate “troppo lontano” con lei, Hannah e il resto dei suoi sopravvissuti. 

Non è abbastanza buono per Jessica: lei lo chiama uno “psicopatico” e se ne va. Dato che Ani sa che Bryce ha scritto a Jessica quella lettera prima della sua morte, sospetta che forse Jessica abbia avuto una forte reazione alle scuse di Bryce – e forse lo abbia persino ucciso. È una teoria sottile, ma Ani ha un’altra strada nella teoria di Jessica è un assassino. Nei flashback, viene rivelato che Jessica si è confidata con Ani per il cattivo sesso che stava facendo con l’allora fidanzato Alex. Non si sentiva più come se il suo corpo le appartenesse più. Ani dice a Jessica di comprare alcuni vibratori ed esplorare il sesso in quel modo. Lo ha fatto Jessica ed è andato tutto bene. Tuttavia, ha ammesso ad Ani che c’era una parte dell’esperienza che non sembrava così salutare: il fatto che stava fantasticando su una persona cattiva per lei, che poteva aiutarla a “riscrivere” la storia che circonda il suo stupro. 

Ani e Clay credono erroneamente che la persona con cui Jessica si è legata fosse Bryce…. Potrebbero essere i peggiori investigatori del mondo, perché chiunque abbia una mezza cellula cerebrale funzionante potrebbe metterlo insieme: ovviamente, è stato Justin con cui Jessica ha esplorato la sua sessualità. Ciò ha portato ad alcuni rapporti sessuali particolarmente piccanti, praticamente ovunque. (Il bagno da Monet! Il letto di Clay! Scuola! In nessun posto è vietato!) Jessica finisce la storia con Alex – “Questo deve essere fatto”, dice dopo essere stata a letto con il suo ragazzo che è stata particolarmente brutta – e improvvisamente siamo tornati a Jessica e Justin 2.0.

Tutto questo viene rivelato dopo che Clay e Ani – che sono sospettosi di Jessica – la seguono al motel dove si sta incontrando con Justin. Clay e Ani entrano, le pistole in fiamme, pronte a mentire alla polizia (il loro passatempo preferito in questi giorni) per proteggere chiunque di loro abbia davvero ucciso Bryce. Clay è sospettoso del fratello Justin, perché Clay sa che anche Justin ha affrontato Bryce ad un certo punto dopo il ballo di primavera, in cui Bryce ha rivelato di sapere tutto sulla copertura di Tyler della banda. Eppure Justin e Jessica sono totalmente innocenti, almeno perché non hanno ucciso Bryce. Se Justin è colpevole di qualcosa, è qualunque cosa stia succedendo con il suo ex-patrigno Seth (Matthew Alan) che si è drogato, che si presenta fuori dalla casa di Clay per parlare. Justin dice che ucciderà Seth se lo troverà di nuovo a casa sua … ma perché è lì per cominciare?

Mentre questo dramma turbina, lo stato mentale di Tyler appare sempre più fragile. Gioca secondo le regole che i suoi amici hanno fissato per lui – non gli è mai stato permesso di essere solo – e sembra convinto che non sarà mai più veramente felice. Il consigliere scolastico gli dice di avere fede, ricordando a Tyler che il cambiamento può avvenire in modo così sottile, che sembra che non stia affatto accadendo. Tyler alla fine si rende conto che potrebbe essere in grado di essere felice nella palestra di boxe con Tony, dove si ritrova a fare un combattimento libero per la prima volta. Tyler, tuttavia, lancia una bomba su Tony più avanti nell’episodio. Chiede come Tony e Clay si siano sbarazzati delle sue pistole; Tony ricorda a Tyler che non dovrebbe mai conoscere queste informazioni. Tyler lo sta chiedendo solo perché, beh … non ha dato loro tutte le sue pistole. Ne ha uno in più nella sua stanza e deve eliminarla, rendendosi conto che non avrà mai bisogno di usarlo. Tony è naturalmente sospettoso (nessuno pensava che questo fosse un grosso difetto nel loro piano Tyler sin dall’inizio?) Aspetterà fuori casa di Tyler, nel caso in cui succeda qualcosa. A meno che non sia già successo qualcosa. 

Alla fine dell’episodio, Tyler scatta le foto della scena del crimine di Bryce, morto nel fiume … rivelando che ha una ferita da arma da fuoco dietro la nuca. Qualcuno ha sparato a Bryce – e la pistola di Tyler è proprio lì accanto a lui. Potrebbe essere questa l’arma del delitto, ed è colpa di Tyler? Con 10 episodi rimasti nella stagione … probabilmente no. Tuttavia, Tyler potrebbe avere più segreti di quanto non ci aspettiamo.

Commento personale alla puntata

Altro episodio centrico e questa volta al centro c’è proprio Jessica, la persona che forse aveva più ragioni di tutti a voler uccidere Bryce. Ma dopo l’investigazione di Clay ed Ani, che non sono certamente i migliori poliziotti del mondo, scopriamo che lei non centra niente con la morte di Bryce. Continuano così le indagini di Clay ed Ani, chissà chi sarà il nuovo sospettato al momento il più papabile sembra essere Tyler. Voi cosa ne dite?


Aiutaci cliccando su “MI PIACE” che trovi qui sopra, é un modo per ringraziarci.

COME SEMPRE VI RICORDO DI CONTINUARE A SEGUIRCI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
SHOWTELLER & DRAMAADDICTED

Precedente Bluff City Law - Primo sguardo. Successivo New Amsterdam 2 stagione: i membri del cast Ryan Eggold, Janet Montgomery e Freema Agyeman parlano del ritorno del dramma medico americano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.